Nasce una nuova alleanza Italo-Russa nel campo della ricerca navale

Download PDF

NASCE UNA NUOVA ALLEANZA ITALO-RUSSA NEL CAMPO DELLA RICERCA NAVALE

 

Fincantieri, tra i primi gruppi cantieristici al mondo, e il Krylov State Research Centre, tra i più prestigiosi centri di ricerca navale a livello mondiale, hanno firmato un accordo quadro con l’obiettivo di sviluppare congiuntamente nuovi progetti destinati all’innovazione tecnologica del settore.

 

L’accordo, della durata iniziale di cinque anni, prevede infatti che vengano avviate una serie di iniziative nei rispettivi ambiti operativi, incluse attività condivise di ricerca e sviluppo, realizzazione di prodotti di nuova generazione e la fornitura di servizi.

 

Per Fincantieri questo accordo, oltre che per le prospettive di evoluzione tecnologica, rappresenta un risultato estremamente significativo anche sotto il profilo strategico. Infatti potrà beneficiare in molti modi diversi delle straordinarie conoscenze del Centro Krylov in campo di ricerca e progettazione di unità a elevato contenuto tecnologico e strutture offshore complesse, che contribuiranno a raggiungere l’obiettivo comune di progettare le più sofisticate navi e strutture offshore in conformità con i più elevati standard internazionali.

 

Anche il Centro Krylov potrà trarre vantaggi importanti dallo scambio di conoscenze con Fincantieri, che metterà a disposizione dell’istituto un ingente know-how di competenze tecnologiche e produttive maturate nella costruzione di mezzi navali a elevata complessità.

 

La cooperazione tra le aziende permetterà di voltare pagina nella storia della cantieristica specializzata e delle collaborazioni italo-russe. Il primo progetto che prevede attività congiunte relative a unità ad alto valore tecnologico sarà definito nei prossimi giorni.

 

Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri, ha così commentato: “Consideriamo di valenza strategica l’accordo con Krylov, riconosciuto come il più autorevole istituto a livello internazionale nell’ambito della ricerca navale. Abbiamo sempre sostenuto che per affrontare una crisi devastante, come quella attuale che ha mutato lo scenario globale, fosse imprescindibile lo strumento dell’innovazione tecnologica, insostituibile driver per lo sviluppo. La collaborazione con gli amici russi non potrà che aiutarci a progredire su questa strada, permettendoci di migliorare ancora e di consolidare l’eccellenza e le leadership raggiunte”.

 

Andrey Vladimirovich Dutov, Direttore generale del Krylov State Research Centre, ha dichiarato: “La cooperazione tra le nostre aziende, supportata dalle competenze scientifiche uniche e dagli impianti di ricerca e collaudo all’avanguardia del Centro Krylov, insieme alla grande esperienza maturata da Fincantieri nella progettazione e costruzione di navi ad alto valore aggiunto, favorirà la creazione di sinergie per lo sviluppo e l’implementazione di mezzi offshore riconosciuti come lo stato dell’arte nel settore”.

 

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.