Costa Crociere presenta in anteprima a Milano il Programma Excellent

Costa Crociere nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Milano ha presentato il programma Excellent che prevede la realizzazione di due nuovi navi di ultima generazione, alimentate a LNG (Gas Naturale Liquido), consegna prevista nel 2019 e nel 2020, saranno costruite dai cantieri Meyer Wert in Fillandia.

CostaExelent00016

La diretta sul forum di Liveboat:

https://www.liveboat.it/forum/8395-costa-crociere-lancer-autunno-un-nuovo-programma-costa-club-2.html

DUE NUOVE NAVI ALL’AVANGUARDIA PER COSTA CROCIERE
NELL’AMBITO DI UN CONTRATTO PLURIMILIARDARIO CON MEYER WERFTIl leader di mercato dell’Europa continentale nel settore crocieristico ha ordinato le navi più grandi mai costruite in termini di capacità passeggeri, nonché le prime navi da crociera alimentate in mare aperto con gas naturale liquefatto (LNG).
Secondo le previsioni, circa 750 italiani saranno assunti per prendere servizio sulle due navi.
Milano, 28 luglio 2015 – Costa Crociere ha annunciato oggi di aver finalizzato un ordine per la costruzione di due navi da crociera di nuova generazione, dotate della più ampia capacità passeggeri al mondo. Le navi saranno caratterizzate da un rivoluzionario concetto di “green design”: saranno infatti le prime nel settore crocieristico (insieme alle due nuove navi giù annunciate per Aida Cruises, il marchio tedesco del Gruppo Costa), ad essere alimentate in mare aperto con gas naturale liquefatto (LNG), il combustibile fossile più “pulito” al mondo, rappresentando dunque una innovazione fondamentale a livello ambientale. Le due navi saranno costruite nel cantiere navale Meyer a Turku, Finlandia, e saranno consegnate nel 2019 e nel 2020. Ciascuna avrà una stazza lorda di oltre 180.000 tonnellate e offrirà più di 2.600 cabine per un totale di circa 6.600 passeggeri.L’ordine di Costa fa parte di un contratto del valore di molti miliardi di dollari siglato con i due cantieri Meyer di Turku (Finlandia) e Papenburg (Germania), che comprende anche due nuove navi per Aida Cruises. Il contratto con Meyer è il risultato di un più ampio documento di intesa, già reso pubblico, tra Carnival Corporation & plc (casa madre del Gruppo Costa) e i costruttori navali Meyer Werft, Meyer Turku e Fincantieri S.p.A. per la costruzione di nove nuove navi tra il 2019 e il 2022. Queste navi consolideranno la leadership del Gruppo Costa, già numero 1 in tutti i principali mercati dell’Europa continentale,” ha affermato Michael Thamm, Amministratore Delegato del Gruppo Costa. “Il contratto plurimiliardario con Meyer rispecchia la nostra strategia di innovare costantemente le nostre offerte di vacanza e di proporre ai nostri ospiti un’esperienza di crociera insuperabile”.“Le due navi Costa rappresentano una vera innovazione per il mercato e fisseranno nuovi standard per l’intero settore: saranno le prime navi green alimentate con LNG e offriranno moltissime attrattive per gli ospiti. Rappresenteranno inoltre l’incarnazione perfetta del nostro nuovo posizionamento basato sul meglio dell’Italia.” spiega Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere. “L’ordine è anche una conferma della crescita continua del marchio Costa, che diventerà ancora più solido e continuerà a generare un impatto economico positivo nei principali paesi in cui opera, Italia compresa”.Dando il via a una nuova era nell’uso dei combustibili sostenibili, le nuove navi Costa saranno le prime nel settore crocieristico ad utilizzare LNG in motori ibridi a doppia alimentazione, per alimentare la nave sia in porto che in mare aperto. Il gas sarà immagazzinato a bordo delle navi e utilizzato in navigazione per fornire il 100% dell’energia necessaria – un’altra novità nel settore introdotta da Costa. L’utilizzo di LNG sia in porto che in mare aperto consentirà di ridurre in maniera significativa le emissioni di gas di scarico, contribuendo alla protezione dell’ambiente e al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di sostenibilità della compagnia.“Siamo onorati del fatto che il Gruppo Costa ci abbia affidato la realizzazione del programma di costruzione delle sue navi di nuova generazione per l’Europa, che si distingueranno per un rivoluzionario concetto di green cruising, pensato per rispondere alle esigenze specifiche del Gruppo” –   ha commentato Bernard Meyer, Amministratore Delegato di Meyer Turku Oy. “Costruiremo queste navi a Turku con l’aiuto di fornitori per la maggior parte europei, che sono i migliori nel settore. Tra di essi ci sono anche numerosi fornitori italiani, con i quali abbiamo lavorato in passato, sia nei nostri cantieri in Finlandia che in Germania. Contiamo di poter continuare questa collaborazione di successo”.

Il nuovo ordine è un’opportunità importante anche per l’Italia stessa. Secondo le previsioni di Costa Crociere, circa 750 italiani saranno assunti per prendere servizio sulle due navi. Inoltre, l’Italia sarà protagonista dell’esperienza di crociera a bordo: le nuove navi saranno ambasciatrici del “meglio dell’Italia” sui mari, consentendo a migliaia di ospiti internazionali di scoprire l’eccellenza del Paese in termini di stile, ospitalità, intrattenimento e specialità enogastronomiche.

Il nuovo ordine consentirà al Gruppo Costa di continuare a rafforzare la sua posizione di leadership nel mercato crocieristico dell’Europa continentale – un mercato in cui, nel 2014, cinque passeggeri su dieci hanno scelto una vacanza su una nave del Gruppo Costa.

Costa Crociere ExcellentLE NUOVE NAVI COSTA CROCIERE

 

NUOVE NAVI COSTA CROCIERE

Scheda tecnica

 

Numero navi:                          2

Consegna:                       2019 e 2020

Cantiere:                         Meyer Turku Oy (Finlandia)

Ente di classifica:                    RINA

Bandiera:                        Italiana

Lunghezza totale (ca.):             337 m

Larghezza massima (ca.):           42 m

Pescaggio massimo (ca.):            8,80 m

Stazza lorda:                         183.200 t

Totale cabine passeggeri:           2.605

Totale letti bassi:                     5.176

Totale passeggeri (ca.):               6.600

Percentuale cabine con balcone:       63,7%

Totale equipaggio:                    1.647

Velocità di servizio:                 17 kn

No. Motori principali:                      4

CostaExelent00015

LNG in sintesi

Gas naturale liquefatto (Liquefied Natural Gas – LNG):
un gas naturale (principalmente metano, CH4) convertito in forma liquida per esigenze di stoccaggio o trasporto;
inodore, incolore, atossico e non corrosivo.
Ambiente:
LNG è uno dei combustibili fossili più eco-sostenibili.
Nello specifico:
Non genera emissioni di SOx (ossidi di zolfo);
Le emissioni di particolati (PM) sono prossime allo zero (riduzione del 95-100%);
Riduzione fino all’85% della quantità NOx (ossidi di azoto);
Produce le più basse emissioni di CO2 per unità di misura di energia, con una riduzione del 25% circa rispetto all’olio diesel marino.

Sicurezza:
L’impiego di LNG come combustibile per uso marittimo è disciplinato dal Codice IGF (International Code of Safety for Ships using Gases or other Low flashpoint Fuels). Il Codice IGF regola la minimizzazione dei rischi per la nave, l’equipaggio e l’ambiente con riferimento alla natura dei combustibili utilizzati. Prevede disposizioni vincolanti per la collocazione, l’installazione, il controllo e il monitoraggio dei macchinari, delle attrezzature e dei sistemi che utilizzano combustibili a basso punto di infiammabilità, tra cui LNG.

LNG offre le stesse garanzie di sicurezza, o addirittura maggiori, rispetto alle altre tipologie di combustibili più diffuse.
Il suo profilo di sicurezza è eccellente:
Sebbene LNG contenga una grande quantità di energia, in caso di dispersione questa non può essere rilasciata in ambiente aperto tanto rapidamente da causare fenomeni di esplosione;
I vapori (metano) di LNG non sono esplosivi a contatto con l’aria in ambiente aperto;
La sua temperatura di auto ignizione è molto elevata: 580C rispetto a 250C del diesel.

Inoltre, tutto lo staff Costa direttamente coinvolto nella gestione del gas e dei suoi sistemi di manutenzione, oltre ad eseguire corsi di formazione standard, effettuerà training specifici riguardanti LNG, con opportune certificazioni.
Uso e disponibilità:
LNG è in utilizzo da 50 anni nelle navi cisterna che trasportano gas. Attualmente, la tecnologia associata a questo gas è disponibile anche per i motori a quattro tempi, ed è in fase di sviluppo per i motori a due tempi.

Il gas naturale liquefatto rappresenta un’alternativa sostenibile a Heavy Fuel Oil (HFO) e Marine Gas Oil (MGO) – le due tipologie di combustibile marittimo maggiormente usate – come alimentazione principale del sistema di propulsione. Secondo DNV (ente di classifica leader al mondo nel settore marittimo), nel mese di marzo 2015 erano operative circa 59 navi alimentate con LNG; si prevede che aumenteranno sino a oltre 1.000 unità entro il 2020.

Ad oggi, la disponibilità di LNG come combustibile marittimo è concentrata nel Nord Europa. Considerando il numero crescente di navi alimentate con questo tipo di gas, l’Unione Europea – attraverso la Direttiva 2014/94/UE – ha definito un programma per la realizzazione di infrastrutture per combustibili alternativi, compreso il bunkeraggio di LNG, richiedendo agli stati membri di definire i propri programmi entro il novembre 2016.

Sulla base di questo trend, anche molti porti del Mediterraneo si stanno attivamente adoperando per sviluppare in un prossimo futuro delle strutture per il bunkeraggio di LNG.

Implementazione e tecnologia:
Sulle nuove navi di Costa Crociere, il gas naturale liquefatto sarà utilizzato per alimentare motori a 4 tempi a doppia alimentazione a media velocità.

I motori a doppia alimentazione sono in grado di utilizzare MGO in caso di indisponibilità di LNG e
sono conformi al regolamento “Safe return to port” che richiede una completa ridondanza dei sistemi di propulsione e di produzione di energia.

Il combustibile sarà immagazzinato in 3 serbatoi di tipo C – con pressione fino a 4 bar circa – con un volume combinato di circa 3500 m3.

Le sale macchine saranno dotate di massimi sistemi di sicurezza: per le linee del gas sarà utilizzato un doppio piping e le valvole di controllo saranno situate in appositi spazi protetti.

Costi:
L’investimento necessario per costruire una nave alimentata con LNG è maggiore rispetto a quello di una nave tradizionale. Tuttavia, considerando che le nuove normative in materia ambientale renderanno necessaria entro breve l’installazione di sistemi di filtraggio e depurazione dei gas di scarico a bordo delle navi con alimentazione tradizionale, le differenze di costo tra una nave a gas e una nave “tradizionale” non sono così significative.

Inoltre, al momento, il prezzo del gas naturale liquefatto è decisamente inferiore a quello dei combustibili tradizionali, il che rappresenta un incentivo al cambiamento.

 

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.