Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Costa Luminosa problematiche in mezzo all'Oceano Atlantico

  1. #11
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Costa Luminosa problematiche in mezzo all'Oceano Atlantico

    Ciao Elisa!! Mi spiace che abbiate vissuto questa non piacevole esperienza, dorante le mie molte traversate ho pensato spesso ad un'evenienza del genere, e lo facevo con molto timore.
    L'importante è che sia andato tutto bene.
    Avevo parlato con Francesco appena rientrati e mi aveva accennato alla vostra esperienza.
    Noi da qui come avrai visto, vi seguivamo e quando abbiamo visto Luminosa proseguire a 17 nodi abbiamo tirato un respiri di sollievo.
    Un caro saluto!!

    PS Marco caspita che esempio quello dell'annuncio del bingo!! Ahahaah pensa nel bel mezzo della notte in diffusione globale in tutta la nave comprese le cabine!! Sommossa generale e tanti vaffa!!! Avrebbero detto, va bene i tagli, ma organizzarci il bingo a pagamento nel bel mezzo della notte, annunciato da un botto in modo che fossimo belli svegli e non ci perdessimo i numero estratti, non è accettabile!!!!!
    Qualcuno che ci avrebbe creduto ci sarebbe stato sicuramente!! Ahahah
    Chissà i passeggeri al ponte tre in che cabine erano ospitati! Magari a poppa sopra le eliche ed avranno sentito maggiormente il disagio e l'allarme.
    Speriamo non capitino più queste cose.
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  2. #12
    Moderatore Globale L'avatar di cobra75
    Data Registrazione
    24-11-2009
    Località
    Toscana
    Messaggi
    7,542

    Re: Costa Luminosa problematiche in mezzo all'Oceano Atlantico

    Grazie anche da parte mia wistaria per aver deciso di condividere con noi le forti e comprensibili emozioni che hai vissuto, ma alla fine la cosa più importante è che tutto sia andato per il meglio, e che dell'accaduto rimanga solo un ricordo che per ovvie ragioni rimarrà impresso nella mente.
    Moderatore Globale

  3. #13
    Reporters
    Data Registrazione
    12-02-2014
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    1,264

    Re: Costa Luminosa problematiche in mezzo all'Oceano Atlantico

    Grazie per aver riportato qui il tuo racconto wistaria.
    Grazie per le tue parole obiettive.

    Su neoRomantica a febbraio gli unici annunci per altoparlante erano quelli relativi all'arrivo in porto con relative informazioni meteo marine e all'aggiornamento meteo marine e posizione a mezzogiorno; annunci pubblicitari o del Bingo erano proibiti per garantire un atmosfera di relax. Non so se ora è ancora così.

  4. #14
    Collaboratore Dirette L'avatar di crocerista99
    Data Registrazione
    30-09-2013
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,247

    Re: Costa Luminosa problematiche in mezzo all'Oceano Atlantico

    Hahaha gli annunci del bingo erano sempre puntuali da noi...comunque grazie anche da parte mia per aver riportato il tuo racconto
    Collaboratore Dirette

  5. #15
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Costa Luminosa problematiche in mezzo all'Oceano Atlantico

    Un'amica che era a bordo di Luminosa, dopo la traversata, mi ha inviato per e mail,il suo racconto relativo alla sera dell'incendio a bordo di Luminosa.
    Si tratta di uno scritto postato anche su altri forum, ma che tenevo comunque ad inserire anche da noi.

    Dunque erano le 5 di mattina del terzo giorno di traversata, più o meno equidistanti da entrambe le sponde.
    Ci siamo svegliati perché in cabina si sono accese le luci, poi rispente, poi riaccese, poi rispente, una sì e una no, poi una no e una sì, poi si è accesa da sola la tv, poi si è rispenta... pareva ci fossero i fantasmi.
    Poi la nave ha cominciato a vibrare forte come in manovra, e infine il botto tipico di quando salta un motore (mi era già capitato su un'altra nave quindi ho avuto subito chiaro che era partito un motore). Il tutto, dalle luci al botto, in meno di 5 minuti, forse 3. Alcuni settori della nave sono rimasti senza luce, io nella mia cabina l'avevo.

    Quasi subito la chiamata d'emergenza in inglese alla squadra di soccorso, udita in tutte le cabine: India-Victor, India-Victor, fire at engine number four. Per chi capiva l'inglese, e ha assistito a qualche esercitazione dell'equipaggio, è stato tutto chiaro fin dall'inizio. La nave ha rallentato, ha proseguito un po' per l'abbrivio, infine si è fermata.

    Io per carattere non perdo mai la calma, sono uscita sul balcone a fumare e ho aspettato gli annunci ufficiali. Era una meravigliosa notte stellata: ho pensato sorridendo fra me e me che se proprio dovevo morire, era una bellissima notte per morire...
    Dopo poco gli annunci in tutte le lingue per i passeggeri: c'era un piccolo incendio a un generatore e le squadre di soccorso erano già all'opera per domarlo; nessun pericolo per la nave, per i passeggeri o per l'equipaggio.
    A questo annuncio sono usciti sul balcone anche i miei vicini di cabina e hanno cominciato a dire: "Senti qui che odore di fumo!!! Chissà che incendio!". Naturalmente l'odore di fumo era la mia sigaretta...

    All'incirca ogni quarto d'ora ci davano notizie: la squadra al lavoro, l'incendio domato, poi completamente spento (a questo annuncio era passata un'ora esatta dal botto), infine i tempi di ripristino della corrente nelle aree senza luce (brevi: credo che un quarto d'ora dopo tutto fosse tornato pressoché alla normalità).
    Dopo poco più di un'ora dal brusco risveglio la nave è ripartita e ha proseguito tranquillamente la navigazione verso Antigua a velocità normale.

    Ovviamente la mattina sui ponti è stato l'argomento principale di conversazione e ognuno ha raccontato come l'aveva vissuta: in diversi si erano vestiti di tutto punto coi panni più caldi, messi i salvagenti e recati al ponte lance, altri erano andati al servizio clienti, l'equipaggio era stato per tutto il tempo in posizione d'emergenza, ma nel complesso la maggioranza dei passeggeri era rimasta in cabina. Panico assolutamente no, non ce n'è stato. Dal balcone sentivo qualcuno un po' esagitato che parlava a voce più alta, che telefonava a casa, ma grida no, non ne ho proprio sentite.
    Ovviamente il dubbio è sempre quello che non ci dicano tutta la verità (credo che la donnina della Concordia che ripeteva "è tutto - sotto - controllo" sia rimasta stampata nella mente di tutti), ma l'impressione che davano gli annunci era che l'informazione fosse tempestiva, continua, e abbastanza corretta.
    (al contrario, la prima volta che mi capitò un blocco motore nell'oceano, anni fa, dopo ci dettero una spiegazione talmente assurda e incredibile - l'annuncio disse testualmente che erano state prove tecniche che si potevano fare solo in alto mare - che avrebbero fatto meglio a stare zitti!!!)

    Poi... dopo due settimane ininterrotte di pioggia, freddo e vento (in diversi eravamo imbarcati dal 27 novembre), finalmente quella mattina ha deciso di uscire il sole! E così la gente si è messa ad abbronzarsi sui lettini e l'argomento velocemente si è esaurito, tutti erano contenti per il sole e nessuno ha sollevato polemiche o lamentele. Evidentemente anche il buon Dio vede e provvede...

    Nei giorni successivi mi è stato spiegato dall'HD cosa era successo esattamente. Me lo ha detto in inglese, perciò lo riporterò qui per quello che ho capito e per come sono riuscita a tradurlo.Perdonerete eventuali inesattezze o imprecisioni tecniche .
    Non c'era stato nessun incendio. L'alternatore del generatore n. 4 aveva improvvisamente cominciato a girare a una velocità pazzesca, come impazzito, fino a far scoppiare il motore. Il fumo dell'esplosione era stato talmente tanto che avevano creduto a un incendio, e hanno scoperto che non lo era solo ore dopo, quando il fumo si era ormai diradato e hanno potuto andare a vedere da vicino. La nave ha 6 generatori, ed è in grado di funzionare regolarmente con 2, quindi ai fini della normale navigazione e produzione di energia un generatore fuori uso non ha comportato nessuna conseguenza permanente.
    Ad Antigua è salita una squadra di tecnici appositamente fatti arrivare, ma il generatore non è stato riparato: probabilmente verrà riparato o sostituito a suo tempo quando la nave andrà in bacino. Per ora lo tengono così. Le operazioni tecniche di controllo sono state la ragione per la quale da Antigua siamo ripartiti alle 19.30, con un'ora e mezzo di ritardo rispetto al programma.

    Spero di avere raccontato tutto con sufficiente chiarezza.
    MCP
    Ultima modifica di Ro*; 04-01-15 alle 18:03
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato