Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 44

Discussione: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

  1. #21
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa


    Ottima esposizione Spizzichetta!!
    Mi sto bevendo le vostre parole!!

    Una sola cosa tengo a precisare, che la persona con la quale dovevi parlare era l'Hotel Director Liberino Rivieccio, persona veramente meritevole di lode, questa è la vostra prima crociera e siete stati molto fortunati, insieme a Clementina Palumbo ,li ritengo i migliori, detto questo e conoscendo la persona ,ti dico che per parlargli sarebbe bastato bussare al suo ufficio, difficilmente si trova una persona così gentile e squisita, doti che oltre alla professionalità non guastano.
    Spero che avrai una prossima occasione, avevo suggerito a Angelo di contattare Stefano e magari andare insieme da Rivieccio, o farsi presentare come utente liveboat, credo che sareste stati sicuramente ricevuti con il simpatico sorriso che sempre lo contraddistingue.

    Come potrai leggere dalla diretta di Andrea su Deliziosa in questo momento , lo ha incontrato già il primo giorno e l'accoglienza è stata ottima.

    Rimango in attesa delle prossime puntate del votro racconto a due mani, so che i vostri sono stati occhi esperti e mi piace leggervi.
    Grazie per il tempo che ci dedicate.
    Saluti
    Ro
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  2. #22
    Reporters
    Data Registrazione
    09-05-2010
    Messaggi
    203

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    ma in realtà lo avevo chiesto a Federica la direttrice di crociera e mi aveva detto che mi avrebbe fatto contattare, quindi non ho voluto insistere per non fare la figura della rompiscatole...
    La prossima volta farò come consigli tu

    grazie 1000
    spizzichetta

  3. #23
    Reporters
    Data Registrazione
    05-05-2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    143

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Avviso ai naviganti e lettori...

    Mentre scriviamo stiamo acquisendo le immagini dalle mie sette ore di video girati......

    Appena avrò finito inizierò a montare un video degli higlights di questa crociera.... arriverà alla fine, perchè ci vorrà ancora qualche giorno.... ma non perdetevelo!
    Angelo

  4. #24
    Reporters
    Data Registrazione
    05-05-2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    143

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Terza puntata: Da Dubai verso nuove mete...

    Come voi ben sapete l'11 maggio alle 18 siamo partiti da Dubai per rientrare in Italia. Le nostre tappe sono state Fujairah, Muscat e Salalah, prima di intraprendere la lunga tappa salta-yemen.

    A Fujairah non siamo scesi. Paola non si sentiva granchè bene per il gran caldo, avevamo comunque avuto delle informazioni non lusinghiere su Fujairah rispetto a Dubai, e io non volevo lasciarla sola.

    A Muscat il caldo era ancora più forte, ma sono stato in escursione da solo. A Salalah abbiamo visto un mare spettacolare.

    Frattanto prendiamo familiarità coi ritmi e i servizi di bordo.

    Io armato di telecamera e cartina della nave, iniziamo ad esplorare la Deliziosa e scoprire quanto sia ricca di dettagli. Alla fine non ho visto TUTTO. E non ho usufruito di tutti i servizi che sono offerti a bordo.
    Vediamo un po', cominciamo da Nasrullah, il nostro prezioso cabinista filippino. Sempre sorridente, sempre attento, è riuscito ad accontentarci sempre e con un sorriso. Al termine di 18 giorni di crociera non aveva ancora capito chi di noi due dormisse a destra e chi a sinistra, e ogni sera ci scambiava. Ma ha avuto il coraggio e la pazienza di riordinare le infinite cianfrusaglie che lasciavamo in cabina.

    La sua sensibilità si è dimostrata il pomeriggio in cui io e Paola siamo crollati. Si, perchè la vita di crociera è stancantissima!! Insomma un pomeriggio crolliamo col televisore acceso, naturalmente il non disturbare non lo mettiamo. Nasrullah è entrato, si è accorto che eravamo in cabina a dormire (fortunatamente coperti) ha spento il televisore ed è uscito mettendo il non disturbare (di fatto a se stesso).

