1871/2011: LA “SOCIETÀ NAZIONALE DI SALVAMENTO” FESTEGGIA IL 140° ANNIVERSARIO SU MSC ORCHESTRA

Download PDF

Genova, 18 novembre 2011

Centoquaranta anni di salvataggi, soccorso e solidarietà, moltissime vite salvate, strappate ai marosi, ai flutti d’acqua, ad annegamenti per congestione, sui fiumi, sui laghi, e ad altre particolari situazioni di incendio o legate ad eventi calamitosi. Una lunga storia di salvataggi ricca di umanità che fa dei soci, di ieri e di oggi, salvatori dal cuore grande.

La Società Nazionale di Salvamento, ente morale Onlus, per il 140° anniversario della sua fondazione ha tenuto oggi la Solenne premiazione nazionale dei salvatori a bordo di MSC Orchestra, ormeggiata alla Stazione marittima del porto di Genova.

Inspiegabilmente sospesa nel 1964, l’antica tradizione della premiazione solenne viene ripresa per ricordare gesti nobili e assegnare benemerenze e riconoscimenti anche alla memoria di salvatori che spesso, nel tentativo strenuo di salvare la vita altrui, hanno perso la propria. La cerimonia intende ricordare queste persone generose e questi episodi, riflettere insieme sui temi della fratellanza e della solidarietà, sensibilizzare i giovani, ed educare infine al rispetto della vita propria e d’altri.

Il presidente Giuseppe Marino ne ha ripreso la solennità, in una cornice particolare come quella della nave da crociera MSC Orchestra, sintetizza: “Vogliamo ridare rilievo e dignità ad un ruolo delicato e insostituibile, quello del salvatore, talvolta ignorato o addirittura dimenticato dalle stesse persone salvate”.

Sono 32 le medaglie al merito in oro assegnate, alcune alla memoria: i premiati sono Simona Atzeni, Christian Barthelmess, Antonello Bentivegna, Mattia Cambi, Piero Campestri, Riccardo Cerini, Luca Chiappella, Enrico Coraci, Andrea Crispini, Stefano Gabelloni, Giulia Giovannini, Pietro Goina, Luca Lucchetti, Daniele Maino, Alberto Mereu, Piero Morelli, Antonio Naitana (alla memoria), Massimiliano Nevi, Bernardino Pala, Matteo Piras, Eraldo Pizzo, Dario Russo (alla memoria), Fabio Sambucci, Antonino Santostefano, Artiom Stetco, Orazio Zahara, Daniele Zanardi.

Una medaglia al merito in oro al Corpo delle Capitanerie di Porto/Guardia Costiera, è stata consegnata al Comandante Generale Ammiraglio Ispettore Capo Marco Brusco: Antonio Paparo, Strato Cacace, Carlo Abate, Gabriele Antonini sono invece i premiati della Guardia Costiera, tutti distintisi per eroismo nel salvataggio di vite umane, spesso in condizioni davvero disperate.

Inoltre hanno ricevuto attestati di benemerenza anche Marco Bollesan, rugbista della Nazionale italiana, Raffaele Comparone (alla memoria), socio SNS, Michela Corsi, dirigente del MIUR, Walter D’Angelo, socio SNS, Vittorio Dani, socio anziano SNS, Antonio Lamberti, socio anziano SNS, Ketty Volpe, esperta MIUR, e la famiglia Navone, parenti di Mauro Navone, 19enne studente di ingegneria insignito 100 anni fa di medaglia d’oro, morto per salvare una vita nel fiume Scrivia.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dedicato alla cerimonia una propria targa di rappresentanza.

“Sono davvero tante e commoventi le storie di mare che oggi abbiamo ascoltato: ma la cosa più bella è che dietro ogni storia c’è un uomo o una donna. I salvatori sono per noi di MSC Crociere un esempio e siamo orgogliosi di aver contribuito all’organizzazione di una cerimonia che ha premiato tante persone di valore che con il loro coraggio e la loro caparbietà hanno salvato delle vite umane” ha dichiarato Luca Valentini, Area Manager Italia Nord Ovest di MSC Crociere, intervenendo alla cerimonia.

La Società Nazionale di Salvamento conta oltre 200 sezioni territoriali e circa 80 mila soci. Fondata a Genova nel luglio 1871 da Edoardo Maragliano, medico scopritore del vaccino antitubercolare, con un gruppo di cittadini emeriti, fu chiamata “Società Ligure di Salvamento” e nel 1876, con decreto del re Vittorio Emanuele II viene eretta a “Ente morale”.

Numerosi personaggi che hanno scritto la storia d’Italia aderirono alla SNS. Nelle pagine dell’Albo d’Onore, tra i nomi dei presidenti onorari, i re d’Italia sin da Vittorio Emanuele II e il presidente della Repubblica Sandro Pertini. Tra i soci onorari troviamo invece nomi come Giolitti, Calandra, Orlando, Sella, Brin, Nitti, Rattazzi, Marconi, Garibaldi.

Genova, 18 novembre 2011
CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO-GUARDIA COSTIERA (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
PER LA BENEMERITA ATTIVITA’ DA SEMPRE SVOLTA CON UMANA SOLIDARIETA’ A FAVORE DELLA
SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE, DEL SOCCORSO AI PERICOLANTI IN MARE E PER LA TUTELA
DELL’AMBIENTE MARINO.
SIMONA ATZENI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 14 LUGLIO 2004 PRESSO TORRE DEI CORSARI, IN SARDEGNA, SOCCORREVA NEL MARE
AGITATO DAL MAESTRALE DUE PERICOLANTI DIMOSTRANDO CORAGGIO, DETERMINAZIONE ED
ELEVATISSIMA PERIZIA MARINARESCA NELLE TECNICHE DI SALVATAGGIO.
CHRISTIAN BARTHELMESS (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 12 OTTOBRE 2009 PRESSO COSTA REI IN MURAVERA (CAGLIARI) INTERVENIVA IN
SOCCORSO DI UN NAUFRAGO CADUTO IN MARE DALLA SUA IMBARCAZIONE IN QUANTO COLPITO DA
ICTUS. RECUPERATOLO A TERRA MALGRADO LE GRAVI CONDIZIONI METEOROLOGICHE LO AFFIDAVA AL
PERSONALE SANITARIO DEL 118 SCONGIURANDO IL VERIFICARSI DI UNA TRAGEDIA.
ANTONELLO BENTIVEGNA, RICCARDO CERINI, MASSIMILIANO NEVI (MEDAGLIA AL MERITO
IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO PRIMO GIUGNO 2008 PRESSO L’AEROPORTO DI VIGNA DI VALLE (LAGO DI BRACCIANO) PER
IL PRONTO ED IMMEDIATO SOCCORSO EFFICACEMENTE PRESTATO DURANTE L’ASSISTENZA ALLA
MANIFESTAZIONE “ALI SUL LAGO”. QUANDO UN ELICOTTERO NH90 DELL’ESERCITO ITALIANO
PRECIPITAVA SCHIANTANDOSI IN ACQUA E GLI STESSI INTERVENIVANO CON IL MEZZO NAUTICO DI
SUPPORTO RECUPERANDO E TRASPORTANDO A TERRA I MEMBRI DELL’EQUIPAGGIO GRAVEMENTE
FERITI.
PIERO CAMPESTRI e DANIELE ZANARDI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 12 LUGLIO 2007 PRESSO LA PISCINA COMUNALE DI ZOLA PREDOSA (BOLOGNA)
SOCCORREVANO UN ANZIANO NUOTATORE CHE VENIVA COLPITO DA ARRESTO CARDIACO IMPROVVISO
MENTRA NUOTAVA NELLA PISCINA COMUNALE DI ZOLA PREDOSA. DOPO IL SALVATAGGIO I DUE
BAGNINI PROSEGUIVANO IL SOCCORSO PRATICANDO LA RIANIMAZIONE CON L’IMPIEGO DEL
DEFIBRILLATORE E RECUPERAVANO IL BATTITO CARDIACO PRIMA DELL’ARRIVO DELL’ELISOCCORSO.
MATTIA CAMBI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 22 GIUGNO 2011 PRESSO LE PISCINE ISOLA DELLA SCALA DI VERONA SOCCORREVA,
PRESSO LA PISCINA DOVE PRESTAVA SERVIZIO UNA BAMBINA DI NOVE ANNI IN ARRESTO
RESPIRATORIO. DOPO IL RECUPERO DAL FONDO PROSEGUIVA CON SUCCESSO NELLA RIANIMAZIONE
FINO AL RECUPERO DEL RESPIRO SPONTANEO PRIMA DELL’ARRIVO DELL’ELISOCCORSO.
LUCA CHIAPPELLA e DANIELE MAINO (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 19 GIUGNO 2011 PRESSO LA SPIAGGIA LIBERA DI VOLTRI A GENOVA LIBERI DAL SERVIZIO
DOPO UN ADDESTRAMENTO, NON ESITAVANO A TUFFARSI NEL MARE IN CONDIZIONI PROIBITIVE IN
PROSSIMITA’ DEGLI SCOGLI PER TRARRE IN SALVO DUE PERICOLANTI TRASCINATI DALLE FORTI
CORRENTI. GIUNTI A TERRA PROSEGUIVANO IL SOCCORSO CON L’AUSILIO DI UN MEDICO E DEI
VOLONTARI DEL SOCCORSO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA.
ENRICO CORACI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 10 AGOSTO 2011 IN ZONA ALECCIA DI ALCAMO MARINA IN PROVINCIA DI TRAPANI
SOCCORREVA DUE TURISTI TEDESCHI, PADRE E FIGLIA IN GRAVE ED IMMEDIATO PERICOLO DI VITA
MENTRE VENIVANO TRASPORTATI DALLE FORTI CORRENTI NEL MARE IN BURRASCA.
ANDREA CRISPINI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 27 GIUGNO 2010 PRESSO IL PORTO TURISTICO DI PESCARA INTERVENIVA PRONTAMENTE
IN SOCCORSO DI UNA PERSONA DISABILE E DELL’ANZIANO GENITORE CHE ERANO RIMASTI
INTRAPPOLATI NELL’AUTO CADUTA NELLE ACQUE PORTUALI. IMMERGENDOSI IN APNEA SUL FONDO
RIUSCIVA A FORZARE LE PORTIERE E LIBERARE GLI OCCUPANTI DALLE CINTURE DI SICUREZZA
TRASPORTANDOLI IN SUPERFICIE.
STEFANO GABELLONI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 25 MAGGIO 2011 PRESSO I BAGNI MISTRAL DI CARRARA INTERVIENE TEMPESTIVAMANTE IN
SOCCORSO DI UN SURFISTA COLPITO DA ARRESTO CARDIACO IMPROVVISO ED OPERA DIRETTAMENTE
SULLA BATTIGIA PRATICANDOGLI CON SUCCESSO LE MANOVRE DI RIANIMAZIONE FINO ALL’ARRIVO
DEL SOCCORSO AVANZATO.
GIULIA GIOVANNINI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 29 GIUGNO 2009 PRESSO LE PISCINE MONTE BIANCO DI VERONA SOCCORREVA, NELLA
PISCINA DOVE PRESTAVA SERVIZIO UN BAMBINO DI CINQUE ANNI IN ARRESTO
CARDIOCIRCOLATORIO. DOPO IL SALVATAGGIO PROSEGUIVA NEL SOCCORSO PRATICANDO CON
SUCCESSO LA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE FINO ALL’ARRIVO DEL PERSONALE DEL SOCCORSO
SANITARIO DEL 118.
PIETRO GOINA (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 6 GIUGNO 2009 PRESSO LA FOCE DEL FIUME SAN PIETRO DI DIANO MARINA SOCCORREVA
NEL MARE AGITATO ALLA FOCE DEL FIUME SAN PIETRO A DIANO MARINA DUE RAGAZZI IN GRAVE ED
IMMEDIATO PERICOLO DI VITA. DOPO AVERLI TRASPORTATI A TERRA PROSEGUIVA NEI SOCCORSI
PRATICANDO LA RESPIRAZIONE ARTIFICIALE E DIMOSTRAVA DURANTE L’AZIONE ELEVATE CAPACITA’
TECNICHE DI GESTIONE DEL SOCCORSO MALGRADO LE LESIONI DA LUI STESSO RIPORTATE.
LUCA LUCCHETTI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 17 GIUGNO 2009 PRESSO LA CANOTTIERI MINCIO DI MANTOVA SOCCORREVA NELLA
PISCINA DELLA CANOTTIERI MINCIO UN ANZIANO BAGNANTE COLPITO DA ARRESTO
CARDIORESPIRATORIO E PROSEGUIVA PRATICANDO A BORDO VASCA LA MANOVRE DI RIANIMAZIONE
FINO ALL’ARRIVO DEL SOCCORSO MEDICO AVANZATO.
ALBERTO MEREU e MATTEO PIRAS (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 8 SETTEMBRE 2010 PRESSO LA BAIA DI PORTO FRAILIS (ARBATAX) IN POCHI MINUTI
TRAEVANO IN SALVO DA UNA VIOLENTA MAREGGIATA CON FORTI RAFFICHE DI VENTO CINQUE
BAGNATI IN IMMEDIATO PERICOLO DI VITA E CONTRIBUIVANO SUCCESSIVAMENTE AL RECUPERO A
TERRA DI UNA DECINA DI ALTRI PERICOLANTI.
PIERO MORELLI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 4 AGOSTO 2002 PRESSO I BAGNI LA CAPPONCINA DI PESCARA ANCORA SEDICENNE ED AL
PRIMO SERVIZIO COME BAGNINO APPENA BREVETTATO, SOCCORREVA UN PERICOLANTE IN ARRESTO
CARDIOCIRCOLATORIO AL LARGO DELLO STABILIMENTO BALNEARE E PRATICAVA LA RIANIMAZIONE
SUL MOSCONE DI SALVATAGGIO RIENTRANDO VERSO IL SOCCORSO MEDICO AVANZATO IN ATTESA
SULLA SPIAGGIA.
ANTONIO NAITANA (DIPLOMA DI BENEMERENZA DI 1^ CLASSE – alla memoria)
Motivazione:
DIRETTORE RESPONSABILE E FONDATORE DELLA SEZIONE TERRITORIALE DELLA SOCIETA’ NAZIONALE
DI SALVAMENTO DI CAGLIARI, SAPEVA INFONDERE EFFICACI ADDESTRAMENTI AL SOCCORSO IN
TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO CIVILE TESO ALLA SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN
ACQUA
BERNARDINO PALA (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 7 LUGLIO 2010 PRESSO LA SPIAGGIA SAN GIOVANNI DI POSADA (NUORO) INTERVENIVA IN
SOCCORSO DI DUE RAGAZZE IN PERICOLO DI VITA PRESSO UNA SECCA AL LARGO DELLA COSTA.
DURANTE IL DIFFICOLTOSO TRASPORTO RIPORTAVA FERITE CHE VENIVANO POI SUTURATE PRESSO IL
PRONTO SOCCORSO DOVE ERANO RICOVERATE LE DUE RAGAZZE TRATTE IN SALVO.
ANTONIO PAPARO, STRATO CACACE, CARLO ABATE e GABRIELE ANTONINI (MEDAGLIE AL
MERITO IN ORO)
Motivazione:
TUTTI APPARTENENTI ALLA GUARDIA COSTIERA, SI SONO DISTINTI PER EROISMO E PERIZIA
MARINARESCA NEL SALVATAGGIO DI VITE UMANE, SPESSO IN CONDIZIONI DAVVERO DISPERATE.
ERALDO PIZZO (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
NEL 1978 PRESSO PUNTA SANT’ANNA (RECCO) HA SOCCORSO NEL MARE IN BURRASCA UN RAGAZZO
PERICOLANTE A DUECENTO METRI DA RIVA, TRASCINATO DALLE CORRENTI CONTRO LA SCOGLIERA
FRANGIFLUTTI DIMOSTRANDO ELEVATISSIMA PERIZIA NELLE TECNICHE DI SALVATAGGIO.
DARIO RUSSO (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO – alla memoria)
Motivazione:
IL GIORNO 2 LUGLIO 2005, A CAPACI – PALERMO, AL TERMINE DEL SUO SERVIZIO DI BAGNINO DI
SALVATAGGIO, IN CONDIZIONI DI MARE AGITATO E BANDIERA ROSSA ESPOSTA, INSIEME AI COLLEGHI
SALVAVA CINQUE PERICOLANTI. ORMAI STREMATO NON ESITAVA A RITUFFARSI E SALVARE UNA SESTA
PERSONA RIMANENDO VITTIMA DEL SUO GESTO ESTREMO.
FABIO SAMBUCCI (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 4 SETTEMBRE 2011 PRESSO LA LEGA NAVALE ITALIANA DI NETTUNO (ROMA) HA SOCCORSO
E TRATTO IN SALVO SUL MOLO TRE BAMBINI TRASCINATI DAL VENTO E DALLE CORRENTI MARINE
CONTRO GLI SCOGLI DI UN PENNELLO PARAFLUTTI.
ANTONINO SANTOSTEFANO (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 11 AGOSTO 2011 PRESSO I BAGNI AGNONE DI AUGUSTA (SIRACUSA) SOCCORREVA E
TRASPORTAVA A TERRA TRE PERICOLANTI CONSECUTIVAMENTE TRASCINATI AL LARGO DAL MARE
AGITATO E DALLE FORTI CORRENTI, DIMOSTRANDO UN RIMARCHEVOLE CORAGGIO ED ELEVATA
PROFESSIONALITA’.
ARTIOM STETCO (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IL GIORNO 26 AGOSTO 2011 PRESSO VILLA SANT’IGNAZIO IN CAORLE DI VENEZIA RECUPERAVA UNA
SIGNORA INCOSCIENTE ED IN STATO DI SOMMERSIONE PROCEDENDO SUCCESSIVAMENETE A
PRATICARE LE MANOVRE DI RIANIMAZIONE CARDIPOLMONARE FINO ALL’ARRIVO DELL’ELISOCCORSO
DEL 118.
ORAZIO ZAHARA (MEDAGLIA AL MERITO IN ORO)
Motivazione:
IN PIU’ DI 10 ANNI DI ATTIVITA’ PRESSO TUTTE LE COSTE DELLE ISOLE MALTESI PER AVER
PERSONALMENTE SALVATO DALLE ACQUE INSIDIOSE E SUCCESSIVAMENTE SOCCORSO CON IDONEE
TECNICHE DI RIANIMAZIONE BEN 34 BAGNANTI IN IMMEDIATO PERICOLO DI VITA, DIMOSTRANDO
DURANTE OGNI AZIONE ELEVATE CAPACITA’ TECNICHE DI GESTIONE DEL SOCCORSO E PROFONDO
SPIRITO DI SACRIFICIO A FAVORE DELLA SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA.
CISOM (CORPO ITALIANO DI SOCCORSO DEL SOVRANO ORDINE MALTA) (DIPLOMA DI
BENEMERENZA DI 1^ CLASSE)
Motivazione:
PER LA DETERMINAZIONE CON LA QUALE HA PROMOSSO LA DIFFUSIONE DEGLI IDEALI DEL SOCCORSO
E DELL’ASSISTENZA ATTRAVERSO AZIONI CHE HANNO DIMOSTRATO EFFICACI ADDESTRAMENTI E
COMPETENZE IN TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO CIVILE TESO ALLA SALVAGUARDIA DELLA
VITA UMANA.
MARCO BOLLESAN (DIPLOMA DI BENEMERENZA DI 1^ CLASSE)
Motivazione:
PER AVER SUPPORTATO L’AZIONE DEI PESCATORI NEL RECUPERO DELLE IMBARCAZIONI DALLA
FORTISSIMA MAREGGIATA, NON ESITAVA A METTERE IN SERIO PERICOLO LA PROPRIA VITA,
RIMANENDO GRAVEMENTE FERITO. BOCCADASSE – GENOVA, 31 OTTOBRE 2008.
RAFFAELE COMPARONE (DIPLOMA DI BENEMERENZA DI 1^ CLASSE – alla memoria)
Motivazione:
DIRETTORE RESPONSABILE E FONDATORE DELLA SEZIONE TERRITORIALE DELLA SOCIETA’ NAZIONALE
DI SALVAMENTO DI NAPOLI, CHE HA SAPUTO INFONDERE EFFICACI ADDESTRAMENTI AL SOCCORSO IN
TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO CIVILE TESO ALLA SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN
ACQUA.
VITTORIO DANI (DIPLOMA DI BENEMERENZA DI 1^ CLASSE)
Motivazione:
DIRETTORE RESPONSABILE E FONDATORE DELLA SEZIONE TERRITORIALE DELLA SOCIETA’ NAZIONALE
DI SALVAMENTO DI ALASSIO, CHE HA SAPUTO INFONDERE EFFICACI ADDESTRAMENTI AL SOCCORSO
IN TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO CIVILE TESO ALLA SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN
ACQUA.
ANTONIO LAMBERTI (DIPLOMA DI BENEMERENZA DI 1^ CLASSE)
Motivazione:
DIRETTORE RESPONSABILE E FONDATORE DELLA SEZIONE TERRITORIALE DELLA SOCIETA’ NAZIONALE
DI SALVAMENTO DI SALERNO, CHE HA SAPUTO INFONDERE EFFICACI ADDESTRAMENTI AL SOCCORSO
IN TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO CIVILE TESO ALLA SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN
ACQUA.
MOTOVEDETTA CP 864 DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI GENOVA (DIPLOMA DI
BENEMERENZA)
Motivazione:
PER IL COSTANTE SERVIZIO A SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA SVOLTO CON ELEVATA
PROFESSIONALITA’, SILENZIOSA GENEROSITA’, SOLIDALE ALTRUISMO E CONSAPEVOLEZZA DEL
RISCHIO.
KETTY VOLPE (DIPLOMA DI BENEMERENZA)
Motivazione:
PER AVERE, CON INTELLIGENZA E FATTIVA COLLABORAZIONE, CONTRIBUITO IN MISURA
DETERMINANTE AL BUON ESITO DELLA ODIERNA CERIMONIA
MICHELA CORSI (DIPLOMA DI BENEMERENZA)
Motivazione:
PER AVER INTRAPRESO, CON DETERMINAZIONE E SPIRITO INNOVATIVO, L’ITER CHE PORTERA’ NELLE
SCUOLE ITALIANE L’EDUCAZIONE AL MARE E ALLA SICUREZZA IN ACQUA.
PREFETTO GIUSEPPE FORLANI (DIPLOMA DI BENEMERENZA)
Motivazione:
PER LA DETERMINAZIONE CON LA QUALE HA PROMOSSO LA DIFFUSIONE DEGLI IDEALI DELLA
SOCIETA’ NAZIONALE DI SALVAMENTO DI GENOVA ATTRAVERSO AZIONI CHE HANNO SAPUTO
INFONDERE EFFICACI ADDESTRAMENTI AL SOCCORSO IN TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO
CIVILE TESO ALLA SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN ACQUA.
FAMIGLIA NAVONE (MEDAGLIA COMMEMORATIVA)
Motivazione:
PER UNA FAMIGLIA BENEMERITA NELLA GRANDE FAMIGLIA DELLA SALVAMENTO.
CIRCOLO DARIO SCHENONE FOCE (MEDAGLIA COMMEMORATIVA)
Motivazione:
PER LA DETERMINAZIONE CON LA QUALE HA PROMOSSO LA DIFFUSIONE DEGLI IDEALI DELLA SOCIETA’
NAZIONALE DI SALVAMENTO DI GENOVA ATTRAVERSO AZIONI CHE HANNO SAPUTO INFONDERE
EFFICACI ADDESTRAMENTI AL SOCCORSO IN TENACE, VIGILE E COSTANTE IMPEGNO CIVILE TESO ALLA
SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN ACQUA.

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.