Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 31

Discussione: E' una nave da crociera o uno yacht???

  1. #11
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    15,615

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    Bene, adesso ne sappiamo certamente di più.
    Grazie Gianni e marea per i vostri contributi.
    Sarebbe interessante sapere dov'è stata vista oltre a Bergen, Venezia, Portofino ...
    Quindi lancio un appello agli utenti del forum: se l'avete vista, fatevi avanti!!!

  2. #12
    Ospite

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    Citazione Originariamente Scritto da marea
    Si tratta dello yacht del bilionario russo Andrey Melnichenko. Ogni anno presente nella classifica dei più ricchi del mondo e noto per la sua eccentricità;pare che all'interno della sua imbarcazione siano presenti anche dei veri quadri di Monet
    non sarebbe l'unico
    la maggior parte dei mega yacht sono ricchi di opere d'arte... mia sorella dice sempre che è uno spreco, dovesse mai affondare, si perderebbero milioni, coi quali poter sfamare centinaia di bambini che ancora oggi muoiono di fame...

    per tornare in topic
    chissà, potrebbe capitarmi di vederlo a monaco... vorrà dire che girerò con la macchina a portata di mano

  3. #13
    Ospite

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    lcune informazioni a riguardo

    Avere una moglie con un passato da miss Jugoslavia e possedere la Mdm, la più importante banca d’affari russa, oltre a una sfilza di società che fanno affari in qualunque angolo del globo, evidententemente non gli bastava più. Andrey Melnichenko, 36 anni, numero 158 nella classifica dei più ricchi del pianeta compilata da Forbes, questa volta ha deciso di fare sul serio.


    E per sfidare Abramovich e gli altri miliardari russi nella corsa, se non al prestigio, almeno al lusso sfrenato, ha investito 200 milioni di dollari in una barca da capogiro. L’ha battezzata «A», in omaggio alla moglie Aleksandra, ma il nome minimalista non deve trarre in inganno. È un vero e proprio cinque stelle del mare, con un sistema difensivo degno di una portaerei. La linea aggressiva, scarabocchiata su un foglio da Philippe Starck e tradotta in realtà dai cantieri di Blohm and Voss, ricorda molto da vicino il profilo della Bismarck, la nave da battaglia che fu l’orgoglio della flotta nazista durante la Seconda Guerra Mondiale.

    «La velocità di crociera è di venticinque nodi - spiega un portavoce di Melnichenko - E viaggia senza creare il minimo moto ondoso». Anche le paratie in argento, che a prima vista potrebbero avere un non so che di poetico, sono in realtà un sofisticato sistema antipirateria. Casomai qualche disgraziato bucaniere, non abbastanza intimorito dall’esercito di bodyguard, dall’allarme satellitare, e dal sistema di telecamere a circuito chiuso, provasse a disturbare una crociera. Altro dettaglio tecnico da non sottovalutare è la prua, munita di rompighiaccio per le traversate polari.

    Quanto al comfort, Melnichenko non si è fatto mancare veramente nulla. A cominciare dal serbatoio che ha un’autonomia di 6500 miglia nautiche. Per capirci: permette di farsi Londra-Cape Town senza la scocciatura di fermarsi a fare gasolio. Inoltre una super-piattaforma consente al suo elicottero privato di decollare e atterrare a bordo, anche in pieno Oceano Atlantico, casomai qualche impegno di lavoro lo costringesse a ritardare la partenza. O peggio, a dover mollare gli amici durante il week end. Un’evenienza che avrebbe il sapore della beffa. Possibile che il legittimo proprietario non possa godersi in santa pace le tre piscine della nave, decappottabili a seconda delle condizioni atmosferiche e programmabili con l’effetto onda? Per non parlare del garage per i motoscafi e le moto d’acqua, che all’occorrenza si trasforma in discoteca-acquario.

    A mantenere tutto in perfetta efficienza ci pensano i 37 uomini dell’equipaggio, che vivono a bordo e che si occupano di tutti i dettagli: dalla pulizia delle 6 cabine, in cui la coppia può ospitare fino a 15 amici e familiari, ai locali destinati ai più stretti collaboratori di Melnichenko. Ebbene sì, a un vero oligarca può capitare di lavorare anche dallo yacht. Anche se, terminata la riunione del pomeriggio, può riposarsi in tutta tranquillità sul letto matrimoniale girevole, che consente di godersi il tramonto sorseggiando un Daiquiri, qualunque sia la rotta prescelta. Una specie di girasole elettronico. «È lo yacht più straordinario varato negli ultimi tempi» assicura David Pelly di Boat International, la rivista conosciuta con il soprannome di «Bibbia mondiale dei superyacht». Più che un giocattolino, per Melnichenko, abituato a concedersi piaceri molto più effimeri.

    Per il suo matrimonio con la bella Aleksandra, nel 2005, staccò un assegno da un milione e mezzo di dollari nelle mani di Christina Aguilera, ben contenta di esibirsi per gli invitati. Una goccia nel mare di dollari spesi per organizzare la cerimonia: 35 o su di lì. Smontare mattone per mattone una graziosa chiesetta ortodossa delle campagne moscovite, e rimontarla come fosse fatta di Lego in un giardino della Costa Azzurra, ha i suoi costi, è ovvio. Ma evidentemente Melnichenko non ha di questi problemi. Tant’è che l’anno scorso ha fatto un’altra sorpresina alla moglie, in occasione della festa per il suo trentesimo compleanno. Come per magia dalla torta è sbucata Jennifer Lopez, pagata la bellezza di 500 mila dollari per intrattenere la mogliettina durante la serata. Una consolazione per i comuni mortali: anche i super ricchi, una volta o l’altra, si annoiano.

    Certo, con il nuovo mega yacht sarà più difficile. Almeno a giudicare dalle facce ammutolite che, la settimana scorsa, hanno salutato la sua prima uscita pubblica a Kristiansand, in Norvegia. Andrey e Aleksandra si sono spinti fin lì per prendere possesso di un accessorio che non poteva mancare all’arredamento della barca. L’ennesima diavoleria tecnologica? No. Tre tele di Monet. Chi l’ha detto che gli oligarchi non hanno gusto. E le coincidenze vogliono che qualche giorno prima, a Londra, nella casa d’aste Christies, sia stato venduto a un anonimo compratore il celebre «Stagno delle ninfee» del pittore impressionista. Il costo, 50 milioni di euro, lascia veramente poco spazio ai dubbi.

    Ma basterà, tutto questo, per impensierire uno come Abramovich, che quando vuole togliersi uno sfizio si compra il Chelsea Football club? Probabilmente no. Anche se, a onor di cronaca, non si può dimenticare che in un cantiere navale di Amburgo stanno lavorando alacremente per costruire in tempi record la sua nuova superbarca. La lunghezza? 186 metri. Melnichenko, per godersi il suo letto a girasole, ha a disposizione solo quest’estate. Lo yacht di Abramovich ha un nome minaccioso: «Eclisse».

    Via Hurricane

    Pubblicato da OneenergyDream a sabato, ottobre 04, 2008 Etichette: Best Practices, Biografie, The fabulus life of
    2 commenti:
    ex ha detto...
    Faccio molta

  4. #14
    Amministratore L'avatar di Ro*
    Data Registrazione
    22-10-2009
    Località
    Finale Ligure
    Messaggi
    23,575

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    Quante informazioni grazie Mario!!
    Rosalba Scarrone
    Amministratore
    Liveboat.it

    Facebook
    Il blog di Rosalba

  5. #15
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    15,615

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    Vorrei ringraziarti anch'io; adesso sappiamo davvero di più su questa particolarissima imbarcazione.

  6. #16
    Special User
    Data Registrazione
    11-11-2009
    Messaggi
    2,171

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    leggo solo ora questo argomento
    un mese fa ho ricevuto da un mio amico ai caraibi
    un paio di foto di questa strana "nave"

    ...scelgo le migliori eccola!



    rudder Special User

  7. #17
    Moderatore Globale L'avatar di marco
    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    Parma
    Messaggi
    15,615

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    Devo dire che gira molto questo originalissimo yacht!!!

  8. #18
    Special User
    Data Registrazione
    11-11-2009
    Messaggi
    2,171

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    se avessi tutte le possibilita' di questo ricchissimo signore
    avrei scelto qualche cosa di piu...classico!
    immagino le grandi tecnologie che avra' nelle strumentazioni di bordo
    e non oso pensare al lusso all'arredamento
    ma sinceramente.... la tovo un po' "buttarella"!!
    rudder Special User

  9. #19

    Data Registrazione
    09-11-2009
    Località
    provincia di Torino
    Messaggi
    3,902

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    Osservandolo in certe prospettive sembra quasi un grosso sommergibile in superficie !!

    Concordo in pieno con Tiziana.....avrei speso quei soldi per una "vera" imbarcazione, ma si sa.......i gusti son gusti !!
    "It isn't that life ashore is distasteful to me. But life at sea is better."
    Sir Francis Drake

  10. #20
    Utenti
    Data Registrazione
    10-02-2010
    Località
    Napoli
    Messaggi
    79

    Re: E' una nave da crociera o uno yacht???

    lo vista durante qualche crociera...ora non ricordo dove

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •