Silversea rivede i dettami della ristorazione e dress code a bordo di Silver Muse.

Download PDF

Non sempre i cambiamenti accontentano la clientela, Silversea rivede i dettami a bordo di Silver Muse.

Quando Silver Muse ha debuttato, ha segnato l’avvio per Silversea ad un nuovo sistema di ristorazione, sostituendo il ristorante principale tradizionale, con 8 piccoli ristoranti con differenti tipologie di servizio e cucina. Il concetto era destinato a mettere in risalto ambienti più intimi, con ampia scelta di portate, ed arredi esclusivi, ma date le dimensioni era però necessaria la prenotazione.

Trattandosi di una nave di categoria lusso si può pensare che il dress code sia sempre stato rigido ed importante, in realtà la clientela amava la giusta informalità nell’abbigliamento, lasciando al buon gusto personale la scelta e non a dettami di protocollo, salvo per le serate di gala. A bordo di  Silver Muse si era pensato ad un altro nuovo approccio, quello di sbarazzarsi del codice di abbigliamento delle serate, valido per tutti i passeggeri, ma differenziarlo in base al ristorante prescelto. I codici di abbigliamento erano casual per il ristorante Spaccanapoli e The Grill, formali per La Dame e Atlantide e informali per tutti gli altri ristoranti. Mentre molti ospiti applaudivano la scelta e la qualità della ristorazione, altri si lamentavano per questi cambiamenti. ( Poteva infatti capitare di non trovare posto nei ristoranti informali ed essere costretti, dalle direttive degli altri ristoranti ,ad abbigliamento formale)

In una recente lettera agli agenti di viaggio e ai passeggeri prenotati, Silversea ha annunciato che, a partire dal 13 ottobre 2017, la Compagnia cambierà le proprie politiche, per accontentare i clienti che amavano il vecchio modo di fare crociera. Inoltre prevede di aumentare la capacità dei posti a sedere al ristorante Atlantide ed inserire l’open seating anche all’ Indochine e lo Spaccanapoli (cioè senza prenotazione).

Tenendo conto dei suggerimenti della clientela, l’Indochine aggiungerà anche piatti meno speziati al suo menù, questo offrirà ai clienti più opzioni.  Il più intimo Kaiseki, La Dame di Relais & Chateaux, il Silver Note, La Terrazza e l’Hot Rocks, continueranno invece ad essere su prenotazione, con queste modifiche i passeggeri non avranno difficoltà ad ottenere un tavolo.

Inoltre, Silversea renderà più intimo ed accogliente il Muse’s Dolce Vita lounge, grazie all’aggiunta di separè .

Da metà ottobre, il codice di abbigliamento di Silver Muse cambierà tornando quello tradizionale di Silversea: nessuna serata formale sulle crociere settimanali o più brevi, una serata formale a crociera per quelle da otto a nove notti, due per le crociere da 10 a 14 notti e tre su crociere di 15 o più notti. La maggior parte delle serate saranno informali, con alcune serate casual principalmente le prime o le ultime notti di crociera e le giornate con escursioni più impegnative occupata.

Silver Muse restaurants

Rosalba Scarrone

Amministratore e blogger

www.liveboat.it

COPIA SNIPPET DI CODICE