Costa Concordia , Costa non ha responsabilità penali

Download PDF

naufragio concordia: conferenza costaLa Costa crociere Spa non ha responsabilità né penali né amministrative ai sensi della legge 231 per il naufragio della nave Costa Concordia: è quanto ha riferito l’avvocato della Compagnia Marco De Luca, al termine dell’udienza per l’incidente probatorio conclusa al Teatro Monderno di Grosseto. De Luca lo ha detto specificando che “la stessa Procura di Grosseto ha escluso responsabilità penali della Compagnia Costa Crociere”. Inoltre, l’avvocato De Luca, ha confermato che il gip Valeria Montesarchio ha stabilito che Costa Crociere “non è parte offesa nell’incidente probatorio”, ma, ha detto l’avvocato, “Costa Crociere è parte danneggiata e si costituirà parte civile nel processo”. “La Compagnia – ha detto anche l’avvocato – si riconosce come responsabile civile”.

L’avvocato Marco De Luca ha anche riferito che durante l’udienza “la procura ha dichiarato che non esiste allo stato attuale dell’inchiesta alcune responsabilità della Costa Crociere ai sensi della legge 231, quindi dal punto di vista penale e amministrativo la Costa è stata dichiarata estranea a qualsiasi contestazione di reato”. Inoltre, ha precisato ancora l’avvocato De Luca “nell’incidente probatorio la procura ha dichiarato che non c’é nessuna iscrizione della Costa” indagata come società ai sensi della legge 231. “Costa spa – ha ribadito De Luca – resta nel procedimento come parte danneggiata per la perdita della nave” e “si riconosce come responsabile civile per il danno cagionato dai propri dipendenti”. Il legale ha aggiunto che “c’é soddisfazione che la Costa partecipi a questi accertamenti” e ha definito “molto esteso e completo il quesito proposto dal gip”.

da IVG.it

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.