Escursioni per crocieristi a San Pietroburgo

Download PDF

Informazioni e consigli su escursioni per crocieristi a San Pietroburgo

Tra i tanti miei itinerari effettuati, non avevo mai fatto una crociera nel Mar Baltico visitando le sue magnifiche capitali, a luglio di quest’anno ho finalmente colmato questa lacuna e sono pronta a raccontarvi la mia esperienza, ma vorrei partire innanzitutto dallo scalo a San Pietroburgo.

Sfatiamo innanzitutto una leggenda, per sbarcare da una nave da crociera non serve il visto russo, ma lo si deve fare appoggiandosi ad un tour operator locale, che sia questo scelto dalla compagnia da crociera sulla quale viaggiate o uno che in autonomia avete scelto voi.

Serve invece il visto se approfittando di un’overnight decidete di visitare autonomamente la città. Calcolate però che la spesa per il visto è alta 115 euro e non spesso non vale la pena. Altra cosa importante è che i luoghi di maggiore interesse richiedono lunghi spostamenti ed anche per questo potrebbe non essere conveniente il fai da te. Le indicazioni stradali e della metropolitana non sono quasi mai tradotte anche in inglese ed è sicuramente un grosso ostacolo. Il porto dista alcuni km. dal centro, è collegato da servizio autobus locale e costa pochi centesimi.

Ritengo doveroso aggiungere che le escursioni acquistate a bordo delle navi,sono comprensive di assicurazione totale e che garantiscono il rientro in nave al 100%, oltre alla guida vi è un accompagnatore della compagnia. per ogni necessità.

Detto questo vi racconto la mia esperienza: viaggiavo su una nave di categoria premium che vendeva questa escursione molto cara, 399 dollari ed in inglese, comprendeva le due giornate , ma non la visita notturna della città e la bellissima esperienza di assistere all’apertura dei ponti sul fiume Neva, vi assicuro che merita tantissimo.

Ho iniziato quindi la mia ricerca alternativa, non facile, trattandosi dello scalo di una nave americana con pochissimi italiani a bordo, vi anticipo che esistono diversi tour operator che propongono escursioni nelle varie lingue, ma serve sempre un numero minimo di partecipanti, saranno loro, nel caso, mettendovi in lista di attesa, ad avvisarvi del raggiungimento di questo numero e se è fattibile l’escursione.

Altro mito da sfatare, non serve prenotare con larghissimo anticipo, se non per tranquillità personale, le pratiche che i tour operator devono presentare alle autorità di dogana, necessitano di pochi giorni di anticipo rispetto al vostro arrivo a San Pietroburgo. Potrete quindi anche lanciarvi in acquisti crociera last minute.

Dopo aver ascoltato le esperienze di amici crocieristi che ne tessevano le lodi,ho contattato Escursioni Ru, al numero di Milano 02/2048731566/ risponde il Sig. Andrea, disponibile e di grande esperienza, il prezzo per una visita di gruppo era di 157 euro comprensiva di tutti gli ingressi ai musei o chiese, il tour in battello e la serata a terra con apertura dei ponti. Tenete presente che questa si svolge all’1,15 di notte, per cui Andrea organizza il rientro alla nave per le 18,30 e viene a riprendervi verso le 22.45, dandovi il tempo di riposare e cenare a bordo.

Non mi pentirò mai di aver effettuato questa scelta, sia io che mia sorella siamo rimaste molto soddisfatte e mi sento assolutamente di consigliarla.

La nostra guida Tania un tesoro in tutti i sensi, brava, bella, gentile e professionale, Andrea sempre pronto ad ogni esigenza. Volendo organizza escursioni su misura per chi ha già visitato la città e desidera approfondire.

Tutto molto più semplice di quanto si immagina, ci viene spedito uno stampato di prenotazione escursione con tutti i nostri dati anagrafici, sul quale viene descritto per filo e per segno il programma della nostra escursione, comprensiva di orari. Le autorità russe pretendono di sapere in anticipo, dove saremo per tutta la durata della nostra discesa a terra, compreso l’orario del nostro sbarco, sono molto severi in questo.

La mattina dell’arrivo a San Pietroburgo, si formerà una lunga fila, ma non sulla nave, a terra alla dogana, dove si deve effettuare il controllo documenti, procedura che TUTTI i passeggeri dovranno effettuare. Vi sono diversi sportelli che agevolano lo scorrimento, ma i controlli sono lenti e molto accurati, basta una virgola fuori posto che negano il passaggio. Bisogna quindi scendere dalla nave appena possibile e fornirsi di santa pazienza. Si dovrà effettuare il controllo ad ogni sbarco, ma i successivi saranno più veloci. Ricordo che per la Russia è necessario il passaporto.

Di seguito il programma dell’escursione proposta da Escursioni Ru.

Mi auguro di esservi stata utile, in molti mi avete richiesto informazioni riguardo al visto o il fai da te.

A presto con gli altri scali relativi all’itinerario Città del Baltico.

Rosalba Scarrone

Amministratore e blogger

www.liveboat.it

COPIA SNIPPET DI CODICE