Grimaldi Excellence Award 2017: premiati i porti di Salerno e Anversa  

Download PDF

Il porto di Salerno è il migliore d’Italia: almeno per il Gruppo Grimaldi, il primo operatore italiano e il più importante al mondo per il trasporto di automobili e carico rotabile.

Scalo di Salerno vince premio Grimaldi

Scalo passeggeri e merci di Salerno

Il riconoscimento allo scalo salernitano è stato attribuito nel corso della XXI Euro-Med Convention Grimaldi “From Land to Sea”, che si è svolta in Sardegna, a Santa Teresa di Gallura dal 28 settembre a l 1° ottobre.

Durante la manifestazione sono intervenuti i principali esponenti della politica dei trasporti e i rappresentanti della logistica, della portualità e del settore marittimo dell’intera area euro mediterranea che si sono confrontati sulla sostenibilità ambientale del trasporto via mare.

E, in quest’occasione, il porto di Salerno è stato premiato, assieme a quello di Anversa. A ritirare il premio Grimaldi Excellence Award 2017 sono stati il commissario straordinario del porto cittadino, Francesco Messineo, e il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centrale, Pietro Spirito. «Il porto di Salerno – è scritto nella motivazione – nonostante le piccole dimensioni, negli anni ha dimostrato non solo capacità di crescita ma pure di venire incontro alle esigenze delle compagnie».

Porto di Salerno vince premio Grimaldi

Panoramica del porto di Salerno Andrea Bovo foto Tanopress/Francesco Pecoraro

Salerno ha battuto la concorrenza di tanti porti italiani, sia del Tirreno che dell’Adriatico, in cui la Grimaldi Lines è operativa da anni. Da Palermo a Brindisi, passando per Civitavecchia, Ancona, Venezia, Savona, Livorno e Porto Torres. Ad aver consentito al porto salernitano di vincere il riconoscimento della Grimaldi è stata la multifunzionalità che contraddistingue, da sempre, lo scalo locale. «La motivazione che ha portato Salerno ad ottenere il premio come miglior porto di tutta Italia – spiega il commissario straordinario dell’Autorità portuale di Salerno, Francesco Messineo -–è legata principalmente alla crescita dei traffici, sia turistici che commerciali, che la Grimaldi ha registrato in questi anni nonostante la limitatezza infrastrutturale del porto. L’azienda ha sottolineato – aggiunge Messineo – come lo scalo salernitano abbia sempre e comunque soddisfatto le esigenze della compagnia, ed ecco perché Salerno è stata premiata a livello nazionale».

E non è un caso che proprio Salerno sia stato scelto dal gruppo Grimaldi come base operativa. Da Salerno, infatti, sono attivi ben 8 collegamenti: Valencia (trisettimanale), Tunisi (bisettimanale), Malta (settimanale), Messina (giornaliera), Cagliari (trisettimanale), Genova (giornaliera), Catania (giornaliera) e Palermo (giornaliera). E che il porto cittadino sia, per il trasporto di automobili e carico rotabile, tra i principali d’Europa, lo conferma la continua e costante crescita degli ultimi anni.

All’interno dello scalo salernitano, la Grimaldi si occupa sia del segmento passeggeri, con i traghetti Ro/Pax che collegano Salerno al capoluogo siciliano di Palermo e a Tunisi, che del segmento commerciale. Con le grandi navi specializzate nel traffico Ro-Ro, ovvero dei rotabili, con camion e semirimorchi, oltre a trasportare veicoli nuovi di grandi case automobilistiche europee. La crescita del numero di unità Ro-Ro nel porto di Salerno segna, nei primi otto dell’anno in corso, un aumento pari al 32,3 per cento con 168 mila unità movimentate contro le 128 mila dello stesso periodo del 2016. Merito sicuramente della linea giornaliera, inaugurata nel 2016, Salerno-Genova, che ha fatto sì che il porto scalasse i vertici per il traffico Ro-Ro.

Comunicato Stampa

Vorrei aggiungere una nota sul porto di salerno, che riguarda le crociere.

Nel 2014 ho effettuato questo scalo a bordo di Costa neoRiviera, devo dire che la lunga sosta, mi ha permesso di visitare al meglio il magnifico territorio che gli fa da cornice, la Costiera Amalfitana è veramente una perla e Salerno, un città accogliente con tipicità agro alimentari degne di nota.

Costa neoRiviera al Porto di Salerno

Costa neoRiviera al porto di Salerno

L’esteso Lungomare Trieste, offre la possibilità per piacevoli passeggiate o per rilassarsi al sole, in attesa dell’imbarco sulle navi turistiche che affollano i due porti principali. Sono molti i bar ed i ristoranti che caratterizzano la cosiddetta movida salernitana, le specialità tipiche a base di pesce sono imperdibili. Capoluogo di una tra le province più grandi d’Italia e dall’invidiabile primato di avere circa il 60% del proprio territorio protetto dall’UNESCO, con circa 200 chilometri di coste.

Mi auguro che in futuro questo porto possa aumentare le toccate delle navi da crociera visto il grande apprezzamento che ho rilevato nei commenti sui maggiori social.

Nei prossimi giorni l’itinerario di Brilliance of the seas di Royal Caribbean comprenderà Salerno, per la gioia dei suoi passeggeri.

 

 

Costiera Amalfitana

Costiera Amalfitana

COPIA SNIPPET DI CODICE