Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

Discussione: Scheda di valutazione e considerazioni finali

  1. #1

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Scheda di valutazione
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  2. #2

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Considerazioni finali.

    (**) Civitavecchia – Livorno – Tolone – Barcellona – Cartagena – Navigazione (due giorni) – Ponta Delgada – Navigazione (sei giorni) – Fort Lauderdale (Florida).

    Come si può notare dalla scheda di valutazione, mi sento di esprimere il giudizio di “eccellente” anche per questa seconda crociera con Celebrity Cruise, a bordo di Equinox.
    Entrando tuttavia nei dettagli, gli unici “peccati” seppur veniali, attribuibili nel giudizio globale, sono riconducibili alla posizione della cabina, alla leggerezza organizzativa (ma solo per questo specifico caso) in fase di sbarco/imbarco per chi proseguiva con la seconda crociera, ed al tema “divertimento”, inteso come animazione, quasi assente lungo questa tratta, dove la fascia media di età degli ospiti oscillava tra i 50 e gli 80.

    La cabina n° 6300 (che mi ha ospitato in questa transatlantica) ad estrema poppa nave, è ubicata al ponte 6.
    L’atmosfera ovattata ed il confort dato dall’ assenza di qualsiasi percettibile rumore, ne fanno di questa cabina una peculiarità decisamente apprezzabile.
    La pulizia scrupolosa ed attenta ai particolari, semplicemente mirabile.
    Le dimensioni, compreso il bagno, trovo siano superiori a quelle di altre cabine (talvolta considerate di categoria superiore) “sperimentate” nel corso di precedenti crociere.
    Gli eleganti arredi in noce chiaro e le pannellature avorio, le conferiscono ottima luminosità, sebbene in parte limitata dalla copertura sopra il balcone.
    Nota dolente e penalizzante, la posizione, riferita al balcone in particolare.
    Pur essendo infatti molto profondo (3.20 mt.), la sua naturale estensione, sebbene divisa dal parapetto dello stesso balcone, si sviluppa in un’area di servizio.
    Area dove, gli addetti alle pulizie operano per il lavaggio delle vetrate sottostanti che contornano i tre ristoranti tematici di Equinox ed area che, per forza di cose, impedisce la vista sottostante.
    Per intenderci quindi, affacciandosi, la vista è ostruita da una piattaforma di colore blu che interessa gran parte della poppa della nave.

    L’unica leggerezza organizzativa manifestatasi nel corso di questa crociera è stata in occasione dell’avvicendamento delle due crociere.
    Per chi proseguiva infatti con la crociera successiva, era previsto lo sbarco/imbarco.
    Per i pochi che continuavano (una trentina), non era prevista escursione e le rigide procedure americane in tema di immigrazione, unite alla organizzazione lacunosa di Celebrity nell’occasione (descritta ampiamente nel diario del 12 dicembre) , hanno fatto si che l’intera giornata andasse perduta in queste operazioni.

    Ho dato solo tre stelline al divertimento inteso come divertimento fine a se stesso.
    Questa transatlantica credo sia stata pensata e dedicata ad una fascia particolare di clientela.
    La questione anagrafica in bene o in male (a seconda dei punti di vista), ha fatto la differenza.
    L’atmosfera respirata a bordo era quella di Cunard (per chi conosce la gloriosa Compagnia Inglese).
    Inesistenti i giovani, qualche bimbo e di conseguenza pochissime coppie di età intorno ai trent’anni, con la quasi totalità degli ospiti di età avanzata.
    L’animazione, se così la vogliamo chiamare, è stata limitata a momenti di svago “sobrio”, come è sobrietà ciò che contraddistingue questa nave in tutte le sue sfaccettature.
    I grandi momenti di aggregazione dove forse “ci si lasciava un po’ andare” si concretizzavano al Casinò, allo spettacolo serale a Teatro ed agli show proposti tutte le sere allo “Sky Observation Lounge”.
    Per il resto tutto è stato all’insegna del relax, al vivere il mare e la navigazione ed ai piaceri dell’alta cucina che a mio parere non trova riscontro con altre esperienze.
    Questo non significa che mancassero gli svaghi a bordo, ma rapportati ai gusti, alle abitudini ed alla fascia di età degli ospiti.
    Per cui seminari dalle argomentazioni più disparate e di un certo “spessore”, conferenze, dimostrazioni culinarie, scuole di danza, partecipazione a cori gospel ecc.

    Trascurati questi tre punti a sfavore il giudizio globale resta di indiscutibile eccellenza.

    Nulla da dire sulle escursioni di cui non ho usufruito.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  3. #3
    Ospite

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Fiore me lo aspettavo un giudizio del genere Si conferma l'eccellenza di Celebrity che in alcune specifiche occasioni (nel tuo caso nell'avvicendamento delle due crociere, nel mio al momento dello sbarco con la mancata coordinazione col servizio transfert) ti lascia un po' di amaro in bocca perché contrasta con il servizio eccellente a cui ci si abitua molto facilmente

  4. #4
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Grazie Fiore per il preciso resoconto.
    Vedo che suddividi le due crociere con due specifiche schede di valutazione, attendo quindi di notare le differenze tra la traversata e la tratta successiva.
    Ciaoo
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  5. #5
    Moderatore Globale L'avatar di cobra75
    Data Registrazione
    24-11-2009
    Località
    Toscana
    Messaggi
    7,542

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Grazie Fiore per l'accurata valutazione di questa prima delle due crociere cha hai appena terminato,certo è che malgrado le due crociere siano state trascorse sulla medesima nave/Compagnia mi aspetto una notevole differenza tra le due valutazioni,non per quanto riguarda la qualità eccelsa che offre questa Compagnia della quale sono a conoscenza,ma proprio a riguardo del "divertimento" inteso come animazione,che come hai detto tu Fiore durante la prima crociera è stata molto "soft" diciamo così.....mentre mi aspetto un notevole cambiamento di "rotta" (giusto per rimanere in tema)sulla valutazione della seconda crociera.....
    Vedremo cosa dirà il nostro Fiorenzo....
    Moderatore Globale

  6. #6
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,408

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Mi fa piacere leggere questi tuoi commenti Fiore.
    Per la cabina, anche quelle a estrema poppa hanno il balcone con lo stesso handicap, ma la poppa è talmente affascinante ...

  7. #7

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Certo Marco, i balconi delle cabine ad estrema poppa (quelli sulla scia per intenderci), "soffrono" dello stesso handicap, seppur attenuato dalla vista della scia appunto.
    Inoltre la particolare disposizione dei balconi a "terrazzamenti" degradanti, rende limitata la privacy in parte dei balconi stessi.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  8. #8
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Ma tu che avrai avuto modo di studiarti le prospettive dal vivo per poter osservare il mare dal balcone a che ponte bisogna prenotare per un'esterna senza l'incombenza di questo fastidio? Cioe' se guardo in basso invece del mare trovero' sempre sti prolungamenti o sbaglio? Non e' un handicap?

  9. #9

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali

    Allora Serena, questo "prolungamento" che poi, come ho già scritto è un'area di servizio, interessa tutta la poppa della nave estendendosi inoltre per una trentina di metri per lato.
    E' al ponte 6, e chiaramente chi ha le cabine con balcone su quel ponte è il più penalizzato, perchè si affacciano direttamente su una piattaforma che è lo stesso prolungamento del balcone.
    Salendo in altezza, il disagio, seppur lievemente diminuisce.
    Ma sono anche altri i balconi con la vista penalizzata; quelli rientranti che si affacciano sul ponte passeggiata e sulle scialuppe, in particolare quelli al ponte 6, visibili nella sezione in pianta della nave.
    I più favorevoli sotto l'aspetto "vista sottostante", sono quelli sporgenti a prua e a centro nave.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  10. #10
    Special User
    Data Registrazione
    24-11-2009
    Località
    Montecelio
    Messaggi
    2,496

    Re: Scheda di valutazione e considerazioni finali


    ecco l' avvocato difensore
    Imbarco/sbarco a FLL, odio dirlo, ve lo avevo detto ... gli Americani sono puntigliosi e secondo me "di coccio", tra un Italiano ed uno Statunitense medio ci passano almeno 4 categorie di intelligenza :P
    Balcone con vista ostruita, sbaglio o avevate preso il balcone garantito?
    Il poco divertimento, per quello ci sono le Fun Ship's di Carnival Cruises e le Farcus Ship's :P


    PS:logicamente scherzo Fiore

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato