Caraibi Magici con Costa Luminosa (16-26.01.2014) di Oasis

Download PDF

 

Eccomi qui, pronto a iniziare il fotoracconto della mia crociera ai Caraibi con costa Luminosa.La nave è molto bella e vivibile (calcolando che era al completo)… direi però che il termine “luminosa” non si addice particolarmente: delle navi che ho visto e fotografato, questa mi è parsa la più scura. Probabilmente questa mia impressione è dovuta soprattutto alle tinte marroni, presenti in quasi tutti gli ambienti della nave.Pulizia e manutenzione impeccabili: indubbiamente uno dei punti di forza delle navi Costa, Luminosa compresa.Cibo: si sa che in crociera l’aspetto culinario ricopre un ruolo tutt’altro che marginale, e personalmente ho trovato il cibo sempre molto buono (eccetto un paio di piatti). Chi ama la cucina italiana sicuramente non può che apprezzare la cucina di bordo. Buffet forse un pochino limitato come scelta rispetto a quello che propongono altre compagnie.Personale molto gentile e disponibile. Mi ha meravigliato il fatto che nonostante la nave si trovasse in America ho sempre potuto esprimermi a bordo in italiano senza nessun problema.Spettacoli: meravigliosi soprattutto quelli degli artisti di bordo (cantanti e ballerini compresi). Grandissimo impegno da parte di tutti. Tra l’altro ho notato che Costa, almeno su questa nave, ha adottato il sistema presente soprattutto sulle compagnie americane: 2 cantanti donne e 2 cantanti uomini. Davvero molto belli gli abiti di scena. Spettacoli sempre durati circa 45-50 minuti (nelle mie precedenti crociere Costa la durata era inferiore: circa 35 minuti).Itinerario: ottimo, 11 giorni in totale compresi 3 giorni di navigazione. Direi che come durata è l’ideale per una crociera ai Caraibi, e di conseguenza trovo che le crociere ai caraibi di 7 giorni con sole 3 isole visitate siano davvero un po’ “limitate”. Mi occuperò meglio dell’itinerario più in avanti, mostrandovi quindi isola per isola.

E ora cominciamo dalle foto della nave, non vi mostrerò tutti gli ambienti ma spero di riuscire a darvi una mia personale visione di Luminosa… personale perché accanto a fotografie più o meno documentative ci sono foto più creative e particolari: in questo vengo aiutato spesso anche dall’uso di un fish-eye che è un obiettivo grandangolare estremo, che abbraccia quindi un angolo di campo molto ampio e porta ad avere curvature alle estremità del fotogramma.

Oasis
Troverete tutte le pagine inerenti a questo Navigammo sul forum a questo link:
COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.