    La cabina è estremamente confortevole. Noi essendo alla prima esperienza eravamo presi tra le due filosofie. Quella del "Tanto in cabina ci dormi solo, va benissimo una interna in fondo alla nave" e "se fanno le super suite è perchè a qualcosa servono". Optiamo, anche per motivi finanziari, per una via intermedia. Esterna Senza Vista, la chiamano. In realtà di vista ne ha tanta, anche se con un po' di scialuppa. Non ha aria diretta, ma ha la luce naturale. L'unico motivo per cui forse la prossima volta cercherò qualcosa di apribile è il fatto che l'aria condizionata dà fastidio a Paola, per quanto regolata, deviata ecc. E in cabine non apribili non può - giustamente - essere spenta.

    Abbiamo comunque anche un divanetto e tavolino su cui fare colazione. Perchè sin dal secondo giorno optiamo per la colazione in cabina che ci fa guadagnare minuti nella preparazione mattutina per le escursioni. Riusciamo ad avere tutto quel che vogliamo, e i ragazzi e ragazze che la portano sono estremamente precisi ed anche molto indulgenti verso chi apre in pigiama con gli occhi ancora praticamente chiusi. Dovremo rinunciarci solo a Civitavecchia.

    Pranziamo a buffet. Quello in piscina quando c'è, o al Muscadinis. Adottiamo la formula "late lunch" e pranziamo tendenzialmente verso le 14. Tanto c'è tutto come se il buffet fosse appena stato aperto. Anzi no, manca qualcosa di cui facciamo volentieri a meno. La calca degli affamati che fanno razzia come se quei 18 giorni fossero gli unici dell'anno in cui mangeranno. Abbiamo sperimentato la pizzeria, come già anticipatovi da Paola anche il Club Deliziosa... di fatto ci siam fatti mancare il ristorante Samsara.

    La qualità del cibo è alta, come il contorno fatto dalla presentazione e dal servizio. Una costante che - fidatevi di due del mestiere - non è riscontrabile in nessun albergo o villaggio sulla terraferma. E nella nostra esperienza c'è anche lo spettacolare Le Meridien di Bora Bora (attualmente chiuso a seguito dei danni causati da un tifone).
    Stesso dicasi per i bar. Spettacolarmente organizzati i ragazzi, attenti e capaci di gestire anche più comande contemporanee da più tavoli senza mai sbagliarsi o confondersi. Sempre attenti a chiamarti per nome al momento della firma della ricevutina, sia per controllare che ti stiano dando quella giusta, sia perchè le scuole insegnano che chiamare per nome il cliente è segno di attenzione.

    In 18 giorni mai un solo errore. In teatro, durante gli spettacoli, a bordo piscina. Lì poi... a volte abbiamo chiesto delle cose al banco per portarcele al lettino, come usualmente faremmo ovunque. Sulla Deliziosa ti viene impedito. C'è il cameriere che ti porterà i drink, se necessario seguendoti mentre torni al tuo lettino. E se da lontano alzi una mano il ragazzo del bar arriva anche se ti vede da lontano... e magari non chiamavi lui. Qui a Roma per avere il cameriere al tavolo tocca tirare una molotoff, alle volte.

    In tutta la crociera ho visto rompersi solo un bicchiere. In teatro, una sera. Ebbene, nemmeno il tempo di girarmi ed era arrivato là un ragazzo a pulire e rimuovere il vetro. Credo abbiano un sofisticato sistema che riesca a prevedere chi dove e quando romperà il bicchiere, in modo da essere presenti.

    Già, pulire.... housekeeping.... si fa a tutte le ore, in massima parte durante la notte. Essendo io e Paola due nottambuli abbiamo spesso assistito alle operazioni nei bar, a bordo piscina, nei ristoranti. Sempre discretissimi, ma operosi come api. Una volta ci è capitato di essere contrariati per un ascensore fuori servizio. Quando abbiamo capito il motivo del fuori servizio abbiamo chiesto idealmente scusa. Era fermo perchè stavano lucidando i vetri, si trattava di uno dei tre ascensori panoramici dell'Atrio delle Delizie....

