Scopriamo insieme le valenze di uno scalo crociera in Catalogna.

Download PDF

La Catalogna non è solo Barcellona, scalare in crociera a Tarragona vi farà scoprire nuove mete ed emozioni.

La Catalunia è una comunità autonoma spagnola, situata all’estremità nord-orientale della penisola iberica, tra le montagne dei Pirenei ed il mare. Noi crocieristi abbiamo avuto modo di conoscere prevalentemente la città di Barcellona, per i moltissimi scali crociere che si effettuano ogni anno nel suo porto. Una città di grande rilievo storico e culturale, ma soprattutto di grande fascino ed atmosfera. Nessuno rientra deluso dopo aver visitato questa bellissima città e la porta sempre nel cuore.

Nonostante si ami Barcellona, vi è sempre il desiderio di scoprire nuove località di scalo,  a grande richiesta Costa Crociere ha inserito una nuova toccata in Catalunia, e visto che non tutti voi conoscete questa città e tutto quanto può offrire il territorio a lei circostante, eccomi a parlarvi di Tarragona e dintorni.

Vi anticipo alcune cose in generale sulla Catalunia, vi troverete in una porzione di Spagna a se stante,  ci sono infatti un numero consistente di caratteristiche culturali, lingusitiche, etico-lavorative e addirittura a livello di attività sociali, delle quali i turisti dovrebbero essere a conoscenza. Viene parlato il catalano, che in realtà assomiglia di più al francese, e già questo è insolito, ma vi sono altri aspetti da segnalarvi. La Spagna è famosa per il suo chorizo e per la paella, mentre la Catalogna è conosciuta principalmente per la butifarra, un tipo di salsiccia di maiale alla cannella, i fideuas, un tipo di spaghetti e i calcots, i cipollotti. Una delle più evidenti differenze è però caratteriale, i catalani sono sempre stati considerati per decenni come grandi e ambiziosi lavoratori, al contrario gli spagnoli sono spesso visti come esuberanti, amanti del divertimento e persone alla mano. Una curiosità rispetto a questi due aspetti, la corrida è ancora sacra in maggior parte della Spagna a testimonianza di una battaglia selvaggia che coinvolge l’esuberante pubblico, mentre i catalani preferiscono lo sforzo congiunto necessario a formare una piramide umana, così come avviene in molti festival in Catalogna.

Barcellona e la Catalogna sono un po’ come il “Paradiso Terrestre ” dell’arte con stupefacenti stili architettonici, a partire da quello di Gaudì, al gotico e a quello di Richard Meier, mentre Madrid sta vivendo una ripresa culturale del suo passato. L’arte tradizionale contro l’Art nouveau è la principale differenza tra le due.

Ovviamente la Catalugna è sempre Spagna, ma ho tenuto a parlarvi di queste differenze per dimostrarvi quanto sarà interessante scoprirle durante un vostro scalo crociera, a volte saranno più evidenti ed altre si fonderanno alla perfezione.

Lo scalo crociera a Tarragona

 

Tarragona è stata capitale dell’Impero Romano, ne testimoniano il glorioso passato l’antico circo e l’anfiteatro, d’obbligo la visita delle mura e del foro provinciale, ma il popolo catalano e la sua grande alacrità e cortesia, rendono speciale l’atmosfera cittadina, fatta di shopping sulla Rambla Nova dove affacciano il maggior numero di negozi, e pause ristoro nei locali affollati fin dalle prime ore del mattino, ma che trovano il loro culmine verso sera. Un aperitivo in città o nei bar affacciati direttamente sulla spiaggia renderanno speciali le vostre serate.

http://www.turismedetarragona.com

Nello specifico, l’itinerario estivo di Costa Victoria prevederà una lunga sosta con overnight a Tarragona, le molte ore a disposizione permetteranno anche escursioni di un’intera giornata e di godersi spensierate serate a terra.

Non servirà spendere cifre astronomiche per pasteggiare a ostriche e spumante locale Cava, riempirete serenamente di bollicine i vostri calici, per brindare alle vostre vacanze estive in crociera. Sul delta del fiume Ebro si allevano in grandi quantità muscoli, riconosciuti come i migliori del mondo e altri frutti di mare, che sono alla base della cucina catalana, perchè da è sempre il cibo proteico a miglior prezzo. Molte ricette li vedono aggiunti a verdure, riso o minestre.

foto www.viajares.es

Un consiglio per gli estimatori di questo mitilo, raggiungete Musclarium troverete un ciringhito in mezzo al mare, che con 25 euro offre un Happy Hour a base di muscoli appena estratti dalle colture che lo circondano, più km 0 di così!!

Se opterete per raggiungere questo stupendo luogo di alto valore naturalistico, che è stato scelto dalla Commissione Europea come destinazione europea d’eccellenza (EDEN), in riconoscimento del valore della sua proposta di turismo sostenibile, non potrete perdervi la riserva naturale di Punta de la Banya, una riserva naturale di 7736 ettari, con 300 specie di uccelli e almeno 100 mila volatili.

foto http://casitadecovetes.com

Quando si opta per un’escursione, o in ogni caso per la scoperta di un nuovo territorio, si deve partire dai propri gusti personali, se amate la natura e lo stacco dalla frenesia delle città, questa opzione farà sicuramente al caso vostro, altrimenti optate per altro qui ovviamente non troverete la movida, ma vengono proposti altri generi di divertimento ed è assicurato per tutta la famiglia: dal kite surf e wakeboard alla gita a cavallo o in bicicletta, fino al birdwatching sul delta del fiume Ebro.

Andiamo ora insieme alla ricerca di alternative di stampo più artistico culturale.

Dal punto di vista artistico la Catalogna seguì uno sviluppo diverso da quello della Spagna, nell’arte la posizione geografica della Catalogna, ha favorito i contatti con i movimenti artistici italiani e nordeuropei

Il monastero di Poblet è uno dei migliori esempi dell’architettura religiosa della Catalogna

I re d’Aragona lo scelsero come pantheon reale e diventò uno dei centri culturali più importanti dell’epoca, con una biblioteca particolarmente rilevante. È un complesso monumentale di enorme valore. uno dei più importanti d’Europa. I suoi edifici più importanti risalgono al XIII e XV secolo. Una curiosità: si può assistere alla messa in gregoriano se lo si raggiunge la mattina presto, per poi visitare il monastero circestense. Per lo shopping sono in vendita i tè e le tisane preparati dai monaci che si possono degustare anche nella caffetteria. limitrofo al monastero l’Hostageria de Poblet dove poter pranzare o cenare, ma che offre anche pernottamento

Esplorando la Catalunia non si può omettere di scoprire il fantastico medioevo di Montblanc

 

Il modo migliore per visitare la cittadina medioevale di Montblanc è visitare il centro storico a piedi. L’area medievale presenta un grande numero di edifici civili in stile gotico, come il Palazzo Reale (XIV secolo) il Palazzo del Castlà (XV secolo), la casa Alenyà, in stile gotico, la casa Desclergue (XVI secolo) e la casa Josa, di origine medievale, oltre a diverse chiese di grande interesse

 

Raggiungiamo ora Reus città natale di Gaudì, dove nell’architettura predomina lo stile modernista nato dalla prima opera dell’architetto Lluis Domenech i Montaner, suo allievo, l’Institut Psiquiàtric Pere Mata, costruito seguendo lo schema dei pavellons, questo ” manicomio” sarà il precursore dell’immenso Ospedale di Sant Pau a Barcellona.

Foto Ospedale Sant Pau Barcellona

Una piccola nota che riporta a Barcellona, se non lo avete ancora fatto, visitate l’ospedale Sant Pau, ora lo si può fare, ha subito una magnifica ristrutturazione ed è una splendida testimonianza del modernismo e lo stile liberty, non è piu’ operativo dal 2009.

Ma torniamo all’istituto Pere Mata, raggiungibile da Tarragona con un’escursione di 6 ore, all”interno le decorazioni e l’arredamento sono intatti ed incredibili per la tipologia della struttura,un sanatorio psichiatrico, la posizione geografica di Reus consentiva di godere di aria buona ed i giardini che attorniano i padiglioni garantivano una più celere guarigione tra coloro che soffrivano di patologie reversibili.

Casa Maca Guest House ha salvato su Catalan Modernisme da Pinterest

L’attrazione principale di questa cittadina è però il museo Gaudì . Il Gaudí Center Reus è l’omaggio che la città natale di Gaudí dedica al suo figlio più universale. L’unico centro di interpretazione della vita e dell’opera di Gaudí. Un nuovo spazio dotato delle più moderne infrastrutture e della più recente tecnologia audiovisiva, creato per aprire i sensi e la mente a nuove esperienze. Si potrà imparare ad osservare, toccare e ascoltare in un altro modo. Questo è il Gaudí Center Reus. Un’esperienza che permette di scoprire i segreti del genio.

