Costa Crociere , Foschi lascia arriva Thamm

Download PDF

Cambio ai vertici di Costa Crociere. Pier Luigi Foschi lascerà la carica di amministratore delegato esecutivo con effetto dal 1° Luglio 2012. Resterà presidente del Cda di Costa Crociere S.p.A. (il Gruppo Costa) e amministratore delegato, e continuerà a far parte del Cda di Carnival Corporation & PLC. Questi cambiamenti fanno parte di un piano di successione a lungo termine che ne prevedeva la sua attuazione al compimento dei 65 anni di Foschi, avvenuto lo scorso settembre 2011.
Michael Thamm, attuale direttore generale della filiale tedesca Aida Cruises di Costa Crociere, assumerà l’incarico di amministratore delegato esecutivo (CEO) di Costa Crociere (il Gruppo Costa) che comprende i marchi Costa Crociere, Aida Cruises e Iberocruceros (filiale spagnola). Thamm entrerà nel Consiglio di Amministrazione di Costa Crociere S.p.A.. Thamm si trasferirà a Genova e, nel suo nuovo ruolo, riporterà al consiglio di amministrazione di Costa Crociere S.P.A. che comprende, oltre a Foschi, anche Micky Arison e Howard Frank, rispettivamente Presidente & CEO e Vice Presidente & COO di Carnival Corporation & PLC.
Michael Ungerer, dirigente senior di lunga esperienza in Aida Cruises, viene nominato Direttore Generale della filiale Aida di Costa Crociere S.p.A..
Gianni Onorato continuerà ad operare nel suo ruolo di direttore generale della marca Costa Crociere.
SCHEDA
Foschi, 65 anni, è entrato in Costa nel 1997 come Amministratore Delegato Esecutivo (CEO) ed è stato nominato Presidente nel 2000. In questi 15 anni di gestione Foschi ha guidato la significativa crescita ed il notevole successo della Compagnia portandola a diventare la Compagnia di Crociere numero 1 in Europa. Negli anni della sua gestione l’azienda ha avviato un piano di espansione della flotta del Gruppo Costa del valore di circa 11 miliardi di euro.  Foschi ha portato il fatturato del Gruppo da 572,4 milioni di euro a 3,1 miliardi di euro nel 2011 (+ 540 %), con utili positivi e in costante crescita negli ultimi dieci anni, tanto da portare, nel 2010, il Gruppo ad essere tra le prime dieci società italiane per redditività (fonte: classifica Mediobanca 2010). Gli ospiti totali trasportati sono cresciuti da 363.000 nel 2000, ai 2,3 milioni nel 2011. Nel suo ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione Foschi continuerà a supervisionare e coordinare per Costa Crociere le relazioni con le Autorità Italiane e le associazioni di categoria, gli adempimenti che si riferiscono all’incidente della Costa Concordia oltre che i numerosi progetti strategici in agenda che riguardano i diversi marchi del Gruppo Costa.
FLOTTA
Il Gruppo Costa conta ora una flotta di 25 navi in totale (14 a marchio Costa , 8 a marchio Aida, 3 a marchio Iberocruceros), la più grande tra tutti gli operatori europei, per una capienza giornaliera di 61.500 ospiti totali . Sono già in ordine per entrare in servizio entro il 2016 altre 6 nuove navi (2 a marchio Costa, 4 a marchio Aida).
DICHIARAZIONI
“Pier ci aveva comunicato da qualche tempo della sua intenzione di lasciare la carica di CEO al compimento dei 65 anni; l’annuncio di oggi è quindi parte di un piano di successione a lungo termine che ci permette di valorizzare i manager di talento all’interno del Gruppo affidandogli la gestione delle nostre Società”, ha detto il signor Micky Arison. “Pier in questi 15 anni ha trasformato Costa in un’azienda molto solida finanziariamente e di successo, a lui vanno quindi i nostri sinceri sentimenti di gratitudine e stima per l’eccellente lavoro svolto e la sua dedizione all’azienda. Allo stesso tempo, a Michael, che ha fatto un eccellente lavoro nel gestire Aida Cruises, diamo la nostra fiducia, certi che continuerà a dedicare il massimo impegno anche alla guida del gruppo Costa”, Arison ha aggiunto.
“Il mio impegno in Costa Crociere non verrà meno nei prossimi mesi. – ha affermato P.L. Foschi – Continuerò a supportare l’eccellente squadra manageriale nel superare le recenti difficoltà per ribadire la leadership europea di questa grande azienda. Ringrazio gli azionisti per la fiducia accordatami in tutti questi anni e in questi difficili mesi. A Thamm vanno i miei complimenti per l’eccezionale lavoro svolto in Aida Cruises e un augurio per la nuova sfida professionale.“

 

da : la stampa.it

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.