ROYAL CARIBBEAN INTERNATIONAL OFFICIAL SPONSOR DI OPERA ON ICE

Download PDF


Presentazione “Opera on ice” su Voyager of the Seas

Domenica 18 giugno un timido ma caldo sole ha accolto alla Stazione Marittima di Venezia un folto numero di navi da crociera. Fra loro, soprattutto per le notevoli dimensioni, hanno spiccato le due unità della flotta Royal Caribbean “Brilliance of the Seas” e “Voyager of the Seas”.

Proprio su “Voyager of the Seas”, si è tenuta l’anteprima di lancio di “Opera on Ice”, uno spettacolo di pattinaggio e musica, previsto il prossimo 1 ottobre 2011 all’Arena di Verona (trasformata per l’occasione in una pista da pattinaggio sul ghiaccio), dove i più grandi campioni del ghiaccio si esibiranno sulle arie delle opere liriche più famose.

Presenti all’evento, il sindaco di Verona e presidente della “Fondazione Arena di Verona” Flavio Tosi; la graziosa Carolina Kostner, madrina di “Opera on Ice”, prima nel ranking mondiale; Luca Lanotte e Anna Cappellini, della “Nazionale Italiana Pattinatori”; Giulia Mancini, presidente di “Opera on Ice” e ideatrice del progetto; Elisabetta Raffo, public relations & product operations manager di Royal Caribbean International; la professoressa Ornella Milanesi, responsabile del reparto di cardiologia pediatrica di Padova e collaboratrice dell’associazione Onlus “Un cuore, un mondo”; Caterina Aparo, ragazza operata al cuore e salvata grazie alla Onlus “Un cuore, un mondo”.

E proprio nella splendida cornice offerta dalla pista da pattinaggio in ghiaccio presente su “Voyager of the Seas”, Carolina Kostner si è esibita in un appassionante Flamenco, dimostrando le sue straordinarie doti, grazie alle quali si è fatta conoscere e apprezzare a livello planetario.
Un’altra sensazionale esibizione è stata offerta, ai giornalisti accreditati presenti in sala, dagli atleti della “Nazionale Italiana Pattinatori” Anna Cappellini e Luca Lanotte.

In una nota stampa Lina Mazzucco, Direttore Generale RCL Cruises Ltd. Italia, si è dichiarata entusiasta della partecipazione del gruppo Royal a questa iniziativa: “Abbiamo aderito con orgoglio a questo straordinario progetto. Il Palaghiaccio è una delle dotazioni esclusive delle navi Royal Caribbean, e per noi è stato un onore ospitare a bordo della nostra nave la presentazione ufficiale di questo spettacolo unico e meraviglioso e tornare ad avere Carolina esibirsi sulle nostre navi, come in occasione del primo ingresso di Voyager of the Seas in Mediterraneo nel 2006. Royal Caribbean è da sempre sinonimo di innovazione ed offre ai propri ospiti un’esperienza di vacanza diversa e senza eguali: è stato per noi naturale dunque legarci ad un’iniziativa altrettanto unica e senza precedenti”.

Parole di stima sono state espresse anche dalla madrina di “Opera on Ice” Carolina Kostner: “E’ stato molto emozionante tornare a pattinare nello Studio B di Voyager of the Seas. Le sensazioni sono le stesse del 2006, quando nel ruolo di “madrina italiana” ho pattinato insieme ai compagni della squadra nazionale sulla pista di Voyager of the Seas. Una nave sorprendente, dalle mille opportunità per il divertimento e lo sport, ma anche il relax, nell’abbraccio romantico del mare. In qualche modo realizza il mio sogno: una vacanza al mare con spiagge bianche, mare blu…. e al tempo stesso posso mantenere sempre viva la mia passione più profonda: non avrei mai pensato di poter pattinare sulle onde del mare! Non riesco a immaginare una location più suggestiva per presentare uno spettacolo così unico nel suo genere come Opera on Ice”.

Un evento suggestivo, al quale sono seguiti un rinfresco, organizzato e curato in linea con la raffinatezza congeniale a questa compagnia, e una visita guidata alla scoperta della nave, attualmente impegnata in un ciclo di crociere con soste in alcune delle più belle località dell’Adriatico.

Prima di una lunga serie di navi gemelle (di Classe Voyager appunto), “Voyager of the Seas” è caratterizzata dall’eccellenza del servizio, garantita dal rapporto personale di bordo – ospite e spazio – ospite, tra i più elevati nel mondo delle maggiori compagnie crocieristiche. Una nave dai grandi numeri: 311 metri di lunghezza, 48 metri di larghezza, 142.000 tonnellate di stazza lorda; 1.557 cabine in grado di ospitare fino a 3.838 ospiti, seguiti e curati da un equipaggio composto da 1.176 persone.
Biglietto da visita di quest’unità la “Royal Promenade”, una galleria realizzata nel cuore della nave, circondata da lounges e ristoranti come il “Café Promenade”, con annessa la gelateria “Ben & Jerry’s”, il caratteristico “Pig & Wistle Pub”, il raffinato “Champagne Bar”, o lo “Scoreboard Sports Bar”; ma anche di negozi, come la “Fashion Boutique”, il “Perfume Shop”, il “Logo Souvenir Shop”, il “General Store” o il “Jewelry & Gift Shop”. La “Royal Promenade” occupa in lunghezza 100 metri, e in altezza ben quattro ponti. L’altezza considerevole, in grado di offrire la sensazione di ampi spazi, permette la presenza di 138 cabine con finestra affacciata su questo viale, offrendo un buon compromesso fra la convenienza di una cabina interna e la luminosità di una cabina esterna.
Diversi ambienti eleganti e raffinati si trovano su questa nave, come il rutilante “Casinò Royale”, la “Sala da ballo Boleros” o lo “Schooner Bar”, oppure il classico e appartato “Connoisseur Club Cigar Club”, solo per citarne alcuni.
Spettacolare il “Teatro Coral”: con i suoi 1.347 posti a sedere e la sua estensione in altezza su ben tre ponti (il 2, il 3, il 4), è uno dei più grandi teatri a bordo di una nave da crociera.
Di notevole impatto il ristorante principale, con le sue maestose colonne dorate e il magnifico lampadario in cristallo, a centro sala. Situato rispettivamente ai ponti 3, 4 e 5, è diviso idealmente in tre ambienti (Carmen, La Bohème, Magic Flute) uno per ponte, e tutti arredati in stile classico.
A completare l’offerta gastronomica, il “Windjammer Cafè” buffet self-service, ideale per chi preferisce consumare i pasti in un’atmosfera più informale di quella offerta dal ristorante principale. Presente anche un ristorante club: il “Portofino”, caratterizzato da ambiente curato, raffinato e discreto.

Ma Voyager of the Seas è pensata anche per chi ama il contatto col mare: una panoramica passeggiata ai ponti inferiori, a pochi metri dal mare, permette di percorrere lungo tutto il suo perimetro la nave; diventa raggiungibile, anche l’estrema prua, dove si può avere una visuale completa sul mare, emozionante soprattutto in navigazione turistica.

Come se tutto ciò non bastasse a fare di Voyager of the Seas una nave unica nel suo genere, non si possono non ricordare le attrattive e gli ambienti presenti ai ponti superiori, per capire appieno la sua straordinarietà. A iniziare dall’attrezzatissima zona benessere – fitness a prua, con grandi vetrate panoramiche, ricca di sale per i trattamenti, macchinari per l’attività fisica e una stupenda piscina – idromassaggio. Ampio e spazioso il lido, con le sue coloratissime piscine e i suoi idromassaggi riscaldati. Gli amanti dello sport, oltre al palazzetto del ghiaccio e alla zona fitness, hanno a disposizione la “Rock Climbing Wall” (una parete da scalata sulla quale si possono raggiungere i 60 metri sul livello del mare), un campetto da calcio, una pista da jogging, un campo da golf e uno di pattinaggio: l’ideale per mantenere la linea! Non mancano inoltre, sempre ai ponti superiori, ludoteche, discoteche, sale giochi, e altri luoghi d’incontro per i più giovani. E al ponte più alto di tutta la nave, il ponte numero 15, si trova una bella e raccolta cappella il cui soffitto è un lucernario a illuminazione diretta.

Una nave unica con attrazioni uniche, pensata non per una crociera qualsiasi, ma appunto, ricordando il motto della compagnia, per una crociera Royal.

COPIA SNIPPET DI CODICE

Comments are closed.