Prima di lasciare Reus è d’obbligo una tappa al Museo del Vermut  ,l’aperitivo alla maniera catalana è a base di Vermouth, il liquore che mixa vino bianco, zucchero e oltre 130 erbe locali. Viene prodotto in varie cantine nei pressi di Reus, ed è per questo che alla bevanda è stato dedicato un museo ,che custodisce oltre mille bottiglie da collezione e offre un tour con degustazioni chiamato Ruta del Vermouth di Reus.

Trovandoci in Catalunia e volendo gustare appieno l’atmosfera catalana,che verso sera invita a raccolta gli avventori dei bar e ciringhitos, è meglio spostarsi sul lungomare di Cambrils in Costa Durada, questo borgo marinaro a pochi chilometri da Tarragona, è una delle migliori mete turistiche della Spagna meridionale, gustare le tapas seduti sul lungomare al tramonto, può fare la differenza in un viaggio in crociera spesso limitato da rigidi orari di sosta, con un’overnignt tutto è possibile. La caratteristica principale di Cambrils sono le lunghe spiagge a volte ampie ed altre alternate da riservate calette. Non sono mai molto affollate e concedono un ottimo relax. L’acqua del mare è bassa, adatta per i bambini e per lunghe camminate lambite dalle calme e calde acque estive.

 

 

 

Il distretto di Tarragona negli ultimi anni ha raggiunto un rapido sviluppo industriale e commerciale, ma gli amministratori hanno saputo giustamente puntare anche sul turismo. La zona che è stata maggiormente valorizzata è proprio il porto, che appare ai passeggeri in transito come un vero e proprio lussuoso villaggio.

Di User:Vmenkov – Fotografia autoprodotta, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3335520

La città di Tarragona non è stata deturpata da enormi edifici ,come è avvenuto per molte altre località costriere spagnole e la qualità della vita è tutt’ora di alto livello. Non viene invasa da folle incontrollate di turisti e gli abitanti mantengono un animo pacifico e rilassato, molto ben disposti verso i loro ospiti.

Per un breve periodo quest’estate prenderà una nuova connotazione e vi si svolgeranno I Giochi Mediterranei. Ad ottobre 2017 è stata scelta dal comitato dei giochi e porterà nel suo territorio:

  • 4.000 sportivi di 26 nazionalità differenti.
  • 1.000 giudici e rappresentanti delle Federazioni Internazionali e del Comitato Internazionale dei Giochi.
  • 1.000 giornalisti di tutto il mondo.
  • 3.500 volontari per coprire le necessità dell’organizzazione.
  • Oltre 150.000 spettatori.

Giochi Mediterranei Tarragona 2018 sono una competizione di carattere polisportivo organizzata nella cornice del movimento olimpico, con il riconoscimento del Comitato Olimpico Internazionale (COI)

Dal 22giugno al 1 luglio in 16 municipi sede del territorio, si svolgeranno con la partecipazione di 33 discipline.  Evento di grande rilievo e promozione per la città.

Per chi desidera invece divertirsi nel vero senso della parola, dedico uno spazio al PortAdventura World, un parco dei divertimenti con molte attrazioni e aree tematiche, offre al suo interno strutture alberghiere o per la ristorazione. Il Ferrari Land è un omaggio al marchio Ferrari ed al suo fondatore Enzo e comprende un parco tematico aggiuntivo interamente dedicato al ” Cavallino Rampante”, uno straordinario edificio di 4000 m2 per vivere un’esperienza tecnologica unica in Europa. ( vi ricordo il Ferrari World di Abu Dhabi che forse alcuni di voi hanno visitato durante le crociere negli Emirati ). Avete scelto di divertirvi? Bene, al PortAventura Park non vi daranno tregua, nemmeno durante i momenti di riposo, perchè potrete assistere a bellissimi spettacoli.

Port Aventura Park è il parco tematico più visitato della Spagna e uno dei più famosi in tutta Europa. È composto da sei aree tematiche: Mediterranea, Polinesia, Cina, Messico, Far West e SésamoAventura. 

Dal 30 maggio al 3 giugno parteciperò ad un Fam Trip organizzato da Costa Crociere e la regione Catalunia, visiterò i luoghi dei quali vi ho parlato in questo articolo. Al mio rientro inserirò su Liveboat le informazioni dettagliate relative ad ogni località, corredate di foto e video di mia produzione.

#CatalunyacoasttoCosta

Il rientro a Savona avverrà a bordo di Costa Victoria la nave che per tutta l’estate farà scalo a Tarragona con overnight.

Ecco alcune delle foto live consultabili al seguente link : https://www.liveboat.it/forum/10713-2018-05-30-evento-catalunia-montblanc-2.html#post434314

 

 

Rosalba Scarrone

Amministratore e Blogger

www.liveboat.it

COPIA SNIPPET DI CODICE