Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

  1. #1
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Anche se non in Mediterraneo, un posto dove si mangia stupendamente è Arte Serrano sulla baia di Cadice, dalla parte opposta del porto, nel quartiere esclusivo stile Miami che sorge sull'Oceano. C'è persino il sito Internet

    http://www.arteserrano.com/

    E' un enorme ristorante, il personale è molto attento e gentile e multilingua (compreso l'italiano).
    Il servizio è impeccabile, ci sono parecchie sale e tutto è davvero molto curato.
    Il cibo è ottimo e di qualità, se vi capitasse anche durante un normale viaggio, andateci perchè merita!
    Io nel giro di quattro giorni ci sono tornata due sere....

    Inoltre Cadice ha una spettacolare Cattedrale in stile barocco ma con influenze arabe...

    Il centro di Cadice è un mix di architetture proprio come Cadice è un mix di culture.

































    La passeggiata dietro la Cattedrale è molto suggestiva, come molto interessante per gli acquisti è "El corte Ingles-Bahia de Cadiz" vicino alla stazione ferroviaria.

  2. #2
    Special User L'avatar di FrancyBB
    Data Registrazione
    08-04-2010
    Località
    Parma
    Messaggi
    704

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    grazie Serena terro' a nota le tue dritte...senza farmi notare dal marito, sottolineo bene dove si trova El Corte Inlges!!
    2009-COSTA FORTUNA-ISOLE GRECHE
    2010-COSTA SERENA-PANORAMI D'ORIENTE
    2011-COSTA SERENA- PROFUMI DI MEDITERRANEO
    2012-COSTA LUMINOSA-LE TERRE DEI VICHINGHI
    2013-COSTA MEDITERRANEA-VERDE LIME

  3. #3
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,346

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Grazie per i consigli Serena!

    Vorrei parlarvi dell'escursione a Siviglia; l'ho fatta e non me ne sono pentito!!!

    Siviglia, per grandezza la quarta città della Spagna, è la capitale dell'Andalusia. E' collegata al mare da canali e dal Guadalquivir, navigabile anche da grandi piroscafi. La sua posizione è molto particolare perché nonostante sia a 87 km dal mare, ha un porto molto attivo.
    E’ definita come la "Città dei mille riflessi" per il suo paesaggio caratterizzato da una miriade di colori; la sua regione si estende a perdita d'occhio tra campi coltivati, ricchi di aranceti, vigneti, e uliveti.
    Siviglia, fondata dagli iberi, fu conquistata da fenici, cartaginesi, greci e romani; capitale di un regno visigoto nel 461, nel 712 passò in mano agli arabi che la occuparono fino al 1248, quando fu liberata da Ferdinando III di Castiglia che ne fece la sua residenza. Nel 1300 vi regnò Don Pedro el Cruel. Colombo vi sbarcò al ritorno dal suo primo viaggio in America (1493) e iniziò allora per Siviglia un periodo di splendore che durò per oltre un secolo.

    La prima parte dell’escursione si è sviluppata nella zona a sud di Siviglia, in particolare con la visita del parco di Maria Luisa e della Plaza de España.

    I giardini all’interno del parco di Maria Luisa, originariamente parte dei giardini privati del Palacio de San Telmo, furono donati nel 1893 dalla duchessa di Montpensier Maria Luisa alla città.
    Questo parco fu modificato in maniera significativa per l'Esposizione Iberoamericana del 1929, quando per questo evento furono costruiti gli edifici espositivi Plaza de España e Plaza de América, e i giardini dal tocco romantico, ispirati a quelli del Generalife, dell'Alhambra e dell'Alcázar di Siviglia, progettati dall'ingegnere francese Jean-Claude Nicolas Forestier.
    Purtroppo i tempi ristretti non ne consentono una visita approfondita, ma un velocissimo passaggio lungo una piccola porzione di questi giardini, un vero peccato!!!



    La Plaza de España, uno degli spazi architettonici più spettacolari della città; è situata all'interno del Parco di Maria Luisa. Questa piazza è a forma semicircolare con un diametro di 200 metri culminante in due alte torri alle estremità, e decorata in mattoni a vista, marmo e ceramica, che danno un tocco rinascimentale e barocco a queste torri. La piazza è attraversata da un canale con quattro ponti, ognuno dei quali rappresenta i quattro antichi regni di Spagna. Appoggiata alle pareti si trova una serie di panche e di ornamenti in ceramica disposti in modo da formare degli spazi che alludono alle quarantotto province spagnole (sono collocate in ordine alfabetico); su di esse sono rappresentate delle mappe, dei mosaici raffiguranti eventi storici e gli stemmi di ogni capoluogo di provincia.
    E’ veramente stupenda e unica, me ne sono proprio innamorato!!!











    Abbiamo mangiato molto male (non è una novità) in un hotel convenzionato con Costa.

    La seconda parte della visita si è sviluppata intorno al Barrio de S. Cruz, quartiere ebraico in cui trovarono ospitalità nel XIV secolo molti profughi che dalle altre città di Spagna si rifugiavano in questa ultima isola di tolleranza. Questa zona ha una propria articolazione labirintica di viuzze (tipica dei modelli urbanistici arabi) sulla quale si affacciano tipiche case bianche.
    Questo quartiere è sempre stato l’angolo più pittoresco della città: qui sono raggruppate molte delle attrattive più note oggetto della nostra visita, dalla Cattedrale Gotica con la sua tipica torre, La Giralda, agli Alcàrez, con palazzi reali e spettacolari giardini.

    La Cattedrale è stata eretta in oltre cento anni di lavoro proprio sulla stessa piazza dove un tempo gli arabi avevano costruito una delle moschee principali della Spagna. Suggestivo l'interno della struttura famosa anche per ospitare il monumento funebre a Cristoforo Colombo.
    La torre della Giralda, un lascito della cultura moresca, con i suoi 93 metri di altezza è il simbolo della città: nata come minareto dell'antica moschea, fu trasformata in campanile mediante l'aggiunta della guglia terminale. La Giralda è sormontata da un bronzo del ‘500 che rappresenta la fede. Questo segnavento (dal nome Giraldillo perché ruota su se stesso a seconda della direzione del vento) ha dato il nome a questo campanile.
    Riporto di seguito un disegno di questo bronzo (preso da un’enciclopedia) e un’immagine raffigurante l’evoluzione della Giralda nel corso degli anni comprensivo di un primo progetto che poi non ha visto la luce.














    Altro elemento di grande interesse è l'Alcazar, fortezza e palazzo dei sovrani arabi. Fu iniziata nel XII secolo e successivamente ampliata. La parte principale è opera del Re Pedro el Cruel. In seguito fu ancora ingrandita e più volte restaurata, soprattutto dopo che un terremoto nel 1755 e un incendio nel 1762 la danneggiarono. Splendidi sono i giardini moreschi con fontane, piscine, e giochi d’acqua all’esterno, e gli arabeschi policromi e gli azulejos (piastrelle) delle pareti e i soffitti a cassettoni, all’interno.
    Gli azulejos sono piastrelle smaltate, una caratteristica della Siviglia. Quest’arte fu introdotta in Spagna dai mori, che crearono sofisticati mosaici a schemi geometrici per i muri dei palazzi. La parola azulejo deriva dall’arabo “azzulaig” che significa piccola pietra. Nel ‘500 nacquero nuove tecniche e in seguito la produzione in serie permise di usarle per decorazioni, facciate, e addirittura affissioni pubblicitarie.











    Belle e caratteristiche anche le vie di questa città ...











    Se volete vedere l’album della mia giornata a Siviglia con queste (e altre) foto in formato originale, cliccate qua:

    http://s879.photobucket.com/albums/ab35 ... =slideshow

    Secondo te Serena l'escursione a Siviglia vale la pena farla, specie per chi a Cadice va per la prima volta?

  4. #4
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Bello, sono solo 130 km scarsi e le ferrovie funzionano bene!

  5. #5
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,346

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Bella lontana però!

    Insomma, va bene che la nave sosta tutto il giorno, ma perdere 3/4 ore in trasporti non so; forse allora è meglio seguire il tuo consiglio iniziale ...

  6. #6
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Senza dubbio non conviene andarci durante la sosta della nave.... si rischierebbe di prendere un aereo per raggiungerla al porto successivo.
    Il Comandante aspetta al massimo 1/2 ora a meno che non siano escursioni che ovviamente vanno aspettate, altrimenti aspettato il tempo si parte.
    Talvolta quando mancano due o tre passeggeri, mezz'ora prima della partenza si tenta una persuasione volontaria a sbrigarsi tramite un fischio, loro pensano che la nave stia partendo e si mettono a correre, un classico vederli da lontano e ridere dall'aletta.... ops!

  7. #7
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,346

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Infatti a dire la verità pensavo proprio a un'escursione organizzata per evitare quel rischio (se il pullman tarda ore la nave aspetta, dicono).

    Ma su 9 ore se ne metti 3/4 in pullman, 1/2 al ristorante e tanto tempo rinchiuso nel negozietto ( ) tempo per la visita vera e proprio ne resta poco!

    ps: un must quando sono in crociera è osservare i ritardatari arrivare trafelati fra la mezz'ora ultima consentita e la partenza. Uno spasso, in quei momenti per loro secondo me la banchina sembrerà non finire più!

  8. #8
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    No se sono in banchina si prendono come no....
    Alle volte salgono con la pilotina, specialmente in Brasile se il pilota è d'accordo e a loro rischio e pericolo salgono sulla nave....

    Quanti brasiliani sono stati lasciati in banchina a Rio perchè andavano in escursione individuale e non riuscivano a rientrare a causa del traffico.
    ... una volta abbiamo aspettato ben 50 minuti alla fine anche il tempo per far partire un'altra nave, solo una gentilezza da parte del Comandante, ma alla fine il volo fino a Salvador per quattro persone se lo sono dovuto pagare tutto.... In banchina hanno trovato solo i passaporti in mano all'agente.

    Purtroppo ci sono orari e vanno anche rispettati!

  9. #9
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,346

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Alla fin fine se si sceglie Siviglia è meglio prenotare un'escursione organizzata, onde evitare il rischio di restare a terra.

    Tuttavia Cadice offre cose altrettanto interessanti da visitare!

  10. #10
    Special User
    Data Registrazione
    23-11-2009
    Messaggi
    227

    Re: Anche se non in Mediterraneo..... Cadice!

    Son due bellissime città!!

    Io però preferirei Siviglia con una escursione organizzata, Siviglia, ovviamente a parer mio, è una delle città più belle che conosco. Per Siviglia e Barcellona, almeno viste come le vede un turista turista, mollerei Roma.. (e lo dice uno che ha lo spirito del romano dei tempi che furono..)

    Un salutone!!
    Manlio

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato