Pagina 141 di 169 PrimaPrima ... 4191131139140141142143151 ... UltimaUltima
Risultati da 1,401 a 1,410 di 1686

Discussione: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

  1. #1401
    L'avatar di Sandy
    Data Registrazione
    02-01-2012
    Località
    Savona
    Messaggi
    2,947

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Sono d'accordo con te, Ro.. "aspettiamo".. io inizio a esser stufa di sentire ogni giorno i giornalisti che tirano fuori minimi particolari (veri? falsi?) solo per tirarci fuori un articolo e per avere un'altra giornata in cui speculare sulla tragedia..vorrei che la smettessero e lasciassero fare alla giustizia il suo dovere e che poi si accaniscano pure contro i/il colpevoli/e..

    Questa mattina ho visto Serena al porto a Savona.. mi ha fatto un effetto Mi manca già vedere Concordia dietro alla Torretta!!
    Costa Concordia; Costa Serena; Costa Mediterranea; Splendour of the Seas; Costa Magica; Msc Orchestra; Msc Splendida; Costa Luminosa; Costa Pacifica; Costa Diadema

  2. #1402

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Io attendo.....attendo.....ma se mi provocano e mi mettono in bocca frasi che non ho detto, se non documentate, ascoltate e sotto gli occhi e le orecchie di tutti......
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  3. #1403
    Utenti
    Data Registrazione
    08-02-2010
    Messaggi
    107

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Intanto la Societa' Costa si' e' costituita parte offesa e in giudizio non potra' difendere l'ex Comandante Schettino (ex perche' oggi e' stato sospeso dalla Compagnia)!!!!
    per quanto riguarda l'altro indagato invece , non si e' arrivato alla sospensione in quanto a detta dell'avvocato:"non ci sono ancora gli estremi per arrivare alla sua sospensione"................. scusate forse mi sono perso un passaggio , ma non erano indagati per gli stessi reati??????

  4. #1404
    Reporters
    Data Registrazione
    21-11-2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    102

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Il secondo ufficiale, leggendo sulla suddetta ordinanza del Gip, è indagato solamente per quanto concerne ciò accaduto sul ponte e che ha portato all'impatto della nave e conseguente naufragio e omicidio colposo
    Emanuele
    ARCO READY

  5. #1405
    Utenti
    Data Registrazione
    08-02-2010
    Messaggi
    107

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Quindi e' stato sospeso dalla Compagnia x aver abbandonato la nave............

    Non riesco aleggere l'ordinanza del GIP...... dove lla trovo??????

  6. #1406
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Secondo me per tutto quello che e' successo.... non solo per quello.
    Quanto al secondo, lo stesso mi sembra che ne abbia abbastanza di cose imputate....

  7. #1407
    Special User L'avatar di aldone
    Data Registrazione
    01-11-2010
    Località
    Palermo
    Messaggi
    841

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Concordo con Ro, però come la mettiamo con la registrazione delle telefonate? Quelle sono abbastanza chiare........non è questione di supposizioni.........
    Aldo
    Special User

  8. #1408
    Reporters
    Data Registrazione
    21-11-2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    102

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Emanuele
    ARCO READY

  9. #1409
    L'avatar di Sandy
    Data Registrazione
    02-01-2012
    Località
    Savona
    Messaggi
    2,947

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Dalla pagina ufficiale facebook di Enrico Mentana (http://www.facebook.com/notes/enrico-me ... 6985833806):

    Sul naufragio del Giglio e su come l'ha trattato l'informazione ho scritto queste cose, per Vanity che esce mercoledì
    Dico la mia: la tragedia del Giglio ha occupato le prime pagine dei giornali e ha monopolizzato tg e speciali perché è la prima storia reale, la prima drammatica vicenda di cronaca di massa avvenuta dopo un lungo periodo dominato prima dalla politica e poi dall’economia. C’è stato un che di inconfessabilmente liberatorio nel poter raccontare una vicenda così importante senza dover usare le parole “Berlusconi” e “spread”. Da sempre poi le vicende che riguardano i grandi mezzi di trasporto sono trattate con ampiezza e passione dal giornalismo per i particolari ingredienti narrativi che hanno: fatti collettivi, emotivamente coinvolgenti, che riguardano persone comuni e permettono di inquadrare tante storie individuali, di eroismo e di viltà, di sfortuna e di salvezza. E così è stato anche stavolta. Ma insieme a tante prove di buon giornalismo ci sono stati anche tanti elementi che vorrei segnalare perché indicativi di alcune malattie ormai croniche della nostra informazione.

    Parto dalle ore immediatamente successive il naufragio del Giglio: c’è un che di patetico provincialismo nel dire che “in pochi minuti la notizia del naufragio ha fatto il giro del mondo”, o che “è diventata subito la Top Story sui grandi siti di informazione internazionali”. Doveva arrivare agli organi di stampa dopo una settimana, nell’era del web? E soprattutto: dovremmo essere lusingati perché una tragedia “made in Italy” ha così rilievo sulla stampa di tutto il pianeta? Peraltro se a bordo di una nave da crociera che cola a picco ci sono 4229 persone di 22 diverse nazionalità, è inevitabile che se ne parli in tutti i paesi interessati. E per di più stupisce il riflesso condizionato di quel “si parla di noi in tutto il mondo” nel momento in cui purtroppo il nostro paese è già sulle prime pagine dei grandi giornali per motivi meno occasionali, e alla fine più gravi.

    Ma ci sono altri due elementi che sono stati da subito evidenziati e che stridono orribilmente nel raffronto con l’entità della tragedia. Il primo quasi corale, uscito da tante bocche e rimbalzato, per giorni e giorni, sui titoli dei giornali: “Come il Titanic”. Come il Titanic cosa? Che i turisti portati a riva raccontino, scioccati, di aver vissuto un’odissea come quella che hanno visto al cinema ci sta. Ma che l’informazione imiti o richiami un film per un evento terribilmente reale, proprio no. La vicenda del Titanic non c’entra un bel niente, e ovviamente nessuno la può citare come evento della memoria, visto che risale a cent’anni fa esatti. Ma poi: il Titanic era un transatlantico, e non una nave da crociera breve come questa. Era al suo primo viaggio, e invece la Costa Concordia teneva il mare da sei anni. Ebbe il suo fatale incidente nel bel mezzo dell’oceano Atlantico, colpendo un iceberg enorme, non lungo le rive del Tirreno, andando a toccare uno scoglio di 5 metri. E soprattutto, il Titanic aveva a bordo poco più di duemila persone, la metà della nave Costa, e ne morirono oltre millecinquecento, tre quarti dei passeggeri e dell’equipaggio. E’ la sciagura che ha segnato per sempre la storia della navigazione, e prenderla a pietra di paragone equivale a definire “esodo biblico” la partenza per le vacanze nel primo giorno d’agosto.

    L’altro elemento riguarda ancor più direttamente la deriva del giornalismo: ci è toccato in questi giorni assistere alla citazione continua e minuziosa degli elementi di superstizione elevati allo stesso livello di indizi o segnali preparatori della tragedia. Negli ultimi anni l’uomo è riuscito a mappare l’intero codice genetico, e a scoprire particelle che viaggiano a velocità superiore di quella della luce. Non è proprio tollerabile allora leggere o ascoltare, accanto alle cause reali o ipotizzabili di un grave disastro del mare, che il giorno del varo della Concordia la bottiglia non si era rotta, o che la crociera era partita sotto i peggiori auspici perché la nave era salpata di venerdì 13. Ci sta che, giocando con tradizioni e cabale, nei giorni prima di Capodanno si parli e si scriva di oroscopi o fesserie come la profezia dei Maya. Ma poi, nel momento in cui la realtà ci mette al cospetto di fatti tragici e terribilmente concreti, non c’è spazio per superstizioni e luoghi comuni. Perché una grave vicenda di cronaca non è un film, non è una favola, non va condita o infiocchettata. Dobbiamo saper raccontare o indagare, senza sceneggiare o spettacolarizzare: perchè la fantasia è il nemico più pericoloso dell’informazione.
    Costa Concordia; Costa Serena; Costa Mediterranea; Splendour of the Seas; Costa Magica; Msc Orchestra; Msc Splendida; Costa Luminosa; Costa Pacifica; Costa Diadema

  10. #1410

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: Costa concordia EVACUA TUTTI I PASSEGGERI!!

    Trascrivo uno stralcio della pagina 3, dell'Ordinanza del GIP.

    "Dalle testimonianze raccolte nell'immediatezza dei fatti dalle persone che si accompagnavano al Comandante appare evidente che lo stesso, una volta abbandonata sia pure intempestivamente la nave, rimase fermo sulla scogliera dell'Isola del Giglio ove era approdato a bordo di una lancia, a guardare la nave affondare in balia del tragico evento che stava verificandosi (si vedano relazione del Cap. Galli Roberto , Responsabile Area Vigilanza del Comune Isola del Giglio, dichiarazioni rese da Christidis Dimitros e da Iannelli Stefano, TESTIMONI OCULARI in modo univoco sul punto)..."

    Credo sia scritto in italiano comprensibile.
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

Pagina 141 di 169 PrimaPrima ... 4191131139140141142143151 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato