Crociera MSC nel Mar Rosso scopriamone la valenza.

Perchè MSC in un momento cosi difficile per il turismo mondiale ha puntato il suo obbiettivo sull’Arabia Saudita?

Non certo perchè non sapeva dove inviare le sue navi, ma perchè è importante credere nei nuovi mercati, e valutare le potenzialità di luoghi da sogno, prima ancora che lo diventino nell’immaginario collettivo.
Presto saranno proprio le coste del Mar Rosso le protagoniste.
Molti di noi conoscono Shar El Sheikh, Hurgada, Safaga, ma non hanno mai sentito parlare di Durrat Al Arus, le bellissime spiagge di Jeddah come Silver Sands Beach oppure Umluj. Le coste arabiche sul Mar Rosso si estendono per 17 mila km. e comprendono la sponda est del Golfo di Aquaba.
Poteva mai essere possibile che solo a Sharm vi fossero magici fondali o barriere coralline popolatissime di fauna e flora tropicale? Ovviamente no, ma a volte, forse per pigrizia, la nostra mente non si spinge oltre, basterebbe chiedersi che cosa c’è dietro a quella porta immaginaria , che ci mostrerebbe quanto ancora non conosciamo.

L’Arabia Saudita non ha mai avuto la necessità economica, di sviluppare turisticamente i suoi territori, si sa bene che la sua maggiore fonte di rendita è il petrolio, ma la storia insegna e quanto accaduto negli Emirati Arabi, fa pensare. Dubai in primis, ma anche Abu Dhabi, sono ormai diventate mecche del turismo, con uno strepitoso successo internazionale, stimolando l’Arabia a guardare al futuro con occhi diversi e a seguirne le tracce. La problematica potrebbe sicuramente derivare dalla svolta ecologica che sta prendendo il mondo e non piu’ dall’esaurimento dei pozzi, come avvenuto per Dubai.

Tabuk Italia informa

Nell’ambito di Vision 2030, il progetto di rinnovamento economico e sociale del Paese, lanciato dal nuovo principe ereditario Mohammed Bin Salman, Riad annunciava un piano di sviluppo turistico senza precedenti. Le opere di costruzione, dagli aeroporti, agli hotel, avrebbero dovuto iniziare nel 2019 e terminare nel 2022, ma la pandemia ne ha rallentato il processo. A seguito di questa decisione, la nazione si è aperta ai turisti dal 2019, per un paese chiuso ai visitatori non musulmani da quasi novant’anni, si è trattato di un cambiamento epocale.

Attualmente ci troviamo, a novembre 2021, il mondo nel frattempo è cambiato, sono venute meno le certezze di un tempo, ma ci troviamo comunque all’inizio di una nuova era, mentre ci accingiamo a visitare il paese, consapevoli di essere tra i precursori del turismo e nello specifico, del crocierismo, in Arabia Saudita. Il progetto di espansione turistica, il cui costo non è stato rivelato, si inserisce nel vasto piano di riforme economiche lanciato dal Bin Salman, per diversificare l’economia saudita oggi dipendente unicamente dal petrolio.

Pensate che il Regno, in linea con la Vision 2030, ha lanciato 4 Mega Progetti: NEOM; Al Qiddiya; the Red Sea Project; Amaala.
NEOM è definita come la città del futuro; avrà un’estensione marina, che attraverserà tre paesi: Arabia Saudita, Egitto e la Giordania. Sarà alimentata esclusivamente da energia pulita, con nove settori di investimento su cui si concentreranno le sue attività: energia, biotecnologie, cibo, mobilità, produzione avanzata, scienze tecnologiche e digitali, turismo, media e intrattenimento. NEOM opererà come zona economica indipendente, con leggi e regolamenti autonomi. Vi rendete conto che il paese più conservatore al mondo ci proietterà per primo nel futuro, tutto questo ha dell’incredibile!

KING ABDULLAH ECONOMIC CITY (KAEC): La costruzione di KAEC è iniziata solo nel 2005, la moderna metropoli è destinata a diventare una popolare destinazione turistica. La sua vicinanza alla seconda città islamica più sacra, Medina, rende questo porto una destinazione ideale per visitare il sito.​ Qui sarà possibile scegliere uno dei Sightseeing tours per assaporare tutta l’atmosfera della città.

Una visita al KAEC (King Abdullah Economic City) è stata aggiunta all’itinerario per dare agli ospiti l’opportunità di godersi un giro turistico della città santa di Medina, conosciuta come “la città illuminata”, per il suo ruolo cruciale nella vita del Profeta Maometto. Da KAEC, gli ospiti potranno anche scegliere di trascorrere un’intera giornata i su una splendida spiaggia incontaminata per godersi il sole invernale e le calde acque turchesi.

Le località balneari situate ad ovest della penisola, sono in posizione decisamene migliore rispetto a quelle sul Golfo Persico, il loro “petrolio” è di tutte le sfumature d’azzurro ed è il mare, il loro preziosissimo Mar Rosso che diventerà in futuro un’inesauribile fonte di immensi guadagni.

Ed ecco che le città stanno cambiando il loro aspetto, che alti e stravaganti grattacieli si sfidano ad innalzarsi il più alto possibile, verso quel cielo miracolosamente sempre blu. La sabbia del deserto fa loro da sfondo e le accoglie come su un dorato, immenso, tappeto.


Anche la mentalità più tradizionale può pian piano aprirsi e soprattutto farlo verso un occidente ricco di grande tradizione turistica e che può essere prezioso e di esempio, in un progetto di sviluppo mirato in particolare al turismo.

https://youtu.be/WBotvcJgCD8

Video promozione Arabia Saudita http://www.arabia-saudita.it/


Queste modernissime città non saranno mai delle Las Vegas nel deserto, ma la cultura di quel paese, legata a tradizioni centenarie, troverà la giusta chiave di lettura, per offrire il proprio territorio mostrandone le stupefacenti bellezze naturali e futuribili, seppur mantenendone il loro tradizionale rigore.

Quando si viaggia è bello scoprire nuovi popoli e le loro usanze, ma soprattutto rispettarli e adeguarsi alle loro tradizioni, dovrà essere così anche per noi crocieristi che sbarcheremo in quei luoghi, coglieremo l’occasione per immergerci in quel mondo, assorbendone quanto possibile nel breve periodo di sosta.


Detto questo vi voglio parlare di quanto meravigliose siano le località, che presto sfoglieremo nei cataloghi patinati delle agenzie viaggi, ma che soprattutto noi crocieristi, avremo la possibilità di visitare fin da ora in crociera.

Il Covid 19 ha chiuso moltissimi corridoi turistici, costringendoci , al massimo ad un turismo di prossimità, inaspettatamente pero’ se ne sta aprendo uno che era stato da sempre precluso ai turisti, confermando le ampie vedute del Principe Bin Salman e quanto aveva stabilito nel 2019. L’Arabia Saudita è uno dei pochi Paesi al mondo che non concedeva visti, se non per motivi religiosi, ovvero per effettuare l’Haji, il pellegrinaggio alla Mecca, che è comunque tutt’ora a numero chiuso.

In queste ultime ore che trascorreranno prima del mio volo per Jeddah, vivrò nella consapevolezza che mi attende una bella ed emozionante avventura, non nego una grande ritrovata emozione nel visitare nuove località, visto che girare il mondo è una delle mie grandi passioni.

. Una crociera MSC nel Mar Rosso vi offrirà la possibilità di comprendere quanto meriti visitare questi luoghi. Spero che cresca anche in voi come è stato per me , il desiderio di partire. Forse questo mio articolo vi aiuterà a decidere di acquistare questa crociera e se così sarà, io vi attenderò su whatsapp a questo numero 3339709624


La nuova frontiera del turismo di mare si trova in Arabia Saudita! Quindi, perché non scegliere di trascorrere le vostre prossime vacanze sul Mar Rosso in crociera?

Potrete spaziare il vostro sguardo tra spiagge da sogno, un mare tra i più incontaminati al mondo, resort avveniristici e strutture eco-sostenibili. In questo articolo scopriremo il mare dell’Arabia Saudita e vedremo insieme quali sono le sue spiagge più belle e le escursioni possibili da Jeddah, Yambu ed in Giordania da Aquaba.

Attualmente il governo saudita ha deciso di sfruttare solo circa 180 chilometri di coste per scopi turistici, questo per salvaguardare l’incredibile preziosità di questo paesaggio marino.


Jeddah, il porto d’imbarco delle crociere MSC è mitica ed e’ anche la seconda metropoli del paese. La sua strategica posizione, che l’ha favorita sia per gli scambi commerciali che per il turismo locale, oggi le permette di proporsi anche come meta turistica internazionale, aggiungendo il traffico crociere alle sue molteplici strategie di promozione del territorio.

Si affaccia sulle belle acque del Mar Rosso e conserva un animato lungomare, chiamato Jeddah Corniche. Chi scalerà qui si stupirà per la vasta scelta di strutture alberghiere delle principali catene internazionali, resort di lusso, boutique hotel e sistemazioni anche più spartane che permetteranno a chiunque la scoperta della citta’.

Si sa che un viaggio in crociera può essere il preambolo di una successiva vacanza nella localita’ che ci è maggiormente piaciuta. Forse sara’Jeddah ,che è la meta ideale per chi vuole godersi la bellezza del Mar Rosso, senza rinunciare alle comodità.


Il secondo scalo verrà effettuato a Yambu, dove è ormai stato completato un progetto turistico, che ha reso questa citta’ una delle principali mete turistiche di mare per gli abitanti di Medina, non più solo uno strategico approdo lungo la via delle spezie. Non pensate di trovarvi orde di turisti internazionali, ma la bella località di mare ha una sua vitalità e offre molti confort per chi la raggiunge. Le sue spiagge vi incanteranno, soprattutto Barracuda Beach, uno dei luoghi migliori al mondo in cui praticare snorkeling e diving!

La sua collocazione geografica è a metà strada tra Umluj e Jeddah, offrendo così al turista la possibilità di visitare moltissime località limitrofe, sia marine, che di interesse storico, come per esempio Hegra il sito UNESCO dell’antica città di Alula e Dadan.


Umluj è circondata da distese di finissima sabbia bianca, che sfila su un mare dai colori intensi simili a quelli caraibici, inoltre l’estensione della barriera corallina in questa zona è decisamente notevole, e il fatto che è ancora completamente intatta ed inesplorata rende Umluj la destinazione perfetta per chi ama questo genere di mete turistiche.

Situata all’imboccatura del Golfo di Aqaba, Neom è la prima importante località di mare, ma anche il principale cantiere tecnologico al mondo, presenta una delle barriere coralline più grandi e belle del pianeta con i paradisi tropicali di Umluj e come le Farasan Island ,isole coralline, situate molto più a sud, ma impossibile non citarle, immaginate una riserva marina, protetta da mangrovie, con pesci, uccelli e rettili unici al mondo, il vero paradiso per chi pratica immersioni subacquee.


Forse anche da queste poche righe, potrete comprendere la potenzialità che ha la sponda arabica del Mar Rosso, e quali meraviglie ci potrà mostrare nel prossimo futuro toccando le sue località, anche a bordo di una nave da crociera.

Atollo Mar Rosso da La Repubblica


Il principale progetto riguardante il turismo di mare in Arabia Saudita, è sicuramente Amaala. In questa zona sorgeranno infatti resort di lusso con grande attenzione però all’ impatto ambientale, per salvaguardare un paradiso rimasto fino ad oggi incontaminato. Situata sulla Triple Bay, si compone di diverse spiagge e insenature intervallate da scogliere a picco sul Mar Rosso. Infine, di fronte alla baia sorge un’isola deserta che è già diventata il paradiso per le immersioni subacquee.

Wadi Rum

Altro scalo della crociera nel Mar Rosso e’ Aquaba, citta’ della Giordania dalla quale si puo’ raggiungere la famosissima Petra, meta dei sogni di ogni viaggiatore, per chi l’avesse gia’ visitata, l’alternativa non meno straordinaria e’ il deserto di Wadi Rum, pensate questo deserto fu abitato fin dalla preistoria. Per chi invece volesse improntare questa crociera nel Mar Rosso optando per mare e spiagge, lo scalo ad Aquaba non deludera’.

Petra By Lonely Travel

Aggiungo una piccola nota sull’itinerario MSC nel Golfo Persico che prevede la toccata a Damman .

L’accordo firmato da MSC con l’Arabia Saudita prevede anche una toccata crociera a Damman nel Golfo Persico, è stato quindi aggiunto questo scalo alle crociere da Dubai, quali sono le sue principali attrattive relative alle spiagge?


Se il Mar Rosso è uno dei mari più famosi al mondo, il Golfo Persico vi sorprenderà. Infatti, la costa orientale dell’Arabia Saudita offre splendide spiagge e importanti località balneari. Attorno alla città petrolifera di Dammam, si sviluppano una serie di baie e spiagge di ottimo livello, acqua calda e clima torrido tutto l’anno.

Situata di fronte al Bahrein, il quale è collegato da un lunghissimo ponte che ne segna il confine di stato, Al Khobar è una città davvero interessante, ricca di musei e gallerie d’arte, spiagge e bellissimi resort. Tra tutte, la bellissima Half Moon Bay ,e’ proprio la sua forma a mezzaluna che ha dato origine al suo nome, una spiaggia pubblica con scorci bellissimi e la Azizyh Beach che è indubbiamente la più selvaggia. Andando invece in direzione di Dammam, si estende La Corniche, ed e’ famosa la sua moschea.


Haf Moon Bay by trip advisor

Sul Golfo Persico affacciano Dubai, che ospiterà l’Expo 2021 e Abu Dhabi ormai famosissime tra i crocieristi di tutto il mondo, ma anche la più bella riserva naturalistica del Golfo, Jubail. Potrete infatti effettuare escursioni in barca tra le mangrovie e scoprire gli innumerevoli banchi di sabbia che si estendono nella laguna, abitata principalmente da fenicotteri rosa.
Le lunghe spiagge di Jubail sono frequentatissime dagli abitanti del luogo.

Rosalba Scarrone

amministratore e blogger di Liveboat Crociere

PS le foto pubblicate sono state prese dal web, speriamo di poterne pubblicare presto delle nostre, scattate durante la crociera nel Mar Rosso.

4 thoughts on “Crociera MSC nel Mar Rosso scopriamone la valenza.

  1. Grazie ho seguito tutto con grande interesse.

    Complimenti per la spiccata professionalità

  2. Martina e Roberto says:

    Complimenti davvero interessante, io e mio marito partiamo il 22gennaio con bellissima.

  3. Zanini Giuseppe says:

    Grazie alla nostra carissima Rosalba che , per esaudire i desideri di noi crocieristi si e’ trasformata in esploratore o meglio ancora pioniere . Sicuramente tornera’ da questa esperienza con un bagaglio di informazioni che faciliteranno le nostre prenotazioni future

  4. Una bellissima presentazione che mostra con chiarezza la bellezza di questo nuovo itinerario tutto da scoprire presentato da Rosalba Scarrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *