SS Conservancy Stati Uniti: Accoglienza da Christie’s, New York, in celebrazione della nave ammiraglia della nostra Nazione

Download PDF

SS Conservancy Stati Uniti: Accoglienza da Christie’s, New York, in celebrazione della nave ammiraglia della nostra Nazione
Per vedere il video cliccare sul link del blog americano:

http://liveboatusa.blogspot.com/2010/12/ss-united-states-conservancy-reception.html

Stephen Lash, presidente emerito di Christie, ha recentemente invitato i sostenitori della SS United States al quartier generale di Christie’s al Rockefeller Plaza per un ricevimento di sensibilizzazione nei confronti della nave e degli sforzi per riqualificare la stessa.
Il benefattore di Conservancy, Gerry Lenfest, ha partecipato assieme ad una serie di influenti newyorkesi desiderosi di sentir parlare di prospettive nuove per la nave.
, ha detto Lash, < che è stato un affezionabile transatlantico per decenni e le cui personali collezioni comprendono infissi, arredi e cimeli non solo suoi ma appartenenti anche ad una varietà di navi di linea dell'epoca. "Il mio voto è per New York, gli altri possono pensare di Philadelphia ... va bene, ma siamo ansiosi di lavorare insieme". Gerry Lenfest ha fatto eco ai sentimenti di molti, affermando: "È una grande nave e degna di conservazione. Abbiamo 20 mesi per reperire i fondi per poter procedere al restauro... ci vorrà l'aiuto di persone come te. " Susan Gibbs, per Conservancy consigliere del Presidente, ha espresso il suo entusiasmo per l'evento. "Siamo così contenti di essere qui. Grazie a nome della nostra intera organizzazione. Questa è la più grande nave che la nazione abbia mai prodotto ... grazie a Gerry siamo stati in grado di ottenere una sospensione dell'esecuzione. Siamo assolutamente determinati." L' Executive Director di Conservancy, Dan McSweeney, ha finito la presentazione, aggiungendo: "Abbiamo bisogno di introdurre tutti voi e tutti i vostri amici e colleghi per i nostri sforzi ... per assicurarci che la nave sia salvata, al di la' che possa finire a Philadelphia o a New York".Il progetto "Foxwoods Casino" e' fallito, ecco a voi la notiziaIl repubblicano Curt Schroder ha lodato la decisione della Pennsylvania Gaming Control Board di revocare la licenza del casinò di Foxwoods per la sua proposta di realizzare la struttura sulla riva del fiume Delaware a Philadelphia.Schroder, nel ruolo di presidente della Commissione di Vigilanza, ha detto che, in occasione della prossima Assemblea a gennaio, introdurra' una nuova normativa per il rilascio della concessione fuori dallo Stato.Le decisioni dello scorso giovedi' hanno decretato un 6-1 per il progetto di revocare la licenza dopo che l'organizzazione ha lottato per quattro anni per ottenere il sostegno finanziario adeguato per iniziare la costruzione."Foxwoods aveva più il tempo per ottenere il suo finanziamento in ordine", ha detto Schroder. "Mi raccomando al Gaming Control Board per la sua azione determinante in questo particolare caso. Dopo quattro anni di ritardi e di ristrutturazione, è evidente che Foxwoods non ha avuto finanziamenti in atto per istituire un casinò e generare entrate per il Commonwealth."Schroder ha detto che la licenza è stata revocata che tuttavia rimarra' a Philadelphia e sarà rivenduta ad un costo di $ 50 milioni. Ha, inoltre, detto che vuole aprire il procedimento per un'offerta ulteriore e consentire alla licenza stessa di poter essere spostata al di fuori di Philadelphia."Molti di noi hanno pensato che si dovrebbe rimettere questa concessione a un'offerta", ha detto Schroder. "E' un prezzo affare di $ 50 milioni."Schroder ha detto che la gara sarebbe partirebbe da $ 50 milioni e potrebbe salire ulteriormente. Il processo di offerta esistente nei titoli non comporta una guerra dei prezzi.Schroder ha detto che il fatturato di una licenza per slot-machines potranno andare al fondo di rilievo come imposta fondiaria per i proprietari di case in Pennsylvania potendo sicuramente aiutare in un certo qual modo le persone, mentre i ricavi da tavolo gioco potrebbero andare al fondo generale dello Stato.Schroder ha detto di voler aiutare l'economia dello stato, ma ha detto che non è sicuro esattamente quale impatto potrebbe avere.Schroder ha detto di voler spostare il casinò di Philadelphia, e forse anche dalla zona circostante in quanto non sarebbe di probabile successo il suo impatto sull'economia locale.E ha detto che l'economia del suo distretto, che è interamente a Chester County, non sarebbe molto coinvolta se il casinò venisse spostato proprio dallo stato.L'area di Philadelphia può essere considerata "satura" con i casinò tanto da non aver bisogno di un secondo casinò in città.Sugarhouse Casino ha recentemente aperto in città e, inoltre, c'e' un altro casinò nelle vicinanze di Betlemme, gia' installato e funzionante.Gli investitori alla base del progetto Foxwoods hanno lottato per quattro anni per lanciare un casinò nella South Philadelphia come lo stesso sul Columbus Boulevard, tra Tasker e Streets Reed. Dopo aver vinto una delle licenze per i casinò della città, nel dicembre 2006, il gruppo ha affrontato PEDP, intensa opposizione politica.Il Sindaco Nutter entrato in carica nel 2008 promise di fermare entrambi i casinò progettati per la città, sostenendo che erano per un cattivo uso delle proprieta' sul lungomare. Allo stesso tempo, il crollo dell'economia ha pesato sulla Mashantucket Pequot del Connecticut, che doveva aprire e far funzionare il Foxwoods Casino di Philadelphia.Con il sostegno del Governatore Rendell, PEDP ha cercato di placare gli oppositori politici a Philadelphia, spostando il suo progetto dal centro città, in un primo momento alla galleria centro commerciale Market East prima di stabilirsi al vecchio Strawbridge e ai magazzini Clothier.In seguito si e' pensato di spostare il progetto con un suo ritorno nuovamente alla sua posizione originale sul mare. Con la Mashantucket Pequot non piu' in grado di portare avanti il progetto insieme, gli investitori locali allungarono la mano sull'operatore di un casinò di Las Vegas, Steve Wynn, che ha raggiunto un accordo lo scorso marzo per aprire un casinò Wynn a Philadelphia. Wynn ha, però, improvvisamente abbandonato il progetto di cui si occupava dallo scorso aprile senza dare alcuna ragione pubblica.Di fronte a un termine per la licenza, PEDP ha dovuto arrampicarsi per trovare un sostituto. Molti nel settore dei giochi hanno visto in Harrah's Entertainment una scelta logica.La società ha in gestione numerosi casino' a Las Vegas oltre ad altre attività varie, tra cui un impianto a Chester, 15 miglia a sud di Philadelphia. Secondo la legge della Pennsylvania, Harrah's non può possedere più del 33 per cento di un secondo casinò.Questo è un momento buio per il progetto Foxwoods Casino che sarebbe stato una bella proposta per rilanciare l'unita' "SS United States", specialmente negli stati che lottano contro la recessione economica. Il progetto per il Revel Casinò è stato anch'esso ritardato.Quale sara' la prossima operazione per la SS United States che Conservancy proporra' come tentativo di sostegno al futuro certamente sostenibile per l'ultimo liner americano?Articolo di Byron Huart _________________ Traduzione Serena87

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.