ITALIAN CRUISE DAY: al via a Livorno la terza edizione di Italian Cruise Day, forum sull’industria crocieristica italiana ideato da Risposte Turismo.

Download PDF

Presentato il rapporto di ricerca “Italian Cruise Watch 2013”: dopo la crescita di passeggeri

movimentati negli scali italiani attesa per il 2013 (+5,1%), le prime previsioni 2014 mostrano una

contrazione del -6,9%.

Dopo un primo semestre 2013 contraddistinto da una forte crescita del numero di passeggeri

movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti) negli scali crocieristici italiani rispetto allo stesso

periodo del 2012 e un 2013 che, secondo le stime, si chiuderà ancora con un deciso segno

positivo, per il 2014 è attesa una contrazione dovuta, in primo luogo, allo spostamento di alcune

navi dal bacino del Mediterraneo verso altre aree della mappa crocieristica mondiale.

Queste, in sintesi, alcuni dei dati principali contenuti all’interno di Italian Cruise Watch 2013,

il rapporto di ricerca sul settore crocieristico curato da Risposte Turismo presentato oggi da

Francesco di Cesare – Presidente di Risposte Turismo – in apertura di Italian Cruise Day, l’unico

forum dedicato all’industria crocieristica italiana ideato e organizzato dalla stessa Risposte

Turismo e realizzato quest’anno in partnership con la Camera di Commercio di Livorno.

Più in particolare, dopo il +16,5% registrato nel primo semestre del 2013 rispetto al medesimo

periodo del 2012 (circa 4,42 milioni contro 3,8 milioni), e una chiusura dell’anno in corso stimata

in crescita del +5,1% rispetto al dato registrato lo scorso anno (circa 11,44 milioni contro circa

10,9 milioni), le prime previsioni per il 2014 mostrano una contrazione nel numero di passeggeri

movimentati negli scali italiani del -6,9% rispetto alle stime 2013.

Se tale previsione sarà confermata, nel 2014 i passeggeri imbarcati, sbarcati e in transito negli

scali nazionali saranno circa 10,65 milioni e saranno 4.772 le toccate navi a fronte delle 5.235

stimate a fine 2013 (-8,8%).

I dati sono il frutto della proiezione effettuata da Risposte Turismo sulle previsioni di 24 porti

crocieristici italiani, scali che, complessivamente, nel 2012 hanno movimentato il 95% del totale

passeggeri.

Lo studio ha inoltre analizzato altri aspetti legati all’economia del comparto crocieristico. Per ciò

che riguarda le infrastrutture si evidenzia un trend di crescita dei terminal crocieristici nazionali,

passati dai 38 del 2012 ai 41 del 2013, con una previsione di incremento per il 2014 di ulteriori 7

unità.

In merito alle stime 2013 e alle previsioni 2014 relative all’andamento del fatturato degli agenti

di viaggio generato dal solo prodotto crociera, il rapporto di ricerca curato da Risposte Turismo

mostra importanti segnali di ottimismo.

Infatti, il 75% degli intervistati a fine 2013 stima un incremento o una stabilità del proprio giro

di affari, percentuale che, nelle previsioni 2014, sale di circa 15 punti percentuali, attestandosi

all’89,8% (campione di riferimento: 173 agenzie).

Italian Cruise Watch 2013 ha inoltre analizzato – sempre secondo gli agenti di viaggio intervistati

– i principali fattori di scelta della clientela per l’anno in corso riferiti al prodotto crociera.

Rispetto al 2012 le prime due posizioni in classifica risultano invariate, con “soddisfazione

per crociere già effettuate” al primo posto (61,3%), seguita da “sconti, promozioni e costo

complessivo crociera” (58,4%), mentre al 3° posto si colloca “novità delle destinazioni proposte”

(28,9%), a testimonianza della crescente importanza del ruolo dell’itinerario nell’acquisto di un

viaggio in crociera.

Italian Cruise Watch 2013 contiene infine un approfondimento monografico dedicato al turismo

crocieristico fluviale, una nicchia per il mercato italiano ma che, come indicato nel report, nel

mondo conta quasi 300 navi da crociera per un totale di oltre 40 mila posti letto.

Italian Cruise Day 2013 si è aperto questa mattina presso la Camera di Commercio di Livorno

alla presenza di Giuliano Gallanti – Presidente Autorità Portuale di Livorno, Massimo Gulì

– Assessore all’Ambiente Comune di Livorno, Franco Mariani – Vice Presidente Assoporti,

Roberto Nardi – Presidente Camera di Commercio di Livorno, Paolo Pacini – Assessore al

Turismo Provincia di Livorno e Isabelle Ryckbost – Segretario Generale ESPO, European Sea

Ports Organization.

Sono main sponsor di Italian Cruise Day 2013 Generali Italia, SIAT e Wärstilä Italia.

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.