Voyager of the Seas 25.06-02-07.2011 di Oasi

Download PDF

Salve a tutti
Il mio non sarà un vero diario, ma piuttosto una recensione della crociera con la Voyager of the Seas nel mar Adriatico. L’anno scorso ho fatto una splendida crociera con la Costa Atlantica nei fiordi norvegesi e credo quindi che sia utile non solo parlare dettagliatamente della voyager of the seas ma anche fare un confronto tra le 2 crociere, non tanto per l’itinerario, quanto per ciò che offrono le due navi e per come si presentano internamente ed esternamente (per chi non lo sapesse la voyager è del 1999, la costa atlantica del 2000).
Faccio prima una premessa, per evitare qualsiasi polemica: mi son trovato molto bene sia con Costa sia con Royal, pur essendoci delle differenze tra le 2 compagnie. Cercherò di essere il più possibile obiettivo, elencando pregi (tanti) e difetti.
Essendo un fotografo, mostrerò ovviamente anche qualche immagine, ma prima mi dedicherò alle mie impressioni. A scanso di equivoci, quando non precisato, mi riferirò alla voyager of the seas e non alla costa atlantica.

Arrivati a Venezia tutto si è svolto molto velocemente. Gentilezza e organizzazione hanno contraddistinto l’imbarco (così come lo sbarco a fine crociera). Nessuna coda. In pochi minuti eravamo sulla nave! Abbiamo avuto la stessa fortuna l’anno scorso con la Costa Atlantica.

Abbiamo riservato una cabina interna garantita e ci è stata assegnata una cabina interna ma con una finestrona con la vista sulla royal promenade, una stradona che attraversa orizzontalmente la nave. La cabina era piuttosto carina, in poco spazio era presente tutto quello che occorreva per rendere piacevole un soggiorno: 2 letti singoli, 2 comodini, 2 divanetti, un tavolino, un mobile con specchio, un armadio per i vestiti, una cassaforte, un telefono, un televisore a schermo piatto (sostituito da pochissimo), un minibar e ovviamente un bagno. La mia impressione è che i materiali usati per le cabine sulla Costa Atlantica siano forse di qualità più alta rispetto alla VOS… inoltre ho trovato nella cabina della VOS evidenti segni di usura (mosterò in seguito le foto): credo che per una nave di tale livello sia quasi arrivato il momento di una parziale ristrutturazione delle cabine. Ma a parte questo devo ammettere che ho invece apprezzato tantissimo la doccia con le ante (sull’atlantica avevo le tende), così come la qualità dei materassi e delle lenzuola: non ho mai dormito così bene in vacanza! La nostra era una cabina comunicante e purtroppo abbiamo avuto la sfortuna di avere come vicini dei gran maleducati che ogni volta che tornavano di notte parlavano e ridevano fortissimo svegliandoci! Praticamente sentivamo perfettamente tutto quello che dicevano quando si trovavano in cabina.
L’assistente di cabina è sempre stato molto professionale, pulendo la cabina in maniera perfetta e facendoci trovare, alcune sere, dei simpatici animaletti fatti con gli asciugamani. Ci ha fatto inoltre piacere che un giorno che ci ha visto uscire dalla cabina è venuto a salutarci rivolgendosi a noi direttamente con i nostri nomi che ha quindi imparato a memoria. Sulla costa ci eravamo anche trovati bene da questo punto di vista, ma su royal abbiam trovato qualche attenzione in più.

La voyager of the seas è complessivamente una nave stupenda. E’ immensa, elegante, ogni giorno che passa la si apprezza sempre più. Quando sono salito sull’atlantica l’anno scorso, l’ho subito amata, ma devo ammettere che la nave della royal è ancora più bella. Mi è piaciuta tantissimo la presenza della royal promenade: chi fa solo la visita di qualche ora non può riuscire ad apprezzare particolarmente questa parte della nave, perché di giorno è una zona poco illuminata, un po’ grigia e spenta, non particolarmente popolata… ma di sera si trasforma completamente: tante luci e colori, bar diversi con gente seduta ai tavolini, feste a tema con musica dal vivo, parate in maschera particolarissime che ti fanno tornare bambino! Sembrerà stranissimo, ma ora mi fa davvero strano pensare a una crociera senza la royal promenade. Credo che solo vivendola in prima persona si riesca a capire cosa voglio dire. La VOS ha inoltre alcuni locali/zone che meritano una menzione speciale: il ristorante principale à la carte (elegantissimo, su 3 piani, con un immenso lampadario centrale), la zona piscine (molto più ampia rispetto a Costa), soprattutto la zona solarium (una zona tranquilla dove non possono accedere i bambini, con lettini comodi e 2 immense vasche idromassaggio) e lo studio B, ossia un palazzetto del ghiaccio dove è possibile pattinare (gratuitamente) in orari prestabiliti. Da notare che alcune piscine e vasche idromassaggio sono aperte 24 ore su 24. Belli e piacevolissimi i tanti bar, alcuni con una vista incredibile dall’alto sul mare e su parte della nave, bello il teatro (anche se ho preferito leggermente quello dell’atlantica). La zona del ristorante a buffet è molto ampia, ma in diverse occasioni ho avuto qualche difficoltà a trovare un tavolino libero… esattamente come mi era successo per la costa atlantica. Altri due ristoranti (a pagamento), casino, discoteca, cappella, campo polisportivo, parete d’arrampicata, ping pong, minigolf, pista di pattinaggio a rotelle, palestra, zona sauna e bagno turco (gratuiti) completano l’offerta. Di certo sulla VOS non ci si annoia affatto! Diversi i punti da cui poter ammirare il mare.

Continua…

A presto, Paolo

Continua a questo link:

http://www.liveboat.it/forum/3059-voyager-seas-25-06-02-07-2011-recensione.html

 

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.