Royal Caribbean – Il CDC riduce il numero di passeggeri vaccinati

Il CDC riduce il numero di passeggeri vaccinati in “viaggi altamente vaccinati” dal 95% al 90%

La percentuale minima di passeggeri vaccinati su una nave da crociera è diminuita.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno annunciato aggiornamenti al suo programma altamente vaccinato, che elenca i requisiti per le compagnie di crociera da seguire.

Royal Caribbean è una delle tante compagnie di crociera nel programma altamente vaccinato del CDC.

Il CDC ridurrà la soglia percentuale richiesta per determinare i “viaggi altamente vaccinati” dal 95% al 90% dei passeggeri idonei (90% dei passeggeri di età pari o superiore a 5 anni).

La percentuale di vaccinazione dell’equipaggio rimarrà al 95% o superiore per i viaggi altamente vaccinati.

Finora, le navi da crociera in questo programma dovevano navigare con almeno il 95% di passeggeri vaccinati.

Riducendo il numero di passeggeri vaccinati obbligatori, si apre una maggiore capacità ai bambini non vaccinati.

Il CDC ha anche apportato un’altra modifica relativa alle cabine utilizzate per isolare i passeggeri Covid-19.

I locali di isolamento non devono più avere pressione negativa ma devono comunque trovarsi in aree prestabilite. Resta in vigore l’eccezione al trasferimento di persone in cabine predisposte entro 36 ore dallo sbarco.

A seguito di queste modifiche, la Cruise Lines International Association (CLIA) ha rilasciato una dichiarazione a sostegno delle modifiche CDC.

“La Cruise Lines International Association (CLIA) e le sue compagnie di crociera membri accolgono con favore il recente aggiornamento del programma COVID-19 dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) per le navi da crociera che operano nelle acque degli Stati Uniti”.

“L’adeguamento da parte del CDC dei requisiti per la vaccinazione e la quarantena e la stanza di isolamento riconosce le misure altamente protettive in atto a bordo delle navi da crociera ed è in linea con la revoca da parte del CDC di qualsiasi avviso relativo ai viaggi contro la crociera. Le compagnie di crociera membri del CLIA continuano a fornire uno dei i livelli più elevati di mitigazione del COVID-19 per il pubblico in viaggio con tassi di vaccinazione più elevati e una frequenza di test più elevata rispetto alla maggior parte di qualsiasi altro ambiente”.

“Attendiamo con impazienza l’ulteriore sviluppo del programma per portare un maggiore allineamento nel settore dei viaggi e del turismo”.

All’interno del programma altamente vaccinato

Royal Caribbean ha aderito al programma altamente vaccinato del CDC alla fine di febbraio 2022 una volta che il Conditional Sail Order del CDC è diventato volontario.

Il programma regola le navi da crociera battenti bandiera straniera che operano nelle acque degli Stati Uniti con una serie comune di protocolli Covid-19 che gli ospiti e i membri dell’equipaggio devono rispettare.

Anche prima che Royal Caribbean entrasse nel programma, le sue navi di solito navigavano intorno al 95% di vaccinazione.

Alla fine di dicembre 2021, il presidente e CEO di Royal Caribbean International Michael Bayley ha affermato che una tipica navigazione ha tra il 95 e il 98% della popolazione a bordo completamente vaccinata.

Comments are closed.