Incendio a bordo di Costa Allegra

Download PDF

Un 2012 iniziato sotto una stella negativa per Costa Crociere.

A un mese e mezzo di distanza dal terribile naufragio che ha privato la compagnia di una delle sue piu’ grandi e belle unità , un altro incidente colpisce la flotta dal fumaiolo giallo. Vittima, una delle più piccole navi di casa Costa: Allegra. Partita dal Madagascar, diretta a Mahè, capitale delle Seychelles, alle 10.39 di questa mattina (ora italiana) ha inviato una comunicazione alla compagnia in merito a un incendio sviluppatosi nel locale generatori elettrici situati a poppa. Le fiamme sono state prontamente domate, ma sono presenti, al momento, problemi ai sistemi di propulsione e un parziale black out. Nonostante i motori risultino non funzionanti e la Costa Allegra sia alla deriva, è stato possibile lanciare l’emergenza: tutti i passeggeri (636 di varie nazionalità, tra cui 135 italiani) sono stati invitati a indossare i giubbini di salvataggio e a recarsi alle muster station, per motivi precauzionali. Attualmente, la nave si trova a oltre 200 miglia a sud-ovest delle Seychelles e a circa 20 miglia da Alphonse Island; non risultano né feriti né vittime. A bordo sarebbero presenti anche alcuni fucilieri della Marina Militare italiana del Battaglione San Marco, in quanto la zona transitata è considerata a rischio di attacchi dei pirati. Appresa la notizia dell’incidente, la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana ha subito allertato le autorità delle isole Seychelles competenti per il soccorso, le quali hanno individuato alcune navi mercantili da dirottare verso la Costa Allegra: la prima di queste, un peschereccio oceanico di 90 metri di lunghezza, dovrebbe raggiungere il luogo in cui si trova la nave a mezzanotte (ora italiana) e avrà il compito di fornire assistenza, garantendo i contatti radio. Un’altra imbarcazione arriverà circa quattro ore dopo, mentre nel pomeriggio di domani sono attesi due rimorchiatori partiti dalle Seychelles. È stato anche inviato un aereo per constatare lo stato in cui si trova la nave: al momento non avrebbe problemi di galleggiamento. Molta attenzione anche per le condizioni meteorologiche, che potrebbero causare ulteriori disguidi nelle operazioni di recupero: per le prossime ore sono previsti rovesci di lieve entità, non particolarmente preoccupanti.  Liveboat vuole esprimere tutto il proprio appoggio alla compagnia e al suo equipaggio, in cui ripone piena fiducia e a cui si stringe in un abbraccio di solidarietà, in un periodo certamente non facile. Nella speranza che questa triste pagina della storia di Costa Crociere si chiuda nel migliore dei modi, Liveboat si premurerà di tenere aggiornati i propri lettori con la solita fedeltà e neutralità di opinione che l’ha sempre contraddistinto.

Sandy Robba

Seguite la discussione sul nostro forum

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.