A bordo di MSC Fantasia si parla di turismo

Download PDF

Venerdì 10 febbraio 2012, a bordo dell’elegantissima nave da crociera Msc Fantasia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dei dati di ricerca dell’Osservatorio sul Turismo Online per l’anno 2011. Conduttore del convegno, Leonardo Massa, country manager per l’Italia della compagnia crocieristica Msc, che ha aperto il dialogo presentando agli invitati (per lo più agenti di viaggi e rappresentanti di enti per il turismo, provenienti  dal nord Italia) un video che, in pochi secondi, ha sintetizzato l’obiettivo di Msc per il presente e gli anni a venire: interpretare al meglio il cambiamento delle abitudini di viaggio delle persone. Al termine della presentazione, è il turno di Paolo Mezzina, fondatore del social network sul turismo Travel People e amministratore delegato dell’agenzia Slash, che ha il compito di illustrare i dati della ricerca. L’indagine è stata condotta col supporto dell’istituto QMark coinvolgendo gli utenti che hanno accesso a Internet: raccolti i dati, è stato creato un campione rappresentativo dell’utenza Internet italiana, costituito da 2000 casi di età compresa tra i 18 e i 74 anni. L’indagine è stata effettuata nel mese di settembre 2011, per poter cogliere l’attività turistica tipica del periodo estivo.

L’obiettivo dell’Osservatorio è di monitorare il mercato, capire l’attitudine del viaggiatore all’informazione e all’acquisto online di viaggi, per poter cogliere spunti che consentano di migliorare il modo di fare business col turismo. Il primo dato che viene subito messo in luce è che l’82% delle persone che hanno accesso al web, nell’ultimo anno, ha effettuato almeno un acquisto online: viaggi e servizi correlati in primis, trend che, negli ultimi tempi, ha visto una notevole crescita guadagnandosi il primo gradino del podio negli ultimi due anni. Di questo 82% la maggior parte risulta essere di sesso maschile, di età compresa tra i 25 e i 50 anni: dato che dimostra come l’utilizzo del web si stia spostando anche verso un’utenza più senior. I biglietti aerei rappresentano il prodotto maggiormente acquistato (78%), mentre il 3% (che, tradotto in termini numerici, sono 300 mila persone) si affida al web per acquistare crociere. Per quanto riguarda l’informazione per le proprie vacanze su Internet si sono evidenziati due trend principali: i siti di booking e i blog/social network dedicati. L’afflusso in agenzia di viaggio per le sole informazioni sta diminuendo, così come la richiesta dei cataloghi cartacei.

Nuovo argomento di ricerca è stato il fenomeno del social commerce, o gruppi di acquisto, sistema secondo cui si aderisce a una particolare offerta, molto vantaggiosa, ma l’effettivo acquisto potrà essere terminato solo se verrà raggiunto un numero minimo di aderenti all’offerta stessa. L’indagine ha messo in luce come il 41% degli interpellati sia iscritto a uno o più gruppi d’acquisto, e, di questi, il 29% ha comprato un prodotto turistico, weekend di due giorni soprattutto.

Particolare attenzione è stata rivolta al mondo delle agenzie di viaggio: in questi ultimi anni, nonostante il diminuire delle percentuali, che devono essere associate a un numero sempre maggiore di persone che hanno accesso alla Rete, si può affermare che è rimasto costante il numero delle persone che si rivolgono alle agenzie per l’acquisto di un prodotto turistico (25%), previa  informazione sul web.

Motivo principale dell’acquisto in agenzia è, per l’anno 2011, l’assistenza maggiore che viene offerta, soprattutto nel caso di problematiche improvvise; seguono le competenze e la

Andrea Giannetti

 

specializzazione degli agenti. Dopo un veloce presentazione sulle mete preferite dagli italiani per le loro vacanze, è il turno di Andrea Giannetti, presidente di Confindustria Assotravel che rimarca
l’importanza dell’agente di viaggio, visto come colui  che è in grado di riuscire a consegnare al proprio cliente un prodotto che è quanto più possibile vicino ai proprio desideri.

Sandy Robba

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.