    A cena all'Albatros siamo al secondo turno. Con noi altre due coppie, in viaggio di nozze. Su loro andrebbe aperto un forum a parte, "Crocieristi per sbaglio". Il loro approccio alla crociera è decisamente sbagliato, infatti sono quelli che non hanno alzato la mano quando ci hanno chiesto "chi vuole vincere un'altra crociera?". Non voglio rovinare il racconto parlando di loro. Anche là abbiamo un servizio stupendo. Il nostro cameriere è filippino ma il suo Italiano è migliore di quello di tanti italiani che stanno in TV. Simpatico e disponibile, come sempre, come tutti.

    Qualche parola sui prezzi di bordo. Ebbene, per chi vive a Roma, sono senza dubbio dei signori prezzi. Perchè in un locale paragonabile ad uno dei bar lounge della Deliziosa, a Roma, un cocktail lo paghi non meno di 15 euro. E quando te lo portano forse è quello sbagliato, di sicuro te lo schiaffano sul tavolo con disgusto.
    Poi ci sono i pacchetti. Tra i pacchetti particolarmente gustoso quello "Boys and girls" che nonostante il nome viene dato anche agi "anta" e dintorni. Con quello puoi avere un cocktail analcolico, valore nominale 4,7 euro, prepagandolo 2,3. Mica male. Facciamo anche il pacchetto caffè, ma non è chiaro che fine abbia fatto. In qualche modo l'ho perso, pazienza. E poi naturalmente acqua minerale a volontà....

    Decisamente promossi tutti i servizi di bordo. Bar e Ristoranti. Più volte ci siamo domandati se il "Di più" che costa una crociera valga il "Di più" nel servizio. Ebbene, il "Di più" pagato è relativamente poco; la qualità ottenuta è alta. Se poi ci aggiungi che ti addormenti in un Paese e ti risvegli in un altro... Per una sera io e Paola ci siamo fatti mentalmente il conto di cosa ci sarebbe costato fare lo stesso viaggio con tecnica "non crocieristica". Quando siamo arrivati al "Ogni sera fai i bagagli e vai all'aeroporto" ci siamo resi conto che sarebbe stato insostenibile.

    Per chi come noi è prigioniero del traffico cittadino, poi, potere andare a cena, a teatro e piano bar in una stessa sera senza dover parcheggiare l'auto.... per tutto il resto c'è la Costa card!!!

    In tutto questo arriviamo a Salalah e rientriamo dall'escursione che ci ha portato a vedere un mare mozzafiato (senza gaysers marini, causa poco mare... peccato). E' il 15 maggio ed è il nostro secondo anniversario di nozze. Io ho preparato una sorpresa a Paola.

    Preventivamente le ho fatto scegliere il regalo. Caso vuole che io sia un collezionista di gioielli Svarowsky e Paola la mia "vetrina" personale. Quindi le faccio scegliere e provare un bel braccialetto ed insisto per prenderglielo. Fin qui di sorpresa poco o niente.

    Ho prenotato per il Club Deliziosa. Stesso orario, le 21. Si tratta solo di far andare Paola al ponte 10 invece che al ponte 3.
    Convincerla a mettersi in ghingheri anche se non è serata di "gala" è facile. In fondo è la "nostra festa". All'ora di cena si esce di cabina, come sempre. Ormai abbiamo affinato il nostro orientamento a bordo, e di solito per raggiungere l'Albatros usciti di cabina percorriamo tutta la nave fino a poppa per poi scendere una rampa di scale. Evitiamo il traffico che si forma in corrispondenza dell'atrio.

    Quella sera stesso percorso, ma devio all'altezza dell'Atrio, ed imbocco uno degli ascensori panoramici. Paola non mi fa domande su questa variazione di percorso. Si infila in ascensore e si affaccia alla vetrata, lasciandomi premere il bottone. Non avrei potuto sperare di meglio. Schiaccio il 10 e Paola guarda il panorama.... ci impiega qualche secondo, siamo ormai al ponte 7 quando mi domanda "perchè saliamo?".

    E' ancora incredula quando mi infilo al Club Deliziosa e dico "ho prenotato". Non le è del tutto chiaro che scherzo le sto facendo. Sono vago. Ci danno un tavolo da 4 e lei mi fa "Chissà chi viene a fianco a noi".
    "No, tesoro, questa sera è per noi due e basta".
    Non sono nuovo a farle sorprese, una volta ho riservato l'intera spiaggia del Melià Sinai di Sharm, ma fortunatamente riesco sempre a sorprenderla.

    Ammiriamo il servizio e la cucina splendide di quel ristorante club. Per chi non fosse ancora stato sulla Deliziosa, beh... la cucina a vista è il segno inequivocabile della qualità. Unito a dettagli come le posate rigorosamente Sambonet ed alla esclusività del servizio davvero di super super classe.

    [attachment=4:3tfkzb8c]DSCN5854.jpg[/attachment:3tfkzb8c]

    Le sorprese non sono ancora finite. Paola osserva come altre coppie ricevano la torta di compleanno, o anniversario, accompagnate dal pianista e tutta la brigata di sala. Alla quarta esclama "Ancora un'altra festa..." Ha sbagliato i conti. E' la nostra torta quella che sta arrivando. Io lo so, lei ancora manco se l'immagina.

    [attachment=3:3tfkzb8c]DSCN5861.jpg[/attachment:3tfkzb8c]
    [attachment=2:3tfkzb8c]DSCN5862.jpg[/attachment:3tfkzb8c]
    [attachment=1:3tfkzb8c]DSCN5868.jpg[/attachment:3tfkzb8c]
    [attachment=0:3tfkzb8c]DSCN5870.jpg[/attachment:3tfkzb8c]


    Usciamo da là un po' brilli, ma davvero super contenti. Io ero indeciso se andare dal pianista a fargli richieste particolari ed opto per non farlo. Lui - poi verrò a sapere che è napoletano come me - riesce a indovinare l'accompagnamento giusto. Una serata davvero spettacolare. Una emozione davvero unica. Per entrambi.

    Ciondoliamo via verso la nostra cabina... siamo in alto mare al largo tra l'Oman e lo Yemen, ben lontani dalla costa perchè meno gente ci vede meglio è. Sui ponti esterni la sicurezza ha gli occhi al mare e armi alle braccia, ma in modo estremamente discreto. Il Comandante Serra ci tiene oltre i 21 nodi, prima andiamo via da quella zona meglio stiamo...

    ... senza fare i bagagli e litigare con nessuna compagnia aerea stiamo lasciando l'Oman per entrare in Egitto. Il mio passaporto lo testimonia, anche se io lo scoprirò solo a fine crociera.

    Ma l'Egitto è un'altra storia...
    Angelo

  5. #25
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Mah !!!!! GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bellissimo Angelo!!
    Non sai quanto io sia d'accordo con quanto scrivi!!
    Sono nipote e figlia di albergatori, sono nata in un albergo e quando viaggio o esco a cena faccio caso a tutto, è per questo che amo tanto le crociere, la qualità prezzo è decisamente superiore a qualunque aspettativa!!
    Comunque Costa Deliziosa ed il suo staff si merita tutto ciò che hai scritto.
    Saluti
    Ro
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  6. #26
    Reporters
    Data Registrazione
    05-05-2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    143

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Citazione Originariamente Scritto da Ro*
    Mah !!!!! GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bellissimo Angelo!!
    Non sai quanto io sia d'accordo con quanto scrivi!!
    Sono nipote e figlia di albergatori, sono nata in un albergo e quando viaggio o esco a cena faccio caso a tutto, è per questo che amo tanto le crociere, la qualità prezzo è decisamente superiore a qualunque aspettativa!!
    Comunque Costa Deliziosa ed il suo staff si merita tutto ciò che hai scritto.
    Saluti
    Ro
    Mentre scrivo questo racconto ho scritto anche una lunga lettera di commento a Costa. Indicando anche quello che non mi è piaciuto o mi ha lasciato perplesso, e che in questo racconto non includerò perchè il nostro giudizio globale è di entusiasmo.

    La passione per l'ospitalità indubbiamente ti richiede di cercare il meglio del meglio. Andare in vacanza è per noi difficile perchè a volte la realtà non si avvicina alle aspettative. Spero davvero di aver trovato la giusta misura e soddisfazione...
    Angelo

  7. #27
    Reporters
    Data Registrazione
    09-05-2010
    Messaggi
    203

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Citazione Originariamente Scritto da angelo71

    Schiaccio il 10 e Paola guarda il panorama.... ci impiega qualche secondo, siamo ormai al ponte 7 quando mi domanda "perchè saliamo?".

    verissimo!! mi gustavo lo splendido scenario degli ascensori a vista sul pomodoro
    spizzichetta

  8. #28
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,630

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Beh nonostante il tuo giudizio positivo , potresti comunque esprimere le tue perplessità su ciò che non è andato a dovere secondo i tuoi canoni di veduta, sarei lieta di leggere anche quelli ed eventualmente commentarli.
    Ciaoo
    Ro
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  9. #29
    Reporters
    Data Registrazione
    24-11-2009
    Messaggi
    797

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    angelo, che bel racconto. lo leggo con gioa!!!!!

    (e' sei veramente un marito stupendo. complimenti!!!!!)

    anche a me piacerebbe leggere i difetti.....

  10. #30
    Reporters
    Data Registrazione
    05-05-2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    143

    Re: Grande Crociera del Vicino Oriente con Costa Deliziosa

    Rieccomi, dopo qualche giorno di interruzione dovuto a varie cose, a continuare il racconto della nostra crociera.

    Prima di tutto voglio ringraziare tutti coloro hanno commentato il mio racconto in maniera così entusiasmante. Spero possa continuare a piacervi, soprattutto spero sia di guida per chi ancora non ha fatto questo itinerario, visto che io ho sbirciato i racconti di altri per decidere il nostro prossimo di itinerario....

    ... del quale non dico ancora niente, nemmeno sotto tortura!

    Una precisazione. Mi avete chiesto di raccontare anche quel che ho trovato come "difetti", ed è quello che andrò adesso a fare, perchè alcune cose si sono verificate proprio nei giorni che ora andrò a raccontare. Quel che racconterò è stato tra l'altro oggetto di una lettera a Costa, alla quale però non ho (ad oggi) avuto risposta.
    Ulteriore precisazione: chi vi scrive è nato a Napoli. Tenetene conto quando tra qualche riga, mi sentirete parlar male di miei concittadini.

    Vi racconterò di alcune cose che... non possono essere chiamate difetti, sono delle cose che non mi sarei aspettato. Delle stonature in una situazione in cui vige l'eccellenza, delle cose che... non mi aspettavo. Molti di voi mi diranno che ho sbagliato qualcosa a bordo durante quei giorni. Ormai lo so io stesso. Ma essendo alla mia prima esperienza l'ho vissuta come veniva. E come tale ve la racconto.

    Resto uno stracontento crocier-entusiasta come nemmeno io immaginavo di poter diventare.

    Ciò detto... dove eravamo rimasti???

    "Ciondoliamo via verso la nostra cabina... siamo in alto mare al largo tra l'Oman e lo Yemen, ben lontani dalla costa perchè meno gente ci vede meglio è. Sui ponti esterni la sicurezza ha gli occhi al mare e armi alle braccia, ma in modo estremamente discreto. Il Comandante Serra ci tiene oltre i 21 nodi, prima andiamo via da quella zona meglio stiamo... "

    Lunga dissolvenza al nero.

    Non abbiamo orario per la sveglia. E' il 16 maggio, ed inizia la lunga navigazione di tre giorni. Inizialmente non prevista, poi diventata necessaria per il prudente salto di Aden. Toccheremo terra il 19, a Safaga. Missione: godersi la nave.
    Lo sa anche tutto lo staff di intrattenimento, che ha dato il massimo in quei tre giorni affinchè nessuno si potesse annoiare.

    Piccola premessa caratteriale. Io e Paola siamo british-style. Se leggiamo un cartello o qualsiasi altra cosa che ci imponga o suggerisca una regola, la applichiamo immediatamente e senza bisogno di suggerimenti ulteriori.

    Ci alziamo con calma ed andiamo alla piscina. Quella centrale, Paola è diventata una parte insostituibile delle attività dell'animazione, ed anche se io preferirei la tranquillità dell'Acqua Regina ci fermiamo sempre al "Lido Azzurro". Quella mattina trovare un lettino è difficile. Sono tanti, anzi tantissimi i lettini su cui vediamo abbandonati dalla semplice maglietta alla borsa, ma senza che nessuno li occupi. Facciamo fatica a localizzare due lettini, e per ottenerli dobbiamo fare una specie di arrembaggio.
    Ma la regola, scritta sul Today e dappertutto?? Che fine ha fatto?. Assistiamo a scene veramente non degne del luogo in cui ci troviamo. Arrembaggi, urla, per la ricerca del lettino in piscina. Particolarmente si rendono "visibili" causa il parlare a voce alta e in dialetto dei gruppi di Napoletani (o dintorni) ed un gruppo di Brasiliani.

    Dai napoletani apprendiamo che la mattina sul presto hanno "preso" una decina di lettini. Per tutto il gruppo, ed anche per i parenti restati in Italia. Sono una serie di coppie in viaggio di nozze, che si son trovate a tavola per la cena e hanno legato. Lo apprendiamo perchè lo dicono agli amici che alle due arrivano in piscina, del tutto ignari e disinteressati al lettino che gli è stato riservato dagli amici. E che non gli interessa. Ma credete lo abbiano lasciato libero?

    Io e mia moglie riceviamo i complimenti da una coppia italiana più anziana di noi. Perchè andando a pranzo, come da regola, rischiando grosso, liberiamo e lasciamo il lettino, togliendo le nostre cose e persino il telo. A me sembra strano ricevere i complimenti perchè rispetto le regole. Ieri un signore mi ha ringraziato perchè, in moto, mi son fermato per farlo attraversare sulle strisce pedonali.

    A onor del vero il problema lettini non ha passaporto. Ognuno si regola come crede, fa quello che crede, e il paventato intervento dei pool attendants non avviene mai. E questo lo nota sia chi le regole le vorrebbe vedere rispettate sia chi si vuole garantire il libero arbitrio.

    Nel primo pomeriggio si verifica un altro fatto abbastanza inquietante. Il gruppo dei Brasiliani va a birra, dalle due in poi. Alle tre la loro voce sovrasta qualsiasi musica d'ambiente. Le signore, unte come non mai di creme solari, sempre vociando, prendono il bagno nella piscina, trasformandola in una friggitrice. Tutti lasciano l'acqua, ma nessuno dice nulla. Mia moglie raggiunge uno dei responsabili del bar e gli chiede di intervenire. Questo tizio acconsente subito, e promette l'intervento della security. Ma quando Paola si è girata l'ho visto farsi una risata. Non è intervenuto NESSUNO.

    Alle 16.30 dobbiamo abbandonare il campo di battaglia. La giornata di guerra è stata raccapricciante. Lo scenario è degno di un villaggio tre stelle della costa tirrenica per disordine ed anarchia, in barba a qualunque regola. Con tutto il rispetto per quei villaggi, mi aspettavo uno scenario diverso su una nave Costa Crociere.

    Mi reco, dopo essermi debitamente vestito, al Customer Service per protestare sia per l'anarchia in cui la piscina viene lasciata, sia per la risata alle spalle di mia moglie ed il mancato intervento della sicurezza. Mi viene data subito ragione. Chiedo di poter incontrare il Direttore di Crociera (ora so che non era la persona più adatta). Mi viene risposto che è difficile, che mi manderanno un messaggio per dirmi se vuole ricevermi.

    Passo la serata nell'attesa del messaggio. A dire il vero lo sto ancora aspettando. Nel frattempo Federica Giammarioli è nelle mie amicizie di Facebook.

    La mattina dopo, ancora in attesa del messaggio, la incrocio subito dopo che ha terminato di presentare il buffet di mezzogiorno. La avvicino, consapevole che tuttalpiù mi dirà che non intende dare cinque minuti di attenzione ad un ospite, ma dentro di me trovo impossibile che sia così. Infatti Federica mi chiede soltanto di pazientare fino al pomeriggio.

    Intanto quella mattina abbiamo accantonato il british-style e ci siamo fiondati alle sette a prendere i lettini anche per i compagni di cena (indipendentemente dalla loro volontà)

    Al pomeriggio è lei a cercare me, e posso raccontarle tutto quanto visto. E sentire quel che ha da dirmi. Ebbene, quello è il comportamento che mi aspettavo. Della mia richiesta di incontrarla non le era stato detto nulla. Si interessa a quanto le racconto. Trovo una manager simpatica, capace che - nei limiti di quanto possibile - risolve le mie richieste. Ma tra il 16 e il pomeriggio del 17 ho toccato il fondo della mia voglia di crociera.

    La persona che aveva riso alle spalle di Paola anzichè intervenire viene subito "individuata" chiacchierando con Federica. Poi avvengono dei miracoli: il gruppo Brasiliano viene "ammonito" gentilmente di non fare troppa confusione, e non lo rivedremo più. La regola dei lettini viene fatta scrivere bene in grande sul today del giorno dopo ed anche di quelli appresso, anche se questo come vi racconterò non sortisce troppi effetti.

    Inoltre si ricorda di quel che io e Paola le abbiamo detto, e due giorni dopo ci chiama in cabina e ci chiede se le cose sono cambiate. Ah, ci ha anche fatto trovare un omaggio e ringraziato per le segnalazioni. Insomma esattamente quello che ci si sarebbe aspettato. Pubblicamente la ringrazio e le faccio i miei complimenti. Mi spiace che per un giorno e mezzo quasi io abbia pensato male di lei per colpa delle omissioni di qualcun altro.

    Siamo ormai al 18, terzo ed ultimo giorno di navigazione. La situazione lettini è cambiata poco. Solo che essendo stato ribadito che gli effetti personali potrebbero essere rimossi, qualcuno "blocca" i lettini utilizzando non più un libro, una maglietta, ma una copia di "Dolce Vita", la rivista di bordo, se te la levano davvero... ne avrai un'altra!! Chiediamo ai pool attendants di intervenire, ma loro ci rispondono timidamente "forse sono in acqua". E' evidente che non è così, ma questi ragazzi sanno che l'ospite è sacro, e che se un ospite spodestato dal lettino lasciato incustodito per pranzo si lamentasse, avrebbero la peggio. Comprendo anche il loro punto di vista.

    Ad ora di pranzo si sfiora la rissa. Una signora trova un lettino abbandonato e lo sta spostando per stendercisi. Dal fondo del bar una voce femminile tuona, in Napoletano: "Quello è il mio lettino, signora, sto solo mangiando un attimo" (naturalmente la frase è tradotta dal dialetto, perchè la voce conosce solo quello). La signora che stava prendendo il lettino, purtroppo è italiana e quindi riesce a capire. Decide di non polemizzare e mollare (scelta che non avrei fatto). Nel frattempo era arrivato l'intero gruppo dei napoletani, ad assicurarsi che la signora mollasse il lettino. Se fosse stata un'olandese capendo o meno avrebbe portato via il lettino e sarebbe partita la rissa.

    Insomma, troppa anarchia e troppa poca disciplina, secondo me, al ponte piscine. Vero è che della maleducazione della gente non è responsabile Costa Crociere, ma vero che se ci sono delle regole scritte devi farle rispettare o trasmetti un messaggio negativo.

    Qui ritorna la stramaledetta sacralità dell'ospite. St'ospite sacro può fare proprio tutto quel che vuole??? Perchè questo potrebbe ledere la sacralità di ALTRI ospiti, che magari poi scelgono di non tornare. E sinceramente, siccome chi si comporta in un certo modo è persona che non sa viaggiare e viaggia una volta nella vita, il rischio è di perdere tutto.

    Io ho imparato a godermi la piscina alle 18. Noi ceniamo al secondo turno, ed alle 18 si sta divinamente.

    OK. Vi ho raccontato lungamente quel che non è andato in quei tre giorni. Così che sembra che non ci siano stati comunque, bellissimi buffet, giochi, spettacoli.... rimedio nelle prossime puntate...
    Angelo

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato