Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Il canale di Suez

  1. #1
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,365

    Il canale di Suez

    Proprio oggi cade l'anniversario dell'apertura di questo canale, avvenuta il 17 novembre 1869.

    Vorrei riportarvi qualche appunto preso dal sito internet www. wikipedia.it circa questa grande opera:

    venne realizzato dal francese Ferdinand Marie De Lesseps su progetto dell'ingegnere trentino Luigi Negrelli: in dieci anni di lavoro vengono rimossi 74 milioni di metri cubi di sabbia e terra per creare una via d'acqua di 160 km nel deserto tra il Mediterraneo e il Mar Rosso.

    E' lungo 163 km e non ha chiuse perché non c'è nessun dislivello tra i mari collegati.

    La profondità originaria era di 8 metri; essa però venne aumentata a mano a mano, proporzionalmente all’aumentato pescaggio delle navi: attualmente il canale permette il passaggio di navi fino a 15 m di pescaggio ed è previsto di aumentare questo valore fino a 22 m entro il 2010 per consentire il passaggio alle superpetroliere.

    La larghezza media era di 52 metri. Fu poi notevolmente ampliato, in modo da poter accogliere petroliere da 370 mila tonnellate a pieno carico e da 270 mila scariche.

    Le nuove misure sono le seguenti: larghezza alla superficie da 300 a 365 metri; a 11 metri di pescaggio 190 metri; sul fondo 107 metri; pescaggio massimo 17 metri.

  2. #2

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Il canale di Suez

    Considerato l'argomento, riporto uno stralcio del mio diario di bordo relativo alla giornata di navigazione lungo il Canale di Suez del febbraio 2010, a bordo di Costa Deliziosa.


    "10 Febbraio 2010 – Transito Canale di Suez (Egitto)

    Transito Canale di Suez (prima parte).
    Tra i tanti spettacoli a costo zero di cui è consentita la possibilità di deliziarci, vi sono sicuramente quelli offerti dalla natura.
    Tra questi vi è certamente il tramonto del sole. Ma io credo non sia da meno la sua sorella (considerata a torto) minore: l'aurora.
    Certo, questo previlegio naturale, è più confacente ai meno pigri ed io, che non amo dormire a lungo, questa mattina al sorgere del sole, intorno alle 6.00, ho approfittato dello spettacolo unico che Deliziosa ci avrebbe offerto col suo lento incedere lungo il Canale di Suez, per recarmi sui ponti esterni e deliziarmi di scenari davvero suggestivi.
    Percorrendo il primo segmento del Canale in direzione sud (che ha una lunghezza totale di 162 km. ed una profondità variabile dai 15 ai 24 mt.), si nota sostanziale diversità tra le due sponde.
    Sul lato destro natura lussureggiante e folta vegetazione costituita da estese aree di palmizi alternati a sparuti insediamenti urbani. E' inoltre osservabile su questo lato, un canale di dimensioni ridotte che sfila parallelo a quello principale, costruito appositamente per fornire acqua potabile agli operai all'epoca impegnati nelle opere di scavo, all'interno del quale confluisce acqua dal fiume Nilo proveniente dal Cairo.
    Lo scenario che si osserva sulla sponda sinistra è decisamente di altra natura ma non meno ricco di suggestione.
    Il paesaggio brullo e sabbioso è costituito da un'alternarsi di dune che testimoniano la vicinanza al deserto egiziano.
    L'effetto complessivo dato dal sorgere del sole in questo contesto, è davvero spettacolare.
    Le navi che percorrono quotidianamente nei due sensi il Canale e che confluiscono nell'area dei Laghi Amari (grande bacino predisposto per ospitare i due convogli), mantengono un velocità di circa 14 km/h ed impiegano dalle 11 alle 14 ore ad effettuare il percorso completo.
    Deliziosa in questo momento (ore11.00, ma lo è già dalle ore 8.00) è alla fonda insieme alle altre navi appartenenti allo stesso convoglio, nell'attesa del convoglio completo proveniente in senso opposto.
    Quando i due convogli si incontreranno nella loro completezza all'interno del grande bacino, si potrà proseguire nei due sensi.

    Transito Canale di Suez (seconda parte).
    Da circa un'ora Deliziosa ha ripreso la sua corsa verso il Mar Rosso guidata da un rimorchiatore a prua nave e due rimorchiatori lateralmente.
    Attraverso un lungo corridoio piramidale delimitato da grandi boe in cemento a formare quasi un imbuto, il convoglio si è mosso con in testa la nostra unità.
    Lo scenario ambientale che si presenta ai nostri occhi è pressochè identico al precedente.
    Si incrociano chiatte di ridotte dimensioni, alcune delle quali adibite al trasporto di materiali edili e piccole imbarcazioni che risalgono il canale.
    Grandi aree coltivate e localmente urbanizzate si scorgono al lato destro.
    Spazi totalmente desertici al lato sinistro.
    Al margine destro del canale è presente una strada asfaltata che corre parallelamente, dove transitano rare automobili.
    Sulla stessa sponda si incontrano ad intervalli regolari postazioni (garitte) occupate da improbabili ed isolati tutori dell'ordine, verosimilmente a tutela della sicurezza del canale e delle navi in transito.
    Si osserva inoltre, durante il lento percorso, una caserma militare di dimensioni considerevoli con un gran numero di carri armati in perfetto schieramento.
    Trovano posto altresì numerose banchine di attracco per piccole imbarcazioni.
    Tutto ciò che ci circonda cattura lo sguardo ed è oggetto di interesse e curiosità.
    E il pensiero corre inevitabilmente a quanto può essere costata in termini di sacrificio e di vite umane questa faraonica opera, conclusasi con la realizzazione di un'idea concepita fin dall'antichità.
    Deliziosa ha lasciato alle sue spalle il Canale e la città di Suez e procede a maggior velocità nel golfo omonimo con rotta sud.
    Si scorgono, ma lontani, le coste del golfo e sarà così fino a sera, quando ci immetteremo in mare aperto, nel Mar Rosso.
    Domani saremo a Sharm".
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  3. #3
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,365

    Re: Il canale di Suez

    Bellissimo racconto Fiore, grazie per averlo riportato qua, a disposizione di chi fosse incuriosito da questa bellissima opera.

    E ovviamente consiglio a tutti con certi spettacoli offerti dalla natura di rinunciare una volta tanto al letto e di alzarsi all'alba. Lo spettacolo vale veramente la pena!!!

  4. #4
    Reporters
    Data Registrazione
    14-09-2010
    Località
    Campania
    Messaggi
    1,091

    Re: Il canale di Suez

    Grazie per la segnalazione dei dati, delle foto e dell’interessante stralcio del diario di Fiore 51.

  5. #5

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Il canale di Suez

    Aggiungo anche qualche foto scattata in occasione della navigazione nel Canale di Suez.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  6. #6
    Reporters
    Data Registrazione
    14-09-2010
    Località
    Campania
    Messaggi
    1,091

    Re: Il canale di Suez

    Grazie per le belle immagini.

  7. #7
    Special User
    Data Registrazione
    11-11-2009
    Messaggi
    2,171

    Re: Il canale di Suez

    faccio un piccolo omaggio al Canale di Suez
    con questo ricordo del mio ''primo passaggio''
    rudder
    (notare l'abbigliamento adatto all'occasione)
    rudder Special User

  8. #8
    Moderatore Globale L'avatar di felixalice
    Data Registrazione
    16-11-2009
    Località
    Saronno (VA)
    Messaggi
    2,912

    Re: Il canale di Suez

    wow che scatti tra quelle di Fiore e la foto di Tiziana (rudder) c'è proprio un bel vedere!

    Grazieeeeee!

    Alice
    Moderatore Globale
    Moderatore

  9. #9
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Il canale di Suez

    Ragazzi ma qui siamo completamente of topic, questo argomento era sulle web cam dal mondo
    Penso sia necessario spostare le foto su Itinerari e scali ed inserire il Canale di Suez tra il Mediterraneo e ............
    Ma dove lo inseriamo????????????????????
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  10. #10

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Il canale di Suez

    Si Ro, in effetti siamo andati un pò fuori strada.
    Proporrei come nuovo argomento su scali ed itinerari l'area del Mar Rosso (considerato che il Canale conduce li ed inoltre tale area è interessata dal posizionamento di due unità Costa) e, nello specifico, Canale di Suez - Egitto.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato