La nuova unità della Holland America Line in bacino prima delle prove che precedono la consegna


-holland-jpg


Con i suoi 296 metri di lunghezza e una stazza lorda di 99.500 tonnellate non è certo passata inosservata alle migliaia di triestini che transitano sulla superstrada. Da qualche giorno il bacino di carenaggio dell’Arsenale San Marco ospita infatti la “Koningsdam”, ultimo gioiello uscito dallo stabilimento Fincantieri di Marghera e prossima ammiraglia della Holland America Line, storica compagnia olandese (è stata fondata oltre 140 anni fa), che da decenni fa parte del gruppo Carnival, colosso mondiale della crocieristica e principale “cliente” di Fincantieri. “Koningsdam” è entrata in bacino alcuni giorni fa, proveniente da Marghera, per effettuare tutte quelle operazioni - a cominciare dalla pulizia e riverniciatura della carena - che precedono le prove contrattuali in mare aperto in vista della consegna all’armatore.Il passaggio sotto la bandiera della Holland America Line (attualmente la nave batte bandiera della Fincantieri) è previsto alla fine di marzo. Fino ad allora, dopo i numerosi test che si svolgeranno in Adriatico per diversi giorni, è previsto il ritorno allo stabilimento di Marghera per la messa a punto finale degli aspetti tecnici e l’ultimazione dell’allestimento interno (che di solito prosegue anche durante le prove in mare, per non perdere tempo prezioso).
“Koningsdam” - il cui nome è stato scelto in omaggio a Willem Alexander, re d’Olanda - è la prima unità di una nuova classe della Holland America Line (Pinnacle Class) ed è anche la più grande nave in assoluto costruita per la compagnia olandese (2.650 passeggeri, mille persone di equipaggio, 12 ponti), con una linea del tutto innovativa. “Koningsdam” è inoltre la prima unità della Hal con questo nome, interrompendo in qualche modo una tradizione che ha visto le unità da crociera della Holland America Line portare i nomi di precedenti navi passeggeri della compagnia, impegnate nei servizi di linea prima del boom del trasporto aereo.
I programmi di attività della nuova ammiraglia Hal sono ovviamente già definiti. La crociera inaugurale partirà da Civitavecchia il 9 maggio, e con diverse tappe in Mediterraneo e in Atlantico raggiungerà Rotterdam (dove è previsto il “battesimo” ufficiale) e quindi Amsterdam. Le crociere estive spazieranno in tutto il Nord Europa, mentre nel periodo inverno 2016-primavera 2017 la “Koningsdam”opererà ai Caraibi

Fonte: www.ilpiccolo.gelocal.it