Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Sotto la linea di galleggiamento

  1. #1
    Special User
    Data Registrazione
    04-08-2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    48

    Sotto la linea di galleggiamento

    Qualche foto dal mio archivio

    Motore principale
    [attachment=2:35w4kmew]IMAG0053.jpg[/attachment:35w4kmew]

    Diesel generatore
    [attachment=1:35w4kmew]IMAG0039.jpg[/attachment:35w4kmew]

    Rimontaggio stabilizzatore
    [attachment=0:35w4kmew]19052012098.jpg[/attachment:35w4kmew]

  2. #2
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    16,318

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Foto inedite e sconosciute per noi semplici croceristi, davvero interessanti!!

  3. #3
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Grazie Hagan sei stato molto gentile a postarcele, ora dovremo cercare di capire bene come funzionano.
    Capita spesso di dover rimontare una pinna?
    Si rovinano in navigazione?
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  4. #4
    Special User
    Data Registrazione
    04-08-2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    48

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Citazione Originariamente Scritto da Ro*
    Capita spesso di dover rimontare una pinna?
    Si rovinano in navigazione?
    E' puittosto difficile danneggiare uno stabilizzatore al punto da doverlo sfilare (operazione che si fa in occasione del dry dock per sostituire le tenute esterne e controllare lo stato dei cuscinetti, trasduttori di sforzo se esistono, pressatura per scoprire eventuali infiltrazioni, eccetera), a meno di non urtare qualcosa (banchina, secca....).
    Con il normale utilizzo non si rovinano, vi sono delle usure fisiologiche alle parti in moto reciproco che, normalmente, si ripristinano appunto ogni dry dock o intervenendo dall'interno nave, lato apparecchiature.

  5. #5
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Grazie
    Hai parlato di banchina, ma entrando in porto si chiudono no?
    O può capitare di dimenticarli aperti?
    Come si urta una banchina?
    Per le secche ovviamente si, in che mari è piu' probabile, i Caraibi? Bahamas? Brasile?
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  6. #6
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Ma esistono gli allarmi collegati alla velocita'. Se va sotto i 6 nodi rientrano da sole.
    Troppi Com.ti ce le hanno lasciate...

  7. #7
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Una domanda, se il comandante non da l'ordine di far rientrare le pinne il sotto ufficiale, può dirgli Comandante se l'è scordate? oppure deve stare ai comandi e tacere?
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  8. #8
    Special User
    Data Registrazione
    04-08-2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    48

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Allora, andiamo per ordine: il sistema per cui è l'automazione che fa rientrare le pinne a bassa velocità e contemporaneamente attiva un allarme è relativamente "nuovo". Prima del suo avvento se si dimenticavano estese.... ciao.
    Oggi alcuni sistemi hanno anche l'interblocco tra interruttori dei Thrusters e stabilizzatori, per cui in caso di thrusters in moto è impossibile estendere gli stabilizzatori e viceversa.
    Vecchi impianti con estensione e rientro manuale necessitavano di un grosso impegno di circa mezz'ora da parte del terzo macchinista per mettere alla via l'impianto e non era possibile comandarlo automaticamente od in remoto (come oggi accade, quando si schiaccia un pulsante e la pinna esce/rientra).

    Parlo di possibilità di urti ovviamente teorica: in tanti anni non mi è mai capitato di vedere urti di pinne contro alcunchè, ma tutto è possibile, anche nella più remota ipotesi, per cui non vi è una zona ove la probabilità è maggiore o minore.

    Se si pensa che il Comandante (o l'Ufficiale Capoguardia) si è dimenticato di farle rientrare non credo ci sia nulla di male a chiamare sul ponte e ricordare che le pinne sono fuori. Tutti partecipiamo alle manovre e ognuno da il proprio contributo alla sicurezza ed alla riuscita del viaggio.

  9. #9
    Articolista
    Data Registrazione
    12-04-2010
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,313

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Certo che si deve dire! Buona norma è ripetere a voce alta qualsiasi comando e informazione in navigazione e in manovra.
    Inoltre io sono per la collaborazione Coperta/Macchina - Macchina/Coperta.
    Se non vanno d'accordo o vivono sui possibili errori dell'altro ci peccano, a loro volta, entrambi e la nave non va da nessuna parte.
    Perche', diciamolo, che l'Hotel e le operazioni della nave dipendono dalla Macchina (qualsiasi cosa, dalla piu' banale alle cose fondamentali) e dal Ponte.

  10. #10
    Moderatore Globale L'avatar di cobra75
    Data Registrazione
    24-11-2009
    Località
    Toscana
    Messaggi
    7,542

    Re: Sotto la linea di galleggiamento

    Grazie Hagan per queste foto interessanti !!!
    Moderatore Globale

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato