Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: La rotta

  1. #1

    Data Registrazione
    09-11-2009
    LocalitÓ
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    La rotta

    Tra le informazione nautiche pubblicate sul Today, nel corso dell'ultima crociera nel mediterraneo, compare a circa metÓ del testo la frase che cito : "a questo punto, sbarcato il pilota del porto assumeremo rotta vera 180░".
    La domanda che sorge spontanea e che rivolgo ai nostri esperti Ŕ :
    PerchŔ la rotta viene definita "vera" ?
    Grazie.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  2. #2
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    LocalitÓ
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: La rotta

    Per una questione di presenza di effetto deriva e scarroccio provocato rispettivamente da corrente e vento.
    In poche parole per seguire rotta vera 180 gradi e' capace che dobbiamo orientare la nave per un angolo di es. 177 o 183 angolo che sommato vettorialmente all'angolo espressione dell'azione degli agenti esterni dovrebbe far navigare la nave con una rotta (rispetto al fondo) di 180.
    Rendetevi conto che sono tutte supposizioni mie per farvi capire il concetto...

    Rotta vera (angolo che la direzione del nord vero forma con la traiettoria della nave rispetto al fondo marino).
    Prora Vera (angolo che la direzione del nord vero forma con l'asse prora/poppa della nave stessa).

  3. #3

    Data Registrazione
    09-11-2009
    LocalitÓ
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: La rotta

    Quindi se ho capito bene (ma non ne sono sicuro), quando si parla di rotta e sempre da intendersi vera, essendo i fenomeni di venti e correnti, costantemente presenti nel corso della navigazione.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  4. #4
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    LocalitÓ
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: La rotta

    Beh puoi sempre considerare il caso in cui Rotta Vera e Prora Vera coincidano...
    Non e' poi cosi' raro e comunque tieni conto del fatto che se sei in mare aperto in una traversata di qualche giorno puoi sempre trascurare quei due o tre gradi, salvo poi correggerli successivamente.
    Non ci sono binari in mare pero' un certo ordine nel navigare e' necessario anche in mare aperto ed e' bello svolgere una navigazione in armonia anche con i dati il piu' possibile rispettati....

  5. #5

    Data Registrazione
    09-11-2009
    LocalitÓ
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: La rotta

    Quindi per "correzione di rotta" si intende il compensare gli effetti di vento e correnti con opportuni angoli di deriva, qualora rotta vera e prora vera non coincidano.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  6. #6
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    LocalitÓ
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: La rotta

    In questa accezione si'....

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Disattivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato