Le dichiarazioni dell’avvocato Marco De Luca, legale di Costa Crociere

Download PDF

Grosseto 18/10/2012
“Non ci sono contestazioni di alcun tipo di corresponsabilità da parte della compagnia per quanto accaduto, e in buona sostanza l’incidente probatorio non ha fatto che confermare questa situzione. Le uniche irregolarità che sono state inizialmente contestate a Costa dal punto di vista meramente amministrativo si riferiscono a certificazioni che i periti non sono riusciti a rintracciare, ma che Costa e la sua difesa sono invece riusciti a recuperare e che sono stati proposti in udienza alla data di ieri. Altre questioni che possono riguardare Costa sono state sollevate dalla difesa di alcune parti offese e relative al generatore di emergenza, ma anche queste sono state ampiamente chiarite. In buona sostanza si sosteneva che il generatore fosse in qualche modo già soggetto ad avaria prima del sinistro e questo è stato smentito, devo dire documentalmente, producendo tutte le certificazioni di funzionamento che hanno riguardato anche prove effettuate solo una settimana prima.
Inoltre le disposizioni che sono state eccepite rispetto al dovere della Costa di informare tempestivamente la capitaneria di quanto accaduto, sono state male interpretate, in quanto il dovere incombeva e incombe sul comandante della nave e non sull’unità di crisi o sulla società in generale. Anche questo aspetto è stato chiarito nel corso dell’incidente probatorio. Altre questioni che potessero in qualche modo riguardare Costa non sono state proposte”.

[youtube width=”800″ height=”650″]http://youtu.be/AMpvwtvrZFI[/youtube]

Fonte Costa Crociere

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.