Milano 6 marzo 2012 – Conferenza Stampa Royal Caribbean

Download PDF
Gianni Rotondo, direttore generale di RCL Cruises LTD Italia, ha salutato i presenti in sala e ha ringraziato per essere presenti alla conferenza stampa.Ha speso due parole per commentare i risultati della ricerca “Global Consumer Sentiment” condotta da Psb (Penn, Schoen & Berland Associated, Inc.) per Royal Caribbean su un campione rappresentativo della popolazione mondiale – crocieristi e non crocieristi dai 25 ai 75 anni – fra il 20 e il 29 gennaio 2012, sottolineando come due settimane dopo il disastro Concordia, l’87% dei repeaters e il 70% dei potenziali crocieristi sono interessati al prodotto crociera, e l’89% dei crocieristi e l’82,6% dei non crocieristi la ritenga un prodotto sicuro.
Ha poi sottolineato come Royal sia risultata al primo posto come risposta alla domanda “Con chi faresti la tua crociera?”.

Ha poi elencato i principali punti del perché un cliente o un agente di viaggio dovrebbe scegliere o proporre Royal.

Primo perché è caratterizzata da un servizio internazionale sensibile alla cultura e alla lingua del cliente (per esempio in ogni nave in servizio per gli italiani, oltre a una buona percentuale di personale che parla italiano, garantiscono la presenza a bordo di 8 persone di madrelingua italiana.
Si rendono conto che in Italia il 90% del mercato crocieristico è detenuto da Costa e Msc, mentre Royal possiede un 7%; ma pur accontentandosi ed essere consapevoli di essere una piccola realtà presente nel territorio, hanno fatto notare come questo dato sia raddoppiato rispetto all’anno prima, dov’era al 3%.

Secondo per le loro navi, dotate di caratteristiche uniche, come la pista di pattinaggio, la parete d’arrampicata e il central park, e per avere un rapporto spazio/passeggero molto elevato rispetto alle navi concorrenti della stessa categoria.

Come terzo punto si è soffermato sui porti di imbarco, sottolineando come abbiano ampliato l’offerta di porti di imbarco, ma allo stesso tempo garantendo, sulle crociere classiche di 7 notti, solo 2 scali italiani per poter offrire maggior varietà di località estere visitate.

Il quarto punto risulta a mio avviso fondamentale, quello dell’”automazione”; cioè offrire un pacchetto nel quale, oltre alla crociera, siano acquistabili altri servizi come voli, transfer, hotel.

Il quinto punto riguarda l’accessibilità cioè il (quasi, ha sottolineato) tutto incluso, comprese le quote servizio, il servizio in cabina tutta la giornata e i soft drink tutto il giorno; servizi non compresi dalle dirette concorrenti.

Come sesto punto ha elencato i loro partner, o protagonisti di eventi da loro sponsorizzato, prendendo ad esempio Carolina Kostner e TELETHON, e annunciando come nel 2012 ci saranno diverse crociere tematiche.

Ha poi fatto un cenno alle altre due compagnie legate a Royal Celebrity, caratterizzata da un lusso alla portata di tutti, e Azamara, caratterizzata lusso nelle destinazioni, grazie a navi di dimensioni ridotte che hanno accessibilità a porti anche piccoli.

C’è poi stata qualche domanda da parte dei giornalisti, dalle quali sono emerse diverse curiosità come ad esempio che rispetto alo scorso anno il loro investimento per quanto riguarda la campagna pubblicitaria è triplicato.

Poi che l’agenzia di viaggio resta il canale principale come vendita delle crociere (il 94% dei clienti in Italia le acquistano così), e per loro sono garantite nel 98,5% dei casi un’attesa inferiore ai 30 secondi al telefono del numero Royal relativo alle prenotazioni; ma per loro non sono previste commissioni maggiorate rispetto allo scorso anno.

Qualcuno ha chiesto se la gente pagherebbe di più per avere più garanzie di sicurezza.
E’ stato risposto che la sicurezza nelle navi c’è comunque a prescindere dalle quote crociera, perché è garantita oltre che dalla compagnia, da enti esterni che obbligano il mantenimento di determinati parametri e procedure.

Articolo di Marco Grassi
Moderatore Globale e reporter di Liveboat
ROYAL CARIBBEAN INTERNATIONAL LANCIA LA NUOVA CAMPAGNA E INVITA I CONSUMATORI AD ASCOLTARE IL RICHIAMO DEL MARE
In TV da domenica 11 marzo fino a metà luglio e poi di nuovo da settembre a ottobre la nuova campagna realizzata da McCann
Genova, 6 marzo 2012 – E’ un omaggio al mare, elemento simbolo di ogni crociera, la nuova campagna globale di Royal Caribbean International, ricreata per il mercato italiano e on air da domenica 11 marzo fino a metà luglio per 13 settimane e poi di nuovo dai primi di settembre fino a metà ottobre su canali Mediaset, Sky, Discovery, La7 e La7D.La campagna, declinata anche su radio, quotidiani e stampa a partire dalla primavera, si apre sull’ immagine di una conchiglia-telefono, che in modo immediato richiama nella mente del consumatore la “voce” e l’immagine del mare, e comunica il claim della campagna: “Ascolta il mare. Vivilo con Royal Caribbean”. Una scelta fortemente emozionale che fa leva sulle motivazioni che spingono gli ospiti a scegliere una crociera Royal: focus group e ricerche quantitative condotte in 16 Paesi del mondo, hanno infatti dimostrato che le persone sentono una vera e propria connessione con il mare, e associano il brand Royal Caribbean alla massima qualità.

Gli spot, tutti da 30’’, hanno come protagonisti persone comuni che in varie città italiane interagiscono con la “conchiglia-telefono”. Chi risponde alla conchiglia ride, si sorprende, sogna e ascolta il richiamo del mare, attraverso il quale parla il brand. Alla fine della conversazione i nostri protagonisti sono pronti per partire per una meravigliosa crociera Royal Caribbean.

La core idea si ritrova in tutti i soggetti scelti (oltre al film istituzionale, anche “Adventurous Destinations” “Premiumness Satisfaction” e “Family”), ciascuno focalizzato sugli elementi distintivi che Royal Caribbean offre ai singoli cluster di crocieristi: sport per i giovani, entertainment per le famiglie, benessere e servizio internazionale per le coppie di ogni età.

“Ci rifacciamo al mare e alla sua forza evocativa ed emozionale per affermare con forza, soprattutto a chi non ha mai viaggiato con noi, cosa significa una crociera Royal Caribbean – ha detto Gianni Rotondo, direttore generale di RCL Cruises LTD Italia – L’Italia è per noi uno dei mercati di riferimento: nel 2012 aumentiamo il numero di navi, gli scali e i porti d’imbarco; e verifichiamo che sempre più Italiani decidono di fare una vacanza Royal Caribbean attratti dagli aspetti distintivi, dall’innovazione delle nostre navi e dal servizio impeccabile adattato alle esigenze della clientela italiana”.
Parallelamente agli spot TV, partirà anche una campagna web multi-soggetto sui principali mezzi e portali online d’informazione, siti verticali consumer e testate online e offline destinate agli operatori di settore.

Infine, per raggiungere efficacemente il target in chiave integrata, la “conchiglia-telefono” comincerà ad apparire da aprile in una campagna di affissione nelle principali città italiane, inclusi tram e aeroporti.

In Italia la campagna porta la firma dell’agenzia McCann Erickson

fonte: Comunicato stampa Royal

[youtube]rE9WOKxVu1E[/youtube]
ROYAL CARIBBEAN DA’ IL VIA ALLA COSTRUZIONE DELLA SECONDA NAVE DI CLASSE SUNSHINEMIAMI, 29 febbraio 2012 – Royal Caribbean Cruises Ltd. (NYSE, OSE: RCL) è lieta di annunciare di aver dato il via alla costruzione della seconda delle due gemelle di Classe Sunshine, opzionata ai cantieri Meyer Werft proprio un anno fa nell’ambito del progetto “Sunshine”. La nave, attesa per la primavera 2015, sarà costruita sulla base degli stessi termini e condizioni stabiliti per la prima gemella, che sarà pronta nell’autunno del 2014.

Come afferma Richard D. Fain, Chairman and CEO di Royal Caribbean Cruises, Ltd. “Questo conferma la profonda fiducia che nutriamo verso questa nuova generazione di navi e soprattutto verso il potenziale del brand Royal Caribbean International”.

Il progetto “Sunshine” ha preso il via proprio un anno fa con la firma di una lettera di intenti con i cantieri Meyer Werft per la costruzione di una nuova generazione di navi a marchio Royal Caribbean International che incorporassero tutte le caratteristiche più innovative nate dall’esperienza e la capacità immaginativa di Royal Caribbean. Dopo la prima gemella ordinata l’anno scorso, ora parte il progetto anche per la seconda.

Le due unità avranno una stazza lorda di 158.000 tonnellate (GRT) e trasporteranno poco più di 4.100 passeggeri in occupazione doppia. Come e più delle altre navi della flotta, offriranno un ampio ventaglio di opzioni per tutti i gusti: da spazi grandiosi e spettacolari a piccoli ambienti intimi, da attività vivaci e rigeneranti, a una ricca scelta di alternative per la ristorazione, a molteplici opportunità per le famiglie, senza dimenticare le migliori tecnologie ambientali e di risparmio energetico.

Royal Caribbean Cruises Ltd., gruppo crocieristico leader a livello mondiale, opera con i marchi Royal Caribbean International, Celebrity Cruises, Azamara Club Cruises, Pullmantur e CDF Croisières de France e TUI Cruises, joint venture al 50% con il gruppo tedesco TUI A.G. Con 39 navi in servizio e 2 in costruzione vanta di fatto la più innovativa flotta del mondo. Propone oltre 400 destinazioni in Alaska, America Latina e Sud America, Asia, Australia, Bahamas, Bermuda, Canada, Canale di Panama, Caraibi, Dubai, Europa, Galapagos, Hawaii, New England, Nuova Zelanda, Oceano Pacifico. Il gruppo offre anche esclusivi itinerari pre- e post-crociera in Alaska, Asia, Australia & Nuova Zelanda, Canada, Dubai, Europa e Sud America. Numero verde in Italia per gli operatori: 800 333303. Per il pubblico: 848 000977 al costo di una chiamata urbana. Ulteriori informazioni sui siti www.royalcaribbean.it, www.celebritycruises.com, www.azamaraclubcruises.com, www.pullmantur.es, www.cdfcroisieresdefrance.com e www.rclinvestor.com.

Talune dichiarazioni contenute nel comunicato sono dichiarazioni che guardano al futuro. Come tali, non garantiscono future performance e potrebbero implicare fattori di rischio e incertezza che potrebbero portare i nostri attuali risultati a differire rispetto alle performance future implicitamente o esplicitamente espresse in tali dichiarazioni.
I rischi, le incertezza e tutti gli altri fattori sono descritti nel dettaglio negli archivi Royal Caribbean Cruises Ltd della Commissione “Securities and Exchange”. Non ci assumiamo nessun obbligo di aggiornare pubblicamente o rivedere nessuna dichiarazione che guarda al futuro, se ciò fosse frutto di nuove informazioni o eventi futuri o altro.

Fonte: comunicato stampa Royal

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.