Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996

  1. #1
    Special User
    Data Registrazione
    08-01-2010
    Messaggi
    19

    Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996

    Nella stagione invernale 1995-96 abbi l'ooportunità di lavorare come fotografo a bordo della Monterey della MSC, una nave costruita negli USA nei primi anni '50 che passo' alla Starlauro nel 1990. Nel corso di tutti questi anni cambio' diversi proprietari ma sempre americani, gli itinerari erano per
    lo piu' partenze da San Francisco direzione Honolulu alle Hawaii e l'Australia. Nel 1990 percio' divenne "italiana" sebbene la compagnia Starlauro e l'attuale MSC da molti anni battono bandiera panamense. Ricordo che vedendola al Porto di Genova mi dicevo..è troppo piccola..e vi parlo dei primi anni
    '90 quando tra le navi piu' grandi che giravano per il Mediterraneo c'erano la Costa Classica e la sua gemella Romantica.
    All'inizio di Dicembre del 1995 ebbi un colloquio in mattinata a bordo della Monterey, era per la posizione di fotografo di bordo, posizione mai ricoperta prima, sulle navi c'ero stato a lavorare ma come commesso sul Costa Riviera altra nave mitica di cui potrei scrivere per ore e ore... Ritornando colloquio..ando' bene ed in giornata fui assunto con la nave che alle 17.00 partiva per la sua prima traversata direzione SudAmerica, difatti la MSC fino ad allora non si era mai spinta in quella parte del Mondo e la Monterey fu la sua Ambasciatrice...

    Ricordo come se fosse ieri l'adrenalina che si viveva a bordo della Monterey, la compagnia doveva fare una figura eccelsa sul mercato Brasiliano e Argentino..percio' moquette blu nuovissima,nuove poltrone,ecc,ecc.. non vi dico gli ufficiali e i commissari..ricordo Anna D'Ambrosio il Capo Commissario che allora era famosa nella compagnia visto che lavorava su l'Achille Lauro quando la nave fu sequestrata negli anni 80 da un gruppo di terroristi..ed ancora uno staff nuovo di zecca composto da italiani,inglesi,tedeschi,sudafricani per lo piu'..

    L'emozione piu' grande fu la traversata Atlantica, il passare dal freddo e grigiore dell'iverno all'estate brasiliana, passando per la traversata in se stessa con il blu dell'Atlantico, i suoi pesci volanti, le sule e gli albatros che spesso si notavano, la traversata duro' 5gg e dalle Canarie arrivammo a Recife in Brasile da li piano piano ci spostammo a Buenos Aires che era l'home port del Monterey, le crociere erano per lo piu' Buenos Aires-Recife costeggiando Santos,Rio De Janeiro, Salvador Bahia ecc ecc, Ci fu una crociera di 35gg che da Buenos Aires ci porto' a visitare moltissime isole caraibiche Trinidad,St.Lucia,Martinica,Guadalupa,Barbados,San to Domingo,ecc per poi scendere in Venezuela passando per l'isola di Margarita e la
    spettacolare isola di Aruba..decisamente la piu' bella!!!!!

    Bhe ora preferirei smettere di scrivere e postare un po' di foto se no ...che noia direte!!!!!

  2. #2
    Special User
    Data Registrazione
    08-01-2010
    Messaggi
    19

    Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte II

    La Monterey per me fu una sorpresa da piccolina e non interessante come la giudicavo prima , divento' una nave affascinate, e poi piccolissima per qugli anni non era proprio 20.000 circa tonnellate x 172 metri poteva trasportare 700 passeggeri con 300 membri d'equipaggio. La nave era un gioiellino tenuta piu' che bene, ordinatissima e pulitissima. Quello che mi colpi' parecchio fu la sua stabilità e tenuta di mare ECCELSA! Le navi di oggi se la sognano una tenuta del mare cosi! La mia ultima Costa Pacifica ballava e non poco...il Monterey no o se lo faceva non ce ne si accorgeva nemmeno..Ricordo in Atlantico in navigazione davanti a noi c'era l'Eugenio Costa in grosse difficoltà di mentre noi su Monterey tranquillissimi e il mare era forza 8-9! La nave aveva una bellissima piscina sul ponte piscina a poppa con sedie sdraio e pavimento in legno, un bel salone feste molto ben tenuto e luminoso, un ristorante molto classico, una discoteca amabilissima molto privata e sfiziosa, un cinema bello grande e tranquillo,ricordo un totem che si trovava vicino alle scale principali credo a prua, questo totem proveniva da una tribu' dell'Alaska ed era li chissà da quanti anni! Una nave con l'anima questo era il Monterey! Peccato nel 2006 sia finita ad Alang....

  3. #3
    Special User
    Data Registrazione
    24-11-2009
    Località
    Montecelio
    Messaggi
    2,496

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte I

    belle foto

  4. #4
    Special User
    Data Registrazione
    08-01-2010
    Messaggi
    19

    Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte III

    Fu per me una bellissima esperienza durata 6 mesi e alla fine del contratto non restava che piangere... mai e poi mai mi era e mi sarebbe successo in seguito nel corso dei successivi imbarchi su altre navi di trovare un equipaggio uno staff un comando cosi speciale! A bordo si respirava un'atrmosfera cordiale allegra spontanea e vi giuro alla fine visto che sbarcavamo quasi tutti dello staff assieme a Genova, ci furono pianti,abbracci,pianti,abbracci che non vi dico! Grazie Monterey per tutto quello che mi hai dato e grazie MSC per l'atmosfera unica che si respira li! e credetimi dopo avere lavorato su: COSTA Riviera-Marina-Classica-Allegra-Victoria-Pacifica, The Azur Festival Crociere, Splendid GNV, e MSC Monterey qualcosa ne capisco E presto MSC Fantasia :P :P :P :P

  5. #5
    Special User
    Data Registrazione
    08-01-2010
    Messaggi
    19

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte I

    ero alle prime armi..cmq grazie

  6. #6
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte II

    Sono molto belle le foto, ma le dovresti ridimensionare un po'!!
    Se non hai già un programma utilizza Fast stone foto resize ci sono le istruzioni sul Virtual lab!!
    Grazie per il contributo!!
    ciao
    Ro
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  7. #7
    Special User
    Data Registrazione
    08-01-2010
    Messaggi
    19

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte II

    lo faccio non appena posso. Grazie

  8. #8
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,341

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte I

    Belle le foto e interessantissima la parte descrittiva.

    Interessante come Msc fosse preoccupata a figurare bene in sud America cambiando addirittura le moquette (sebbene sia un'operazione periodica) e preoccupandosi affinchè tutto andasse al meglio.

    E poi hai parlato di una crociera di ben 35 giorni dal sud America alla scoperta delle tantissime isole caraibiche.
    Oggi crociere di tale lunghezza non si fanno più, ovvero c'è il giro del mondo venduto anche in tratte da 30/35 giorni che di per se è ricco di fascino sia per i posti lontani sia per l'idea di circumnavigare il globo, ma alla fin fine conta tantissimi giorni di navigazione.
    A volte credo che fra una tratta di 35 giorni con un sacco di navigazione e una crociera del genere dove ogni giorno vedi un isola diversa e probabilmente hai pochi giorni di navigazione, preferirei la seconda, ma questa è solo un'opinione personale, quindi discutibile.

    Grazie ancora, se hai lavorato sulle navi sicuramente avrai un sacco di fotografie e soprattutto di ricordi e cose da raccontare. Grazie in anticipo se vorrai condividerle con noi!!!

  9. #9
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,341

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte II

    Parli di stabilità di questa nave. Pur non essendo esperto in materia posso supporre fosse stabile anche per il discorso del baricentro spostato verso il basso (nave bassa che non risente dell'effetto del vento, come invece potrebbe succedere a Pacifica).

    E dal tuo racconto si capisce l'amore che nutri per questa unità. Secondo me ognuno di noi ha un imprinting verso una tipologia di nave.

    Non me ne avere, ma io su una nave come Monterey mai e poi mai avrei messo piede, io amo i grandi mostri. Ma posso capire come in molti ci si possano affezionare (e poi magari nel tuo caso anche grazie ai ricordi del lavoro), ogni nave anche la più piccolina e vecchia è l'espressione di un lavoro di tante persone, quindi a suo modo un'opera d'arte: ognuno ha la sua preferita ...

  10. #10
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,341

    Re: Traversata Atlantica con la T/n Monterey 1996 Parte III

    Per noi turisti è diverso, ma per voi che ci lavorate posso capire come l'ambiente di lavoro sia migliore se più intimo e ridotto.

    Ricordo ancora quando andavo alle superiori, era una ragioneria di paese, una scuola piccola con solo 200 alunni. Ma ognuno si conosceva e c'era uno spirito d'amicizia difficilmente riscontrabile in altre scuole più grandi. Per questo non avrei mai fatto cambio con una scuola più grande.

    Penso che sulle navi per chi ci lavora valga un po' la stessa cosa ...